7 Rings

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
7 Rings
7 Rings.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaAriana Grande
Tipo albumSingolo
Pubblicazione18 gennaio 2019
Durata2:58
Album di provenienzaThank U, Next
GenerePop rap[1][2]
Trap[2]
Contemporary R&B[3]
EtichettaRepublic
ProduttoreTommy Brown, Charles Anderson, Michael Foster
RegistrazioneJungle City Studios, New York (New York)
The Record Plant, Hollywood (California)
Formati7", MC, download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi d'oroAustria Austria[4]
(vendite: 15 000+)
Germania Germania[5]
(vendite: 200 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia[6]
(vendite: 70 000+)
Belgio Belgio[7]
(vendite: 40 000+)
Canada Canada (4)[8]
(vendite: 320 000+)
Danimarca Danimarca[9]
(vendite: 90 000+)
Francia Francia[10]
(vendite: 200 000+)
Italia Italia[11]
(vendite: 50 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[12]
(vendite: 30 000+)
Polonia Polonia (2)[13]
(vendite: 40 000+)
Portogallo Portogallo[14]
(vendite: 20 000+)
Regno Unito Regno Unito[15]
(vendite: 600 000+)
Spagna Spagna[16]
(vendite: 40 000+)
Ariana Grande - cronologia
Singolo precedente
(2018)
Logo
Logo del disco 7 Rings

7 Rings (stilizzato in minuscolo) è un singolo della cantante statunitense Ariana Grande, pubblicato il 18 gennaio 2019 come secondo estratto dal quinto album in studio Thank U, Next.[17][18]

La canzone è stata scritta da Ariana Grande, Kaydence, Njomza Vitia, Tayla Parks e Victoria Monét insieme ai suoi produttori Tommy Brown, Charles Anderson e Michael Foster. Contiene un'interpolazione di My Favorite Things di Rodgers e Hammerstein, quindi entrambi sono anche accreditati come autori. Il video musicale, diretto da Hannah Lux Davis, ha accompagnato la sua uscita lo stesso giorno. Un remix con il rapper americano 2 Chainz è stato pubblicato il 1º febbraio 2019.

7 Rings ha debuttato al numero uno della Billboard Hot 100. È diventato il secondo singolo numero uno di Ariana Grande, con 8 settimane non consecutive al primo posto, diventando il suo primo posto più lungo fino ad oggi.

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Ariana Grande ha anticipato la traccia nel video musicale di Thank U, Next, in cui i primi secondi dello strumentale sono usati nella sequenza di apertura, e la targa della macchina che guida recita 7 Rings.[19] Il giorno dopo l'uscita del video, Ariana Grande ha confermato l'esistenza di 7 Rings e ha rivelato il momento che lo ha ispirata su Twitter:[20]

«"beh ............. fu una giornata abbastanza difficile a nyc. i miei amici mi portarono da tiffany's. prendemmo molto champagne. comprai anelli per tutti. fu molto folle e divertente". e sulla via del ritorno [allo studio] njomza era tipo "stronza, questa deve essere una canzone lol", fu così che la scrivemmo quel pomeriggio."»

La cantante descrive la canzone come "un inno all'amicizia", in seguito pubblicando le illustrazioni del singolo su Instagram insieme alla data di uscita, il 18 gennaio.[21]

Composizione e testo[modifica | modifica wikitesto]

Il brano è stato scritto e composto dalla stessa cantante in collaborazione con Kimberly Krysiuk, Njomza Vitia, Tayla Parx, Victoria Monét, Charles Anderson, Michael Foster e Tommy Brown, questi ultimi tre anche produttori. Contiene un campionamento del brano del 1959 My Favorite Things, scritto da Oscar Hammerstein II e Richard Rodgers e comparsa nel musical The Sound of Music.[22] È il secondo singolo radiofonico estratto dall'album dopo Thank U, Next.

7 Rings è una canzone trap-pop e R&B che dura 2 minuti e 58 secondi.[23][24] Presenta un basso pesante[25] e vede Ariana Grande discutere di "come il successo globale le abbia permesso di godersi le cose migliori".[26] La rivista Billboard ha notato che è "la canzone più hip-hop che Ariana Grande abbia mai pubblicato nell'era post-Sweetener, con Ariana che ha quasi rappato i versi della canzone".[25]

La canzone contiene versi provenienti da My Favorite Things di The Sound of Music: Breakfast at Tiffany's/And bottles of bubbles/Girls with tattoos who like getting in trouble/Lashes and diamonds, ATM machines/Buy myself all of my favorite things".[27] La canzone interpola anche "Gimme the Loot" di The Notorious BIG nel bridge.[28]

Ariana Grande ha descritto la canzone come un'evoluzione del precedente singolo "Thank U, Next", mentre abbracciava un nuovo capitolo.[29] Il singolo si apre su come la sua rottura con Pete Davidson l'abbia portata a "trattare i suoi amici".[26]

Nel marzo 2019, Imagem/Concord Bicycle Music, proprietaria dei diritti editoriali dei Rodgers e Hammerstein, ha ottenuto il 90% dei diritti d'autore della canzone.[30]

7 Rings è scritta in chiave di Do# minore nel tempo comune con un tempo di 70 battiti al minuto. La canzone contiene segmenti di rapping; tuttavia nelle parti del canto, la voce della cantante copre le note dal Sol#3 al Do#5.[31]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il brano ha avuto sia recensioni positive che negative. Brittany Spanos di Rolling Stone ha recensito positivamente il singolo, definendolo "pericolosamente divertente".[32] Markos Papadatos del Digital Journal ha elogiato la voce di Ariana Grande, definendola "liscia e cristallina con un'atmosfera retrò" e aggiungendo che la cantante mostra "coerenza con i suoi altri singoli radiofonici" e che "ogni sua canzone si distingue sia per la musica che per il testo".[33]

Jamieson Cox di Pitchfork ha definito la canzone "una delusione, considerando tutta l'anticipazione", aggiungendo che è musicalmente "molto lontano dall'innocenza di Sweetener".[34] Spencer Kornhaber di The Atlantic non ha apprezzato il modo "caricaturale ed emulativo" in cui viene utilizzato uno stile musicale tipico delle persone di colore nella canzone, affermando che "sta indossando una cultura non sua come se fosse uno scherzo".[35]

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Ariana Grande è stata accusata dalla rapper statunitense Princess Nokia di aver plagiato il suo brano Mine.[36] Tuttavia, dopo aver ricevuto forti reazioni negative, ha eliminato il video dove l'accusava.[37] Anche i rapper statunitensi Soulja Boy e 2 Chainz hanno accusato la cantante di aver plagiato rispettivamente i brani Pretty Boy Swag e Spend It. 2 Chainz ha inoltre accusato Grande di aver rubato la sua estetica "pink trap",[38] ma in seguito ha collaborato con la cantante al remix di 7 Rings, uscito il 1º febbraio,[39] e al suo singolo Rule the World.[40]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Panoramica e accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Ariana Grande ha condiviso l'anteprima del video musicale il 14 gennaio 2019.[41] Il video stesso è stato presentato in anteprima il 18 gennaio 2019 sul suo canale YouTube. Il video musicale è stato diretto da Hannah Lux Davis, che è anche stata regista dei video per precedenti singoli di Grande Breathin e Thank U, Next.[42]

La rivista Billboard ha definito il video, in cui domina il colore rosa, "impertinente", mentre Ariana Grande e le sue amiche si sfilano i loro anelli di diamanti ad una lussuosa festa in una "dimora decorata con diamanti, graffiti e una torre di champagne".[43] Il Digital Journal gli ha assegnato un punteggio A, definendolo "distinto", "notevole", "creativo e artistico".[33] Il video ha totalizzato 23,6 milioni di visualizzazioni nelle sue prime 24 ore.[44]

Sinossi[modifica | modifica wikitesto]

Il video si apre con una scena all'esterno di una casa con suoni di sirene della polizia ed elicotteri di sottofondo, mentre viene mostrata Ariana Grande in compagnia di altre ragazze che posano su delle auto e si accarezzano. Successivamente viene mostrato il titolo 7 Rings (anche stilizzato in lingua giapponese come 七つのリング).[45][46] Mentre la musica inizia, la scena si sposta sulla cantante, che si trova in una cucina illuminata da luci a neon rosa. Viene quindi mostrata una festa in cui si esibiscono ballerini e la cantante, dove i partecipanti ballano e bevono vino.[47] La scena successiva raffigura Ariana Grande di fronte a una torre di bicchieri di plastica riempiti d'acqua; la cantante versa quindi una bottiglia di vino sopra di essi.[48] La scena successiva mostra Ariana Grande sdraiata sulla scala con una coda di cavallo ispirata a Raperonzolo.[49] Il video continua con la cantante che versa una bottiglia di vino sulla torre di tazze che finiscono per cadere, e poi con una scena girata in una casa delle bambole, per finire con la cantante si sposta in una stanza illuminata da luci verdi ispirate alla scenografia del musical Wicked. Le scene finali rappresentano Ariana Grande all'esterno della casa con tutti i suoi amici e ballerini, incluso il suo cane Toulouse.[44]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Ariana Grande, Victoria Monét, Tayla Parx, Njomza Vitia, Kimberly Krysiuk, Tommy Brown, Michael Foster, Charles Anderson, Richard Rodgers e Oscar Hammerstein II.

Download digitale[50]
  1. 7 Rings – 2:58
Download digitale – remix[51]
  1. 7 Rings (Remix) (feat. 2 Chainz) – 2:58
7" (Stati Uniti), MC (Stati Uniti)[52]
  • Lato A
  1. 7 Rings (Esplicita) – 2:58
  • Lato B
  1. 7 Rings (Edited) – 2:58

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti
Produzione
  • Tommy Brown – produzione
  • Charles Anderson – produzione
  • Michael Foster – produzione
  • Ariana Grande – produzione parti vocali
  • Victoria Monét – produzione parti vocali
  • Brendan Morawski – registrazione
  • Billy Hickey – registrazione
  • Sean Kline – assistenza tecnica
  • Serban Ghenea – missaggio
  • John Hanes – assistenza al missaggio
  • Randy Merrill – mastering

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti 7 Rings ha debuttato al 1º posto della Billboard Hot 100, diventando la seconda numero uno della cantante dopo Thank U, Next. Il singolo ha accumulato nella prima settimana 96.000 vendite digitali, 85,3 milioni di riproduzioni in streaming e un'audience radiofonica di 27,5 milioni di ascoltatori, entrando in vetta anche alla classifica digitale e a quella riguardante lo streaming.[53] Grazie a 7 Rings e al suo precedente singolo, il suo album di provenienza Thank U, Next è stato il terzo ad aver contenuto ben due canzoni che hanno debuttato al primo posto, dopo Scorpion di Drake del 2018 e Daydream di Mariah Carey del 1995. La canzone ha reso Ariana Grande la terza artista femminile con molteplici debutti in prima posizione, dopo Britney Spears e Mariah Carey, e in generale la quinta dopo Justin Bieber e Drake.[54][55] Nella sua quarta settimana, il singolo ha mantenuto la prima posizione, mentre le sue stesse Break Up with Your Girlfriend, I'm Bored e Thank U, Next erano rispettivamente seconda e terza. Con tre brani alle prime tre posizioni, Ariana Grande è diventata la prima artista ad occupare interamente la top 3 dai Beatles nel 1967.[56] 7 Rings è rimasta al primo posto per otto settimane non consecutive; a metà aprile è stata sostituita da Old Town Road di Lil Nas X ed è scesa al terzo posto.[57]

Europa e Australia[modifica | modifica wikitesto]

7 Rings ha debuttato in vetta della classifica britannica con 126.000 copie vendute in una settimana, di cui 15.000 download digitali e 16,9 milioni di riproduzioni streaming. Si tratta della miglior settimana di debutto per la cantante nella classifica, sorpassando le 113.000 copie vendute da Problem nel 2014. 7 Rings ha segnato anche la miglior settimana di streaming nella storia della classifica ed è il quarto singolo di Ariana Grande a raggiungere il primo posto nella nazione.[58] Nella settimana del 21 febbraio, è stato rimpiazzato in cima da Break Up with Your Girlfriend, I'm Bored, rendendo Ariana Grande la seconda artista femminile ad occupare le prime due posizioni dopo Madonna e la prima a sostituirsi in vetta. La settimana seguente è ritornata al primo posto, sostituendo se stessa nuovamente e diventando così la prima artista a sostituirsi in vetta per due settimane consecutive.[59]

Il singolo ha debuttato direttamente al 1º posto anche nella classifica irlandese registrando 1,67 milioni di riproduzioni streaming e conquistando il record per il maggior numero di riproduzioni in una settimana, precedentemente detenuto da Ed Sheeran.[60]

In Italia, 7 Rings ha raggiunto la quinta posizione, rimanendo in classifica per 18 settimane.[61]

Nella classifica australiana ha fatto il suo ingresso alla prima posizione, diventando la terza numero uno di Ariana Grande nella classifica.[62]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2019) Posizione
massima
Argentina[63] 24
Australia[64] 1
Austria[64] 2
Belgio (Fiandre)[64] 4
Belgio (Vallonia)[64] 6
Bolivia[65] 5
Bulgaria[66] 3
Canada[67] 1
Corea del Sud[68] 26
Costa Rica[69] 13
Croazia[70] 7
Danimarca[64] 2
El Salvador[71] 12
Estonia[72] 1
Finlandia[64] 1
Francia[73] 2
Germania[64] 4
Grecia[74] 1
Guatemala[75] 18
Honduras[76] 15
Irlanda[60] 1
Islanda[77] 1
Italia[64] 5
Lettonia[78] 1
Libano[79] 6
Lituania[80] 1
Malaysia[81] 1
Norvegia[64] 1
Nuova Zelanda[64] 1
Paesi Bassi[64] 4
Panama[82] 15
Portogallo[83] 1
Regno Unito[58] 1
Repubblica Ceca[84] 1
Romania[85] 5
Russia[86] 7
Singapore[87] 1
Slovacchia[88] 1
Spagna[64] 5
Stati Uniti[53] 1
Svezia[64] 1
Svizzera[64] 1
Ucraina[89] 26
Ungheria[90] 1

Date di pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Regione Data Formato Versione Etichetta Note
Vari 18 gennaio 2019 Download digitale, streaming Originale Republic Records [91]
Stati Uniti 22 gennaio 2019 Contemporary hit radio [92]
Vari 1º febbraio 2019 Download digitale, streaming Remix con 2 Chainz [93]
5 aprile 2019 Vinile a 7'' Versione originale e modificata
12 aprile 2019 Musicassetta

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Taylor Weatherby, Ariana Grande & Her Girlfriends Get Their Bling On In Sassy '7 Rings' Video: Watch, su Billboard, 18 gennaio 2019. URL consultato il 19 gennaio 2019.
  2. ^ a b (EN) Shannon Connellan, Ariana Grande releases neon-drenched music video for '7 Rings', su Mashable, 18 gennaio 2019. URL consultato il 19 gennaio 2019.
  3. ^ (EN) Jeff Nelson, Ariana Grande reveals some of her favorite things in new women empowerment anthem '7 Rings', Entertainment Weekly, 18 gennaio 2019. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  4. ^ (DE) Ariana Grande, 7 Rings – Gold & Platin, IFPI Austria. URL consultato il 23 aprile 2019.
  5. ^ (DE) Gold-/Platin-Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 5 luglio 2019.
  6. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2019 Singles, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  7. ^ (NL) Goud en Platina - Singles 2019, Ultratop. URL consultato il 28 maggio 2019.
  8. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 28 maggio 2019.
  9. ^ (DA) Certificeringer, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 13 novembre 2019.
  10. ^ (FR) Les Certifications, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 28 maggio 2019.
  11. ^ 7 Rings (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 6 maggio 2019.
  12. ^ (EN) NZ Top 40 Singles Chart - 04 March 2019, The Official NZ Music Charts. URL consultato il 2 marzo 2019.
  13. ^ (PL) platynowe płyty cd - archiwum - 2019, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 19 settembre 2019.
  14. ^ (EN) PORTUGUESE CHARTS - SINGLES TOP 20 - 32/2019, su portuguesecharts.com. URL consultato il 20 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2019).
  15. ^ (EN) Ariana Grande, 7 Rings, British Phonographic Industry. URL consultato l'8 aprile 2019.
  16. ^ (ES) Ariana Grande - 7 Rings, su elportaldemusica.es. URL consultato il 3 aprile 2019.
  17. ^ Ariana Grande, il nuovo singolo è "7 Rings", Sky TG 24, 18 gennaio 2019. URL consultato il 19 gennaio 2019.
  18. ^ (EN) Rania Aniftos, Ariana Grande Announces New Single '7 Rings', su Billboard, 10 gennaio 2019. URL consultato l'11 gennaio 2019 (archiviato l'11 gennaio 2019).
  19. ^ (EN) What Does '7 Rings' In "Thank U, Next" Mean? Ariana Grande May Be Teasing More New Music, su Bustle. URL consultato il 31 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2019).
  20. ^ (EN) Ariana Grande su Twitter, su twitter.com, 2 settembre 2019. URL consultato il 2 settembre 2019.
  21. ^ (EN) Ariana Grande Flexes in New Video for '7 Rings', su Complex. URL consultato il 31 agosto 2019 (archiviato il 19 gennaio 2019).
  22. ^ (EN) Shelby Reitman, Ariana Grande's '7 Rings' Samples 'My Favorite Things' and Twitter Can't Handle It, su Billboard, 18 gennaio 2019. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  23. ^ (EN) 7 rings – Single by Ariana Grande, su itunes.apple.com. URL consultato il 18 gennaio 2019 (archiviato il 19 gennaio 2019).
  24. ^ (EN) Jeff Nelson, Ariana Grande reveals some of her favorite things in new women empowerment anthem '7 Rings', su Entertainment Weekly, 18 gennaio 2019. URL consultato il 24 gennaio 2019 (archiviato il 19 gennaio 2019).
  25. ^ a b (EN) Ariana Grande & Her Girlfriends Get Their Bling On In Sassy '7 Rings' Video: Watch, su Billboard. URL consultato il 18 gennaio 2019 (archiviato il 18 gennaio 2019).
  26. ^ a b (EN) Nick Reilly, Watch the video for Ariana Grande's new song '7 Rings', su NME, 18 gennaio 2019. URL consultato il 18 gennaio 2019 (archiviato il 19 gennaio 2019).
  27. ^ (EN) Marc Hershberg, Rodgers and Hammerstein Top the Pop Charts, su Forbes. URL consultato il 7 marzo 2019 (archiviato l'8 marzo 2019).
  28. ^ (EN) Shaad D'Souza, "7 Rings" Introduces Ariana Grande: The Rapper, su Noisey, 18 gennaio 2019. URL consultato il 19 gennaio 2019 (archiviato il 19 gennaio 2019).
  29. ^ (EN) Ariana Grande Flexes in New Video for '7 Rings', su Complex. URL consultato il 18 gennaio 2019 (archiviato il 19 gennaio 2019).
  30. ^ (EN) Rodgers & Hammerstein Earning 90% of Ariana Grande '7 Rings' Songwriter Royalties, su Billboard. URL consultato il 19 marzo 2019 (archiviato il 30 marzo 2019).
  31. ^ (EN) 7 rings by Ariana Grande, su musicnotes.com. URL consultato il 1º settembre 2019.
  32. ^ (EN) Brittany Spanos, Song You Need to Know: Ariana Grande, '7 Rings', su Rolling Stone, 25 gennaio 2019. URL consultato il 1º settembre 2019.
  33. ^ a b (EN) Markos Papadatos, Review: Ariana Grande releases stunning music video for '7 rings', su Digital Journal, 18 gennaio 2019. URL consultato il 1º settembre 2019.
  34. ^ (EN) Jamieson Cox, Ariana Grande '7 rings', su Pitchfork, 18 gennaio 2019. URL consultato il 1º settembre 2019.
  35. ^ (EN) Spencer Kornbaher, How Ariana Grande Fell Off the Cultural-Appropriation Tightrope, su The Atlantic, 23 gennaio 2019. URL consultato il 1º settembre 2019.
  36. ^ (EN) Megan Armstrong, Princess Nokia Accuses Ariana Grande of Stealing Her Sound on '7 Rings', su Billboard, 18 gennaio 2019. URL consultato il 22 gennaio 2019.
  37. ^ (EN) Matthew Strauss, Princess Nokia Accuses Ariana Grande of Copying Her on New Song "7 rings", Pitchfork, 18 gennaio 2019. URL consultato il 28 luglio 2019.
  38. ^ (EN) Halle Kiefer, Just How Many Artists Feel They Got Ripped Off by Ariana Grande?, su Vulture, 19 gennaio 2019. URL consultato il 22 gennaio 2019.
  39. ^ (EN) Bethy Squires, Ariana Grande Squashes Beef with 2 Chainz on Remix to '7 Rings', su Vulture, 1º febbraio 2019. URL consultato il 2 febbraio 2019.
  40. ^ (EN) Will Gottsegen, Video: 2 Chainz – "Rule The World" (ft. Ariana Grande), Spin, 11 marzo 2019. URL consultato il 28 luglio 2019.
  41. ^ (EN) Brad Witter, These Easter Eggs In Ariana Grande's New "7 Rings" Music Video Teaser Are So Intriguing, su Bustle, 15 gennaio 2019. URL consultato il 1º settembre 2019.
  42. ^ (EN) Althea Legaspi, See Ariana Grande Indulge in Decadent Party in New '7 Rings' Video, su Rolling Stone, 18 gennaio 2019. URL consultato il 1º settembre 2019.
  43. ^ (EN) Taylor Weatherby, Ariana Grande & Her Girlfriends Get Their Bling On In Sassy '7 Rings' Video: Watch, su Billboard, 18 gennaio 2019. URL consultato il 1º settembre 2019.
  44. ^ a b (EN) Rania Aniftos, Ariana Grande's '7 Rings' Music Video Makes the Biggest YouTube Debut of 2019 So Far, su Billboard, 20 gennaio 2019. URL consultato il 1º settembre 2019.
  45. ^ (EN) Alanna Greco, Ariana Grande Has the Best Response to People Criticizing Her "Japanese BBQ Finger" Tattoo, su Cosmopolitan, 2 febbraio 2019. URL consultato il 1º settembre 2019.
  46. ^ (EN) Ariana Grande Fixes Her Tattoo, Which, Yes, Now Reads "7 Rings", su Vogue, 31 gennaio 2019. URL consultato il 1º settembre 2019.
  47. ^ (EN) Noah Yoo, Watch Ariana Grande’s Video for New Song "7 Rings", su Pitchfork, 18 gennaio 2019. URL consultato il 1º settembre 2019.
  48. ^ (EN) Starr Bowenbank, A Guide to Who Ariana Grande's Friends in '7 Rings' Are, su Elle, 18 gennaio 2019. URL consultato il 1º settembre 2019.
  49. ^ (EN) P. Claire Dodsen, Lauren Rearick, Ariana Grande's New "7 Rings" References Her Exes, Apartment, Ponytail, and More, su Teen Vogue, 18 gennaio 2019. URL consultato il 1º settembre 2019.
  50. ^ 7 rings – Single di Ariana Grande, iTunes Store. URL consultato il 1º febbraio 2019 (archiviato il 1º febbraio 2019).
  51. ^ 7 rings (Remix) [feat. 2 Chainz] – Single di Ariana Grande, iTunes Store. URL consultato il 1º febbraio 2019 (archiviato il 1º febbraio 2019).
  52. ^ (EN) Ariana Grande Official Store - Ariana Grande Shop, su shop.arianagrande.com. URL consultato il 3 febbraio 2019 (archiviato il 3 febbraio 2019).
  53. ^ a b (EN) Gary Trust, Ariana Grande's '7 Rings' Soars In at No. 1 on Billboard Hot 100, su Billboard, 28 gennaio 2019. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  54. ^ (EN) Gary Trust, Ariana Grande's '7 Rings' Soars In at No. 1 on Billboard Hot 100, su Billboard. URL consultato il 2 settembre 2019.
  55. ^ (EN) Gary Trust, Ariana Grande's 'Thank U, Next' Album Is in Historic Chart Company, Before Its Release, su Billboard. URL consultato il 2 settembre 2019.
  56. ^ (EN) Gary Trust, Ariana Grande Claims Nos. 1, 2 & 3 on Billboard Hot 100, Is First Act to Achieve the Feat Since The Beatles in 1964, su Billboard. URL consultato il 2 settembre 2019.
  57. ^ (EN) Gary Trust, Lil Nas X's 'Old Town Road' Leaps to No. 1 on Billboard Hot 100, su Billboard. URL consultato il 2 settembre 2019.
  58. ^ a b (EN) Rob Copsey, Ariana Grande's 7 Rings debuts at Number 1 on the Official Singles Chart with record breaking streams, Official Charts Company, 25 gennaio 2019. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  59. ^ (EN) Rob Copsey, Ariana Grande replaces herself at singles Number 1 for a second time, Official Charts Company. URL consultato il 2 settembre 2019.
  60. ^ a b (EN) Jack White, Ariana Grande scores her fourth Irish Number 1 single and breaks Ed Sheeran’s streaming record with 7 Rings, Official Charts Company, 25 gennaio 2019. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  61. ^ italiancharts.com - Ariana Grande - 7 Rings, su italiancharts.com. URL consultato il 4 settembre 2019.
  62. ^ (EN) Gavin Ryan, Australian Singles: Ariana Grande '7 Rings' is no. 1, su noise11.com. URL consultato il 2 settembre 2019.
  63. ^ (EN) Billboard Argentina Hot 100 - The week of March 23, 2019, su Billboard Argentina. URL consultato il 26 marzo 2019.
  64. ^ a b c d e f g h i j k l m n (NL) Ariana Grande - 7 rings, Ultratop. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  65. ^ (ES) Top 20 General - Bolivia - Del 15 al 21 de Abril, 2019, Monitor Latino. URL consultato il 23 aprile 2019.
  66. ^ (EN) Chart - 2019-03-15 - 2019-03-21, Prophon. URL consultato il 10 ottobre 2019.
  67. ^ (EN) Ariana Grande - Chart history (Billboard Canadian Hot 100), su Billboard. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  68. ^ (KO) 2019년 08주차 Digital Chart, Gaon Chart. URL consultato il 3 marzo 2019.
  69. ^ (ES) Top 20 General - Costa Rica - Del 4 al 10 de Marzo, 2019, Monitor Latino. URL consultato il 17 marzo 2019.
  70. ^ (HR) ARC 100 - datum: 25. veljače 2018., HRT. URL consultato il 26 febbraio 2019.
  71. ^ (ES) Top 20 General - El Salvador - Del 25 de Febrero al 3 de Marzo, 2019, Monitor Latino. URL consultato il 5 marzo 2019.
  72. ^ (ET) Siim Nestor, EESTI TIPP-40 MUUSIKAS: Ariana Grande võttis nublult singlitabeli esikoha, su Eesti Ekspress. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  73. ^ (FR) Top Singles (téléchargement + streaming) - Semaine du 25 Janvier 2019, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  74. ^ (EN) Official IFPI Charts - Digital Singles Chart (International) - Week: 3/2019, IFPI Greece. URL consultato il 28 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 28 gennaio 2019).
  75. ^ (ES) Top 20 General - Guatemala - Del 18 al 24 de Febrero, 2019, Monitor Latino. URL consultato il 28 febbraio 2019.
  76. ^ (ES) Top 20 General - Honduras - Del 1 al 7 de Abril, 2019, Monitor Latino. URL consultato il 9 aprile 2019.
  77. ^ (IS) TÓNLISTINN – LÖG - Vika 7 - 2019, Plötutíðindi. URL consultato il 17 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 17 febbraio 2019).
  78. ^ (LV) Mūzikas Patēriņa Tops/ 4. nedēļa, Latvijas Izpildītāju un producentu apvienība. URL consultato il 10 ottobre 2019.
  79. ^ (EN) Ariana Grande, The Official Lebanese Top 20. URL consultato il 4 febbraio 2019.
  80. ^ (LT) 2019 4-os SAVAITĖS (sausio 18-24 d.) TOP100, AGATA. URL consultato il 9 ottobre 2019 (archiviato dall'url originale il 9 ottobre 2019).
  81. ^ (EN) RIM Charts - Top 20 Most Streamed International & Domestic Singles in Malaysia - Week 4 (18/01/2019 - 24/01/2019) (PDF), Recording Industry Association of Malaysia. URL consultato il 4 febbraio 2019.
  82. ^ (ES) Top 20 General - Panamá - Del 25 al 31 de Marzo, 2019, Monitor Latino. URL consultato il 1º aprile 2019.
  83. ^ (EN) ARIANA GRANDE - 7 RINGS (SONG), su portuguesecharts.com. URL consultato il 30 gennaio 2019.
  84. ^ (CS) CZ - SINGLES DIGITAL - TOP 100 - ARIANA GRANDE - 7 rings, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  85. ^ (RO) Victor Arvunescu, Top Airplay 100 - Hai să-ţi cânt acum că-s No.1!, su unsitedemuzica.ro. URL consultato il 21 ottobre 2019.
  86. ^ (RU) Top City & Country Radio Hits - Russia - 18 Mar-24 Mar 2019, Tophit. URL consultato il 26 marzo 2019.
  87. ^ (EN) RIAS Top 30 International Streaming Chart - Week 5 - 25-31 Jan 2019 (PDF), Recording Industry Association Singapore. URL consultato l'11 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2019).
  88. ^ (CS) SK - SINGLES DIGITAL - TOP 100 - ARIANA GRANDE - 7 rings, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  89. ^ (RU) Top City & Country Radio Hits - Ukraine - 17 June-23 June 2019, Tophit. URL consultato il 24 giugno 2019.
  90. ^ (HU) Stream Top 40 slágerlista - 2019. 4. hét - 2019. 01. 17. - 2019. 01. 24., Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 1º febbraio 2019.
  91. ^ 7 Rings, su ArianaGrande.lnk.to. URL consultato il 18 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2019).
  92. ^ All Access Future Mainstream Radio Releases, su allaccess.com. URL consultato il 7 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2019).
  93. ^ 7 Rings (Remix) [feat. 2 Chainz], su arianagrande.lnk.to. URL consultato il 2 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2019).
  94. ^ Lil Nas X & Post Malone Lead 2019 Teen Choice Awards Nominations: See the List, su Billboard. URL consultato il 21 giugno 2019.
  95. ^ ARIANA, TAYLOR, BILLIE, AND LIL NAS X LEAD YOUR 2019 VMA NOMINATIONS, in MTV Press, 23 luglio 2019. URL consultato il 23 luglio 2019.
  96. ^ ATTENTION: AVA MAX, CNCO, AND MEGAN THEE STALLION WILL PERFORM AT THE 2019 VMA PRE-SHOW, in MTV Press, 19 agosto 2019. URL consultato il 21 agosto 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]