Palazzo delle Esposizioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 41°53′58.18″N 12°29′24.43″E / 41.899494°N 12.490119°E41.899494; 12.490119

Palazzo delle Esposizioni
Facciata dell'edificio
Facciata dell'edificio
Tipo Arte moderna e contemporanea
Indirizzo via Nazionale 194
00184 Roma
Sito palazzoesposizioni.it

Il Palazzo delle Esposizioni è un edificio di stile neoclassico, sito in Roma, in Via Nazionale. Progettato da Pio Piacentini, fu inaugurato nel 1883. Il palazzo è stato sede di numerose manifestazioni e mostre d'arte.

L'edificio è di proprietà del comune di Roma, che lo gestisce tramite Azienda Speciale Palaexpo, ente comunale dipendente dall'assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico[1].

Durante l'epoca fascista la sua facciata in occasione di alcune mostre (Mostra della Rivoluzione Fascista, Mostra Augustea della Romanità) fu temporaneamente modificata perché il suo stile fu considerato non al passo con i tempi. Nel corso del tempo il Palazzo delle Esposizioni è stato più volte restaurato ed adeguato funzionalmente. Tra i principali restauri vanno segnalati quelli del 1981/89 su progetto di Costantino Dardi(1936-1991), e quello del 2003/2007 dello studio ABDR, Maria Laura Arlotti, Michele Beccu, Paolo Desideri, Filippo Raimondo, in occasione del quale è stato anche ricostruito, in chiave bioclimatica e con tecnologie e materiali contemporanei, il volume originario della "Serra" vetrata.


Dal 1927 al 2004 è stato la sede degli uffici e delle mostre della Quadriennale di Roma e rimane la sede privilegiata delle mostre della Quadriennale d'Arte.[2]

Il Palazzo è dotato di una Sala Cinema da 139 posti, di un Auditorium di 90 posti e del Forum (sala polifunzionale), oltre a una caffetteria, un ristorante per 240 persone e una libreria.

Eventi di rilievo[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Chi siamo, Azienda Speciale Palaexpo. URL consultato il 12 aprile 2013.
  2. ^ La Quadriennale di Roma (sito in flash)
  3. ^ Pozzati, op. cit., pag. 66
  4. ^ La XV edizione al Palazzo delle Esposizioni di Roma in [La Repubblica]], 23 giugno 2008. URL consultato il 12 aprile 2013.
  5. ^ Andrea Bonavoglia, Giovanni Pinch, Una grande Quadriennale (PDF), Fogli e Parole d’Arte, 22 giugno 2008. URL consultato il 12 aprile 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]