Rob Walker Racing Team

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rob Walker Racing Team
Sede Regno Unito Regno Unito, Dorking
Categorie
Formula 1
Dati generali
Anni di attività dal 1953 al 1970
Fondatore Rob Walker
Formula 1
Anni partecipazione Dal 1953 al 1970
Miglior risultato -
Gare disputate 124
Vittorie 9

Il Rob Walker Racing Team è stato un team di Formula 1 fondato nel 1953 da Rob Walker, discendente dei fondatori della fabbrica di whisky Johnnie Walker. Fu la prima ed unica scuderia privata nella storia della Formula 1 a vincere un Gran Premio pur non avendo mai costruito una propria vettura.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Inizi[modifica | modifica sorgente]

Già attivo nel mondo delle corse come pilota negli anni a cavallo del secondo conflitto mondiale[1], nel 1953 Rob Walker fondò una propria scuderia, debuttando nella Lavant Cup di Formula 2, disputata sul circuito di Goodwood. Nella gara di debutto il pilota Tony Rolt ottenne un terzo posto, mentre nella corsa successiva a Snetterton, Eric Thompson ottenne la prima vittoria per il team. Walker iscrisse Rolt anche al Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1, ma il pilota inglese non portò a termine la corsa; la prima stagione fu comunque positiva, concludendosi con otto vittorie in gare di Formula 2.

Negli anni successivi l'attività della scuderia fu piuttosto discontinua; il team prese parte al Gran Premio di Gran Bretagna di F1 sia nel 1954 che nel 1955, senza però portare le proprie vetture al traguardo. Nel 1957 la scuderia riprese a partecipare regolarmente ad eventi di Formula 2, ma ad eccezione della vittoria nella Lavant Cup ad opera di Brooks i risultati non furono buoni.

Formula 1[modifica | modifica sorgente]

La Lotus con la quale Stirling Moss conquistò la vittoria nel Gran Premio di Monaco 1961.

Nel 1958 Walker decise di espandere l'attività del team, mettendo sotto contratto Maurice Trintignant e Stirling Moss (impegnato anche con la Vanwall) e partecipando al Mondiale di Formula 1 con delle Cooper, prendendo parte anche a delle gare internazionali di Formula 2. Nel Gran Premio d'Argentina Moss conquistò la vittoria, successo bissato a Monaco da Trintignant. A partire dal 1959 Moss fu ingaggiato a tempo pieno; il pilota britannico conquistò due vittorie ed il terzo posto in Campionato, risultato ripetuto sia nel 1960, quando il team passò ad utilizzare telai Lotus, che nel 1961.

La stagione 1962 fu invece tragica per il team. Moss finì la sua carriera dopo un grave incidente al volante di una Lotus del team BRP; Walker ingaggiò quindi Trintignant, che, ormai anziano, non riuscì a ottenere risultati degni di nota. L'anno fu funestato dalla morte di Ricardo Rodriguez e Gary Hocking, che persero entrambi la vita al volante di vetture del team in gare non valide per il Campionato del Mondo.

Nel 1963 Walker tornò ad impiegare telai Cooper, ingaggiando lo svedese Jo Bonnier, facendo segnare sei punti in totale. Nella stagione successiva la scuderia confermò Bonnier, passando ai telai Brabham e affiancando lo svedese con diversi altri piloti (tra i quali il debuttante Jochen Rindt). Il risultato migliore dell'anno fu il terzo posto conquistato da Jo Siffert al Gran Premio degli Stati Uniti.

Nel 1965 la scuderia schierò Bonnier e Siffert, ma ancora una volta i risultati furono piuttosto scarsi. Nel 1966 e 1967 Walker schierò una Cooper - Maserati per Siffert, mentre nel 1968 la scuderia tornò a impiegare telai Lotus; la maggiore competitività della vettura permise al pilota svizzero di conquistare l'ultima vittoria per il team nel Gran Premio di Gran Bretagna. Nel 1969 la scuderia continuò con Siffert ed i telai Lotus, conquistando due podi. Nel 1970 il pilota svizzero fu sostituito da Graham Hill, ormai a fine carriera; il pilota britannico ottenne quattro piazzamenti a punti, con un quarto posto come miglior risultato. A fine stagione il team chiuse i battenti.

Risultati completi nel Campionato mondiale di Formula 1[modifica | modifica sorgente]

(legenda) (I risultati in grassetto indicano le pole position, quelli in corsivo i giri più veloci; † indica un cambio di pilota in gara.)

Stagione Telaio Motore Pneumatici Piloti 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13
1953 Connaught A Type Lea-Francis L4 D ARG 500 OLA BEL FRA GBR GER SVI ITA
Regno Unito Tony Rolt Rit
1954 Connaught A Type Lea-Francis L4 D ARG 500 BEL FRA GBR GER SVI ITA SPA
Regno Unito John Riseley-Prichard Rit
1955 Connaught B Type Alta L4 D ARG MON 500 BEL OLA GBR ITA
Regno Unito Tony Rolt Rit
Regno Unito Peter Walker Rit
1958 Cooper T43
Cooper T45
Climax L4 C


D

ARG MON NED 500 BEL FRA GBR GER POR ITA MOR
Regno Unito Stirling Moss 1
Francia Maurice Trintignant 1 9 3 8 Rit Rit
Regno Unito Ron Flockhart NQ
1959 Cooper T51 Climax L4 D MON 500 NED FRA GBR GER POR ITA USA
Regno Unito Stirling Moss Rit Rit Rit 1 1 Rit
Francia Maurice Trintignant 3 8 11 5 4 4 9 2
1960 Cooper T51
Lotus 18
Climax L4 D ARG MON 500 NED BEL FRA GBR POR ITA USA
Regno Unito Stirling Moss 3†/Rit 1 4 NP SQ 1
Francia Maurice Trintignant 3†
1961 Lotus 18
Lotus 18/21
Lotus 21
Ferguson P99
Climax L4 D MON NED BEL FRA GBR GER ITA USA
Regno Unito Stirling Moss 1 4 8 Rit Rit 1 Rit Rit
Regno Unito Jack Fairman SQ
1962 Lotus 24 Climax V8 D NED MON BEL FRA GBR GER ITA USA RSA
Francia Maurice Trintignant Rit 8 7 Rit Rit Rit
1963 Cooper T60
Cooper T66
Climax V8 D MON BEL NED FRA GBR GER ITA USA MEX RSA
Svezia Joakim Bonnier 7 5 11 NC Rit 6 7 8 5 6
1964 Cooper T66
Brabham BT11
Brabham BT7
Climax V8
BRM V8
D MON NED BEL FRA GBR GER AUT ITA USA MEX
Svezia Joakim Bonnier 5 9 Rit Rit Rit 6 12 Rit Rit
Germania Edgar Barth Rit
Austria Jochen Rindt Rit
Italia "Geki" NQ
Svizzera Jo Siffert 3 Rit
Stati Uniti Hap Sharp NC 13
1965 Brabham BT7
Brabham BT11
Climax V8
BRM V8
D RSA MON BEL FRA GBR NED GER ITA USA MEX
Svezia Joakim Bonnier Rit 7 Rit Rit 7 Rit 7 7 8 Rit
Svizzera Jo Siffert 7 6 8 6 9 13 Rit Rit 11 4
1966 Brabham BT11
Cooper T81
BRM V8
Maserati V12
D MON BEL FRA GBR NED GER ITA USA MEX
Svizzera Jo Siffert Rit Rit Rit NC Rit Rit 4 Rit
1967 Cooper T81 Maserati V12 F RSA MON NED BEL FRA GBR GER CAN ITA USA MEX
Svizzera Jo Siffert Rit Rit 10 7 4 Rit Rit NP Rit 4 12
1968 Cooper T81
Lotus 49
Lotus 49B
Maserati V12
Ford V8
F RSA SPA MON BEL NED FRA GBR GER ITA CAN USA MEX
Svizzera Jo Siffert 7 Rit Rit 7 Rit 11 1 Rit Rit Ret 5 6
1969 Lotus 49B Ford V8 F RSA SPA MON NED FRA GBR GER ITA CAN USA MEX
Svizzera Jo Siffert 4 Rit 3 2 9 8 11‡ 8 Rit Rit Rit
1970 Lotus 49C
Lotus 72C
Ford V8 F RSA SPA MON BEL NED FRA GBR GER AUT ITA CAN USA MEX
Regno Unito Graham Hill 6 4 5 Rit NC 10 6 Rit NP NC Rit Rit

‡Nel Gran Premio di Germania 1969 i punti del quinto e del sesto posto furono assegnati alle vetture piazzate in undicesima e dodicesima posizione perché i posti dal quinto al decimo erano occupati da vetture di Formula 2, che non potevano segnare punti.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Le Mans Register - 1939

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1