Olio di hashish

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Alcune delle informazioni qui riportate potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo un fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Goccia di olio di hashish

L'olio di hashish è una matrice resinosa di cannabinoidi prodotta dall'estrazione con solvente della pianta di cannabis. È un prodotto concentrato a elevato contenuto di THC, che varia generalmente tra il 40% e il 90%.[1]. È classicamente scuro con tonalità dorate[2].

Il miele di cannabis è invece uno specifico tipo di olio di hashish estratto tramite butano[2][3].

Utilizzi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Uso medico della cannabis.

L'olio di hashish può essere consumato in vari modi: per via orale, tramite vaporizzatore o fumato[4].

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bulletin on Narcotics - 1980 Issue 4 - 005, UNODC. URL consultato il 31 dicembre 2012.
  2. ^ a b Leslie A. King, The Misuse of Drugs Act, Royal Society of Chemistry, 2003, pp. 75–76. ISBN 978-0-85404-625-6.
  3. ^ Mamakind, Honey oil made easy, Cannabis Culture Magazine, 4 dicembre 2003. URL consultato il 31 dicembre 2012.
  4. ^ Cynthia Kuhn, Scott Swartzwelder, Wilkie Wilson, Leigh Heather Wilson, Jeremy Foster, Buzzed, W. W. Norton & Company; 2 Rev Upd edition, 2003, pp. 139–140. ISBN 978-0-393-32493-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]