Beautiful Day

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Beautiful Day (disambigua).
Beautiful Day
Beautiful Day.png
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaU2
Tipo albumSingolo
Pubblicazione9 ottobre 2000
Durata4:08
Album di provenienzaAll That You Can't Leave Behind
Genere[1]Rock alternativo
EtichettaIsland Records
ProduttoreBrian Eno, Daniel Lanois
RegistrazioneHQ, Windmill Lane Studios, Westland Studios e Totally Wired a Dublino, e sud della Francia
FormatiCD
Certificazioni
Dischi d'oroSpagna Spagna[2]
(vendite: 50 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[3]
(vendite: 500 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia[4]
(vendite: 70 000+)
Brasile Brasile[5]
(vendite: 100 000+)
Italia Italia[6]
(vendite: 50 000+)
Regno Unito Regno Unito[7]
(vendite: 600 000+)
U2 - cronologia

Beautiful Day è un singolo del gruppo musicale irlandese U2, il primo estratto dal decimo album in studio All That You Can't Leave Behind.

È stato un notevole successo commerciale, che ha aiutato anche l'album ad ottenere diversi dischi di platino, ed è ad oggi uno dei brani di maggior successo degli U2. È stato il loro quarto singolo al numero 1 nel Regno Unito ed ha raggiunto la vetta delle classifiche di molti altri paesi. Il brano ha trionfato ai Grammy Awards 2001 in tre categorie: Canzone dell'anno, Registrazione dell'anno e Miglior performance rock di un duo o un gruppo.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Beautiful Day venne composta in diversi fasi, prendendo forma da una composizione intitolata Always[8] (successivamente pubblicata come lato B) che la band aveva provato agli Hanover Quay Studio.[9] Tuttavia, gli U2 non erano completamente soddisfatti, come riferito dal chitarrista The Edge.[9] Quando Bono arrivò con il testo di Beautiful Day, la canzone prese una direzione differente.[8] Il coro di sottofondo eseguito da Edge fu improvvisato in studio una sera con il produttore Daniel Lanois.

Durante le fasi di lavorazione dell'album All That You Can't Leave Behind, la band decise di prendere le distanze dallo sperimentalismo degli anni novanta con la musica elettronica in favore di un "ritorno al tradizionale sound U2". Ciò portò a dei dissidi interni alla band quando The Edge si mise a suonare sul pezzo utilizzando la sua chitarra Gibson Explorer accordata come ai tempi di War (1983). Bono era particolarmente restio a rispolverare quelle sonorità, ma alla fine fu Edge ad avere la meglio.[9] Sebbene il gruppo fosse alla ricerca di sonorità più scarne e rock, uno dei momenti più caratteristici della canzone si ebbe quando il produttore Brian Eno aggiunse agli accordi una beat box e una parte d'archi al sintetizzatore all'inizio del brano.[9]

Il missaggio audio della canzone si rivelò problematico, prolungandosi per due settimane.[9] Furono apportati diversi cambiamenti; Bono aggiunse una parte di chitarra così da raddoppiare la linea di basso, modifica che "solidificò il tutto", secondo The Edge.[9] Inoltre, Edge cambiò la linea di basso del ritornello e convertì un'idea di Bono alla tastiera in una parte di chitarra che aggiunse "un tocco di pessimismo" così da bilanciare l'ottimismo del brano.[9]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip di Beautiful Day è interamente girato al Charles de Gaulle International Airport, dove si vede il gruppo girare per buona parte dell'aeroporto e infine suonare su una pista con aerei che partono e atterrano alle loro spalle dopo averli sorvolati.

Un video alternativo per la canzone girato ad Èze in Francia è stato incluso nel DVD The Best of 1990-2000 ed in U218 Videos. Un mese prima dell'uscita dell'album, una versione dal vivo di "Beautiful Day" è stata girata a Dublino sul tetto dell'hotel The Clarence, ed è stato compreso fra i bonus del DVD Elevation 2001: Live from Boston.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Bono, The Edge, Adam Clayton e Larry Mullen.

  1. Beautiful Day – 4:06
  2. Summer Rain – 4:06
  3. Always – 3:46

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2000) Posizione
massima
Australia[10] 1
Austria[10] 7
Belgio (Fiandre)[10] 8
Belgio (Vallonia)[10] 6
Canada[11] 1
Danimarca[12] 2
Europa[13] 1
Finlandia[10] 1
Francia[10] 17
Germania[10] 7
Irlanda[14] 1
Italia[10] 1
Norvegia[10] 1
Nuova Zelanda[10] 7
Paesi Bassi[10] 1
Regno Unito[15] 1
Spagna[16] 1
Stati Uniti[11] 21
Stati Uniti (adult top 40)[11] 4
Stati Uniti (alternative)[11] 5
Stati Uniti (dance club)[11] 1
Stati Uniti (mainstream rock)[11] 14
Stati Uniti (pop)[11] 19
Stati Uniti (radio)[11] 19
Svezia[10] 7
Svizzera[10] 6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Beautiful Day, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ Productores de Música de España, Solo Exitos 1959–2002 Ano A Ano, 1ª ed., ISBN 84-8048-639-2.
  3. ^ (EN) U2, Beautiful Day – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 13 maggio 2015.
  4. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2000 Singles, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 7 marzo 2014.
  5. ^ (PT) Certificados, Associação Brasileira dos Produtores de Discos. URL consultato il 22 novembre 2015.
  6. ^ Beautiful Day (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 23 settembre 2019.
  7. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato il 13 aprile 2019. Digitare "Beautiful Day" in "Keywords", dunque premere "Search".
  8. ^ a b Bill Crandall, U2 Hope to Reawaken America, in Rolling Stone, 27 ottobre 2000.
  9. ^ a b c d e f g McCormick (2006), pp. 296, 299–300
  10. ^ a b c d e f g h i j k l m (NL) U2 - Beautiful Day, Ultratop. URL consultato il 26 giugno 2014.
  11. ^ a b c d e f g h (EN) U2 Chart History, Billboard. URL consultato il 26 giugno 2014.
  12. ^ Nielsen Business Media, Inc., Hits of the World - Denmark, Billboard, 28 ottobre 2000, p. 73. URL consultato il 26 giugno 2014.
  13. ^ Nielsen Business Media, Inc., Hits of the World - Eurochart Hot 100, Billboard, 4 novembre 2000, p. 51. URL consultato il 26 giugno 2014.
  14. ^ Irish Recorded Music Association, Search the Charts - Beautiful Day, Fireball Media. URL consultato il 26 giugno 2014.
  15. ^ (EN) Chart Archive – U2 – Beautiful Day, Chart Stats. URL consultato il 26 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2015).
  16. ^ Fernando Salaverri, Sólo éxitos: año a año, 1959–2002, 1ª ed., Spagna, Fundación Autor-SGAE, settembre 2005, ISBN 84-8048-639-2.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock