Under a Blood Red Sky

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Under a Blood Red Sky
ArtistaU2
Tipo albumLive
Pubblicazione7 novembre 1983
Durata35:22
Dischi1
Tracce8
GenerePost-punk[1]
EtichettaIsland Records
ProduttoreJimmy Iovine
Registrazione6 maggio, 5 giugno, 20 agosto, 1983
Certificazioni
Dischi d'oroBelgio Belgio[2]
(vendite: 25 000+)
Spagna Spagna[3]
(vendite: 50 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia (4)[4]
(vendite: 280 000+)
Canada Canada (2)[5]
(vendite: 200 000+)
Francia Francia[6]
(vendite: 300 000+)
Germania Germania[7]
(vendite: 500 000+)
Italia Italia (3)[8]
(vendite: 350 000+)
Regno Unito Regno Unito (3)[9]
(vendite: 900 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (3)[10]
(vendite: 3 000 000+)
U2 - cronologia
Album precedente
(1983)
Album successivo
(1984)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Ondarock[11] Pietra miliare (8/10)
AllMusic[1] 3.5/5 stelle
Rolling Stone[12] 3/5 stelle

Under a Blood Red Sky è il primo album dal vivo del gruppo musicale irlandese U2, pubblicato nel 1983.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

È costituito da esibizioni dal vivo tratte da tre concerti durante il "War Tour": Denver (Colorado), Boston (Massachusetts) e Sankt Goarshausen (Germania).

Il titolo dell'album è tratto da una strofa contenuta nel singolo New Year's Day, dall'album War. Il disco documenta il sacro furore del gruppo irlandese sul palco, avviato ormai verso una definitiva consacrazione.

In parallelo uscì una VHS col titolo di Live at Red Rocks: Under a Blood Red Sky che documenta parzialmente il concerto tenuto dal gruppo al Red Rocks Amphitheatre di Morrison in Colorado.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A

Testi e musiche di Bono.

  1. Gloria – 4:45
  2. 11 O'Clock Tick Tock – 4:43
  3. I Will Follow – 3:47
  4. Party Girl – 3:08
Lato B
  1. Sunday Bloody Sunday – 5:17
  2. The Electric Co. – 5:23
  3. New Year's Day – 4:36
  4. 40 – 3:43

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Under a Blood Red Sky, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ (NL) International Album 2002, su ultratop.be. URL consultato il 14 febbraio 2016.
  3. ^ Productores de Música de España, Solo Exitos 1959–2002 Ano A Ano, 1ª ed., ISBN 84-8048-639-2.
  4. ^ U2 Charts Classifiche, U2 place.com. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  5. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 16 gennaio 2016.
  6. ^ (FR) Les Certifications depuis 1973, Infodisc.fr. URL consultato il 16 gennaio 2016. Selezionare "UTWO" e premere "OK"
  7. ^ (DE) Gold/Platin Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 16 gennaio 2016.
  8. ^ U2 Charts Classifiche, U2 place.com. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  9. ^ (EN) BPI Awards, British Phonographic Industry. URL consultato il 16 gennaio 2016. Digitare "Blood Red Sky" in "Keywords", dunque premere "Search".
  10. ^ (EN) War – Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 16 gennaio 2016.
  11. ^ Claudio Fabretti e AA.VV., U2 In the name of love, su OndaRock. URL consultato il 29 luglio 2014.
  12. ^ (EN) Rolling Stone Album Guide, Rolling Stone. URL consultato il 29 luglio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock