Docente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una classe in Sierra Leone

Un insegnante è una fgura profesisonale tipica presente nell'ordinamento scolastico statale. Egli è una figura professionale che appartiene all'ambito dei lavoratori della conoscenza o knowledge workers, opera principalmente nell'ambito delle istituzioni dell'educazione formale come risorsa umana appartenente ad uno specifico progetto educativo.

Il termine docente (derivante dal latino "docentem" accusativo di "docens" che è a sua volta il participio presente del verbo "dŏcēre" nel significato di: far sapere, ammaestrare, insegnare) viene utilizzato spesso come sinonimo. Rispetto a quest'ultimo, tuttavia, comporta un riferimento più generico, facente riferimenot all'atività dell'insegnamento in modo generico.

Nel mondo[modifica | modifica sorgente]

Italia[modifica | modifica sorgente]

Secondo la legge italiana, la libertà didattica è libera, infatti l'art. 33 della costituzione della Repubblica Italiana afferma che «L'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento».
Le finalità e gli'obiettivi dell'azione educativa dei docenti sono quindi stabiliti normativamente: nelle leggi statali e regionali, nei programmi, nelle circolari e regolamenti applicativi, scendendo sempre più in dettaglio fino ai documenti programmatici del singolo Istituto scolastico (come, ad esempio, nel Piano dell'offerta formativa, il cosiddetto POF). Ma questa quantità di disposizioni e indicazioni, proprio per l'art. 33, non può imporre ai docenti l'adozione di un preciso metodo d'insegnamento. Il "come", cioè con quale metodologia specifica realizzare gli obiettivi dell'insegnamento stabiliti dalle norme, è lasciato alla libertà dei docenti. Vale a dire alla loro ricerca didattica, alla loro scelta consapevole e quindi alla loro responsabilità personale.

Reclutamento e formazione[modifica | modifica sorgente]

Per diventare docente in Italia attualmente occorre aver frequentato, previa selezione a concorso pubblico, il TFA (tirocinio formativo attivo) che comprende un percorso di tirocinio diretto (negli istituti scolastici) e indiretto (presso le università) di 475 ore sotto la guida di diversi tutor.[1]. Nel 2013 sono stati anche attivati i cosiddetti PAS (percorsi abilitanti speciali) accessibili, senza alcuna selezione, da chiunque abbia alle spalle almeno tre anni di servizio. Il percorso di studio per chi vuole insegnare nelle diverse tipologie di istituzioni educative è differenziato. In particolare:

  • Per insegnare nelle scuole materne ed elementari: laurea magistrale in Scienze della formazione primaria (quinquennale, con tirocini a partire dal secondo anno di corso, a numero programmato con prova di accesso. Consente di conseguire l’abilitazione per la scuola primaria e dell’infanzia).
  • Per insegnare nelle scuole medie: laurea triennale + specialistica/magistrale (generalmente biennale, a numero chiuso) + 1 anno di TFA (a numero aperto)
  • Per insegnare nelle superiori: laurea triennale, + specialistica/magistrale (generalmente biennale, a numero aperto) + 1 anno di TFA (a numero chiuso con prova di ingresso sia scritta che orale).
  • Per insegnare all'università o in altre istituzioni superiori universitarie: Nel sistema universitario italiano, si distinguono i seguenti ruoli accademici: 1) Professore di I fascia (o professore ordinario) a cui si accede a seguito di concorso, 2) Professore di II fascia (o professore associato) a cui si accede a seguito di concorso, 3) Ricercatore universitario e Ricercatore universitario a tempo determinato (con attribuzione, in caso di affidamento di uno o più corsi curriculari, del titolo di professore aggregato per l'intero anno accademico in cui si tengono tali corsi). Per entrambi ogni Facoltà può richiedere al proprio Ateneo di bandire un posto. Tecnicamente non è necessario alcun titolo di studio, la facoltà si riserva il diritto di scegliere le caratteristiche minime per partecipare al concorso.

A partire dal 2000, la professione di docente è classificata come lavoro usurante dal'INPS per:

  • il tasso di suicidi fra i dieci e i 20 anni di servizio;
  • l'elevata percentuale di persone che improvvisamente si trovano affette da depressione, nevrosi o a dover assumere psicofarmaci;
  • la frequenza di tumori a seguito delle immunodepressioni, che seguono ansia e stress, e lasciano aperte le porte a malattie e infezioni.

Nel Regno Unito quella dell’insegnante è tra le categorie considerate helping profession, vale a dire esposte a ri­schi professionali che posso­no sfociare in patologie con un’usura psicofisica.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Per le scuole medie e superiori sono esistiti dal 1999 al 2008 presso le Università appositi corsi biennali di formazione post-laurea (SSIS Scuole di specializzazione all'insegnamento secondario), che prevedevano esami teorici di materia, di pedagogia, di didattica e un periodo di tirocinio nelle scuole statali, sotto la guida di un tutor.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]