Don't Call Me Angel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Don't Call Me Angel
Dont Call Me Angel.png
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaAriana Grande, Miley Cyrus, Lana Del Rey
Tipo albumSingolo
Pubblicazione13 settembre 2019
Durata3:10
Album di provenienzaCharlie's Angels: Original Motion Picture Soundtrack
GenerePop
EtichettaRepublic Records
ProduttoreIlya, Max Martin
FormatiCD, 7", 12", MC,[1] download digitale,[2] streaming[3]
Ariana Grande - cronologia
Singolo precedente
(2019)
Singolo successivo
Miley Cyrus - cronologia
Singolo precedente
(2019)
Singolo successivo
Lana Del Rey - cronologia
Singolo precedente
(2019)
Singolo successivo

Don't Call Me Angel è un singolo delle cantanti statunitensi Ariana Grande, Miley Cyrus e Lana Del Rey, pubblicato il 13 settembre 2019 come primo estratto dalla colonna sonora del film Charlie's Angels.

Il brano è stato scritto dalle tre stesse interpreti con Alma-Sofia Miettinen, Savan Kotecha, Max Martin e Ilya Salmanzadeh, e prodotto da questi ultimi due.

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

La collaborazione fra le tre cantanti alla colonna sonora di Charlie's Angels è stata annunciata il 27 giugno 2019.[4] Il singolo è uscito globalmente sulle piattaforme digitali il successivo 13 settembre; entrerà in rotazione radiofonica negli Stati Uniti dal 16 settembre nelle radio adult contemporary,[5] e dal giorno successivo nelle stazioni mainstream.[6]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip del brano è stato postato sul canale YouTube-Vevo di Ariana Grande in concomitanza con la sua pubblicazione commerciale. Nel finale compare Elizabeth Banks nei panni di Susan Bosley, il suo personaggio in Charlie's Angels. È stato girato a luglio 2019[7] e diretto da Hannah Lux Davis.[8] Nel video, Ariana Grande, Miley Cyrus e Lana Del Rey interpretano delle eroine in missione, ciascuna con un carattere diverso che le contraddistingue: Ariana è la più innocente e delicata nel gruppo, con ali bianche, e comanda le altre; Miley è invece la più aggressiva e impulsiva, e prima si allena nel pugilato sul ring e poi tortura un ragazzo, legato a una sedia, ma anche provocandolo e cavalcandolo.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Craig Jenkins di Vulture ha scritto che il singolo "fonde stili che suonano bene da soli ma che fanno fatica a prendere forma insieme".[9] Stacy Anderson di Pitchfork ha definito la canzone "piatta", criticandone la poca creatività.[10] Scrivendo per il New Musical Express, Rhian Daly ha affermato che "sicuramente non è il seguito ideale della canzone per Charlie's Angels delle Destiny's Child" e che la collaborazione è "molto meno convincente".[11]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Don't Call Me Angel – 3:10

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Ariana Grandevoce, testo e musica
  • Miley Cyrus – voce, testo e musica
  • Lana Del Rey – voce, testo e musica
  • Ilyaproduzione, testo e musica, basso, batteria, tastiere
  • Max Martin – produzione, testo e musica, basso, batteria, tastiere
  • Alma – testo e musica
  • Savan Kotecha – testo e musica
  • Cory Bice – tecnico della registrazione
  • Jeremy Lertola – tecnico della registrazione
  • Sam Holland – tecnico della registrazione
  • John Hanes – tecnico del missaggio
  • Serban Ghenea – missaggio

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Don't Call Me Angel ha debuttato alla 13ª posizione nella Billboard Hot 100 statunitense, diventando la ventesima top 20 di Ariana Grande, la quattordicesima di Miley Cyrus e la terza di Lana Del Rey.[12] Ha venduto 26.000 copie digitali, risultando la seconda canzone più scaricata della settimana, e ha totalizzato 26,3 milioni di riproduzioni in streaming (l'11ª canzone più riprodotta) e un'audience radiofonica di 7,5 milioni di ascoltatori.[13] La settimana seguente è scesa di 39 posizioni alla 52ª.[14]

Il singolo ha debuttato alla 2ª posizione della Official Singles Chart britannica con 46.540 unità di vendita nella sua prima settimana, di cui 5.662 copie pure, risultando il brano più scaricato sulle piattaforme digitali della settimana e diventando la 15ª top 10 nel Regno Unito per Ariana Grande, la 5ª per Miley Cyrus, e la 4ª per Lana Del Rey.[15]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2019) Posizione
massima
Argentina[16] 82
Australia[17] 4
Austria[18] 12
Belgio (Fiandre)[19] 28
Belgio (Vallonia)[20] 39
Bulgaria[21] 6
Canada[22] 7
Croazia[23] 17
Danimarca[24] 22
Estonia[25] 4
Finlandia[26] 9
Francia[27] 64
Germania[28] 11
Grecia[29] 1
Irlanda[30] 2
Italia[31] 39
Lettonia[32] 3
Libano[33] 16
Lituania[34] 3
Malaysia[35] 7
Norvegia[36] 13
Nuova Zelanda[37] 6
Paesi Bassi[38] 27
Polonia[39] 74
Portogallo[40] 8
Regno Unito[41] 2
Repubblica Ceca[42] 3
Singapore[43] 3
Slovacchia[44] 3
Spagna[45] 28
Stati Uniti[46] 13
Svezia[47] 25
Svizzera[48] 4
Ungheria[49] 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ariana Grande Official Store, su shop.arianagrande.com. URL consultato il 16 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 16 settembre 2019).
  2. ^ Don't Call Me Angel (Charlie's Angels) - Single by Ariana Grande, Miley Cyrus & Lana Del Rey, iTunes. URL consultato il 13 settembre 2019.
  3. ^ Ariana Grande, Miley Cyrus & Lana Del Rey - Don't Call Me Angel, Spotify. URL consultato il 13 settembre 2019.
  4. ^ (EN) Sydney Bucksbaum, Miley Cyrus, Ariana Grande, Lana Del Rey team up for Charlie's Angels theme song, Entertainment Weekly. URL consultato il 13 settembre 2019.
  5. ^ (EN) Hot/Modern/AC Future Releases, All Access. URL consultato il 13 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2019).
  6. ^ (EN) Top 40/M Future Releases, All Access. URL consultato il 13 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2019).
  7. ^ (EN) Rebecca Lewis, Lana Del Rey becomes a Charlie’s Angels as she joins Miley Cyrus and Ariana Grande on music video shoot, Metro. URL consultato il 13 settembre 2019.
  8. ^ (EN) Glenn Rowley, Ariana Grande, Miley Cyrus & Lana Del Rey Are Literal Angels in New Video Teaser: Watch, Billboard. URL consultato il 13 settembre 2019.
  9. ^ (EN) Craig Jenkins, Ari, Miley, and Lana's Charlie's Angels Song Just Can't Quite Make Its Pop Stars Align, Vulture. URL consultato il 18 settembre 2019.
  10. ^ (EN) Stacey Anderson, "Don't Call Me Angel" by Ariana Grande / Lana Del Rey / Miley Cyrus Review, Pitchfork. URL consultato il 18 settembre 2019.
  11. ^ (EN) Rhian Daly, The new 'Charlie's Angels' track should be the follow up to 'Independent Women'. So why does it fail the musical Bechdel test?, New Musical Express. URL consultato il 18 settembre 2019.
  12. ^ (EN) Five Burning Questions: All-Star 'Don't Call Me Angel' Debuts at No. 13 on the Hot 100, Billboard. URL consultato il 7 ottobre 2019.
  13. ^ (EN) Gary Trust, Ariana Grande, Miley Cyrus & Lana Del Rey's 'Don't Call Me Angel' Flies Onto Hot 100, Billboard. URL consultato il 23 settembre 2019.
  14. ^ (EN) The Hot 100 - Week of October 05, 2019, Billboard. URL consultato il 6 ottobre 2019.
  15. ^ (EN) Alan Jones, Charts analysis: Stormzy and Sheeran see off Charlie's Angels supergroup, Music Week. URL consultato il 22 settembre 2019.
  16. ^ (ES) Argentina Hot 100 - Semana del 29 de septiembre, Billboard Argentina. URL consultato il 27 settembre 2019.
  17. ^ (EN) ARIANA GRANDE, MILEY CYRUS & LANA DEL REY - DON'T CALL ME ANGEL (SONG), su australian-charts.com. URL consultato il 21 settembre 2019.
  18. ^ (DE) Ariana Grande, Miley Cyrus & Lana Del Rey - Don't Call Me Angel, su austriancharts.at. URL consultato il 27 settembre 2019.
  19. ^ (NL) Ariana Grande, Miley Cyrus & Lana Del Rey - Don't Call Me Angel, Ultratop. URL consultato il 20 settembre 2019.
  20. ^ (FR) Ariana Grande, Miley Cyrus & Lana Del Rey - Don't Call Me Angel, Ultratop. URL consultato il 20 settembre 2019.
  21. ^ (EN) Chart - 2019-10-04 - 2019-10-10, Prophon. URL consultato il 14 ottobre 2019.
  22. ^ (EN) Ariana Grande Chart History - Canadian Hot 100, Billboard. URL consultato il 24 settembre 2019.
  23. ^ (HR) ARC 100 - datum: 7. listopada 2019., HRT. URL consultato l'8 ottobre 2019.
  24. ^ (DA) Track Top-40 - Uge 37, 2019, Hitlisten. URL consultato il 25 settembre 2019.
  25. ^ (ET) Siim Nestor, EESTI TIPP-40 MUUSIKAS: Sander Mölder ja Daniel Levi astusid sisse, Eesti Ekspress. URL consultato il 24 settembre 2019.
  26. ^ (FI) Ariana Grande, Miley Cyrus, Lana Del Rey - Don't Call Me Angel (Charlie's Angels), IFPI Finland. URL consultato il 22 settembre 2019.
  27. ^ (FR) Top Singles (téléchargement + streaming) - Semaine du 20 Septembre 2019, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 23 settembre 2019.
  28. ^ (DE) Ariana Grande, Miley Cyrus & Lana Del Rey - Don't Call Me Angel, Offizielle Deutsche Charts. URL consultato il 20 settembre 2019.
  29. ^ (EN) Official IFPI Charts - Top-75 Albums Sales Chart - Week: 37/2019, IFPI Greece. URL consultato il 23 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2019).
  30. ^ (EN) Irish Charts - Singles - Week 38 2019 - Week Ending 20 Sep 2019, Irish Recorded Music Association. URL consultato il 20 settembre 2019.
  31. ^ Classifica settimanale WK 38 (dal 13.09.2019 al 19.09.2019), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 20 settembre 2019.
  32. ^ (LV) Mūzikas Patēriņa Tops/ 38. nedēļa, Latvijas Izpildītāju un producentu apvienība. URL consultato il 10 ottobre 2019.
  33. ^ (EN) Ariana Grande, The Official Lebanese Top 20. URL consultato il 13 ottobre 2019.
  34. ^ (LT) 2019 38-os SAVAITĖS (rugsėjo 13-19 d.) TOP100, AGATA. URL consultato il 9 ottobre 2019.
  35. ^ (EN) Top 20 Most Streamed International & Domestic Singles in Malaysia - Week 38 (13/09/2019-19/09/2019) (PDF), Recording Industry Association of Malaysia. URL consultato il 30 settembre 2019.
  36. ^ (NO) Singel 2019-W38, Topplista. URL consultato il 22 settembre 2019.
  37. ^ (EN) Official Top 40 Singles - 23 September 2019, The Official NZ Music Charts. URL consultato il 21 settembre 2019.
  38. ^ (NL) Ariana Grande, Miley Cyrus & Lana Del Rey - Don't Call Me Angel, Dutch Charts. URL consultato il 20 settembre 2019.
  39. ^ (PL) airplay - top - archiwum - 28.09. - 04.10.2019, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 7 ottobre 2019.
  40. ^ (EN) ARIANA GRANDE, MILEY CYRUS & LANA DEL REY - DON'T CALL ME ANGEL (SONG), su portuguesecharts.com. URL consultato il 29 settembre 2019.
  41. ^ (EN) Don't Call Me Angel - Full Official Chart History, Official Charts Company. URL consultato il 20 settembre 2019.
  42. ^ (CS) CZ - SINGLES DIGITAL - TOP 100 - M. CYRUS/L. DEL REY/A.GRANDE - Don't Call Me Angel (Charlie's Angels), International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 23 settembre 2019.
  43. ^ (EN) RIAS Top Charts - Week 38 (13-19 September 2019), Recording Industry Association Singapore. URL consultato il 30 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 30 settembre 2019).
  44. ^ (CS) SK - SINGLES DIGITAL - TOP 100 - M. CYRUS/L. DEL REY/A.GRANDE - Don't Call Me Angel (Charlie's Angels), International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 23 settembre 2019.
  45. ^ (ES) Ariana Grande, Miley Cyrus & Lana Del Rey - Don't Call Me Angel (Charlie's Angels), su elportaldemusica.es. URL consultato il 24 settembre 2019.
  46. ^ (EN) Ariana Grande Chart History - Hot 100, Billboard. URL consultato il 23 settembre 2019.
  47. ^ (SV) Veckolista Singlar, vecka 38, Sverigetopplistan. URL consultato il 20 settembre 2019.
  48. ^ (DE) Ariana Grande, Miley Cyrus & Lana Del Rey - Don't Call Me Angel, Schweizer Hitparade. URL consultato il 22 settembre 2019.
  49. ^ (HU) Stream Top 40 slágerlista - 2019. 38. hét - 2019. 09. 13. - 2019. 09. 19., Magyar Hanglemezkiadók Szövetsége. URL consultato il 27 settembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica