Manuel De Sica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David di Donatello David di Donatello per il miglior musicista 1996

Manuel De Sica (Roma, 24 febbraio 1949) è un compositore italiano, figlio di Vittorio De Sica, e Maria Mercader, fratello di Christian De Sica, zio di Brando De Sica, marito della produttrice Tilde Corsi e nipote di Ramón Mercader.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Contemporaneamente alla frequenza del liceo classico, presso l'Istituto Nazareno di Roma, Manuel De Sica frequenta i corsi di teoria al Conservatorio di Santa Cecilia, dove studia con Bruno Maderna. Forma con alcuni suoi amici il gruppo musicale The Ancients con il quale fa alcune apparizioni televisive (fra cui una a Studio Uno, programma televisivo condotto da Lelio Luttazzi) e incide due 45 giri.

Le sue prime composizioni da camera vengono pubblicate dalla Casa Ricordi dietro interessamento di Renzo Rossellini, direttore artistico dell'Orchestra sinfonica di Montecarlo. Nel 1968 firma la sua prima colonna sonora per il film Amanti, diretto da suo padre Vittorio. Subito dopo compone il commento musicale per la serie televisiva di Ugo Tognazzi FBI - Francesco Bertolazzi investigatore.

Il maestro Manuel De Sica con l'amica cantante Nancy Cuomo nel 1974, durante la preparazione della colonna sonora per il film Il viaggio. nell'occasione "Sorrisi" esce in edicola con servizi fotografici su Sophia Loren con Richard Burton, sue le musiche della colonna sonora dirette da Alessandro Blonksteiner.

Fanno seguito colonne sonore per vari lavori televisivi e per film quali Io e Dio, esordio cinematografico del regista Pasquale Squitieri, Cose di Cosa Nostra di Steno, Io non vedo, tu non parli, lui non sente di Mario Camerini e continua la collaborazione con il padre, per il quale firma le colonne sonore dei successivi Il giardino dei Finzi Contini (con il quale guadagna una nomination all'Oscar), Lo chiameremo Andrea, Una breve vacanza e Il viaggio.

Contemporaneamente si dedica alla composizione di musica sinfonica e di musica da camera con sonate per arpa, per clarinetto, e altri strumenti solisti.

Nel 1974 dirige anche un film televisivo, L'eroe, che vede tra gli interpreti sempre suo padre. L'attività di compositore di colonne sonore continua con pellicole dirette da Dino Risi e da suo figlio Marco, da Carlo Verdone, da Enrico Oldoini, da Carlo Vanzina e da moltissimi altri, tra cui suo fratello Christian. Nel 1989 Manuel De Sica è stato premiato con il Globo d'Oro della Stampa Estera per la colonna sonora di Ladri di saponette di Maurizio Nichetti.

Nel 1992 ha vinto il Nastro d'Argento per Al lupo, al lupo di Carlo Verdone, seguito nel 1996 dal David di Donatello per la colonna sonora di Celluloide di Carlo Lizzani.

Manuel De Sica è presidente dellAssociazione Amici di Vittorio De Sica per il restauro delle opere paterne, curatore di pubblicazioni su ciascun film restaurato e fondatore dellAssociazione Musica Retrovata per il recupero di opere musicali inedite o sconosciute.

La sua musica è stata eseguita da artisti quali Salvatore Accardo, Flavio Emilio Scogna, Enrico Dindo, Danilo Rossi, Floraleda Sacchi, l'Ensemble Wien Berlin, le sue canzoni sono state interpretate da artisti quali Ella Fitzgerald, Tony Bennett, Dee Dee Bridgewater.

Nel 2012 gli viene assegnato un premio speciale al festival Alabarda d'oro, mentre viene premiato per la sezione Saggistica per il libro "Da figlio a padre" al Premio Nazionale Vincenzo Padula 2013.

Composizioni da concerto pubblicate[modifica | modifica wikitesto]

  • Voice per clarinetto (1971) (Edizioni Ricordi)
  • Appunti per pianoforte per pianoforte (1971) (Edizioni Ricordi)
  • Tre momenti per l’arpa – Sonata per arpa (1972) (Edizioni Ricordi)
  • Canti sotto le feste per coro di voci bianche (1990) Su testi di M. De Sica (Edizioni Pentaflowers)
  • Il Giardino dei Finzi Contini – Suite per Orchestra (1998) (Ediz. BMG Ricordi)
  • Adagio per violoncello e pianoforte (1999) (Ediz. BMG Ricordi)
  • Adagio per viola o clarinetto e pianoforte (1999) Edizioni Sugar Music
  • Cinema Suite per piccola orchestra (1998) (Ediz. EMI – Sugar BMG Ricordi)
  • Tre film di papà per pianoforte (1999) (Ediz. EMI – Sugar BMG Ricordi)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Canti sotto le feste per coro di voci bianche dedicato al coro di voci bianche dell'Arcum in: Un Secolo di Voci Bianche (voll. 2) Coro di Voci Bianche dell'Arcum diretto da Paolo Lucci (Ediz. Mus. Pentaphon, 1995)
  • Tre pezzi per tromba e organo (Annunci, Scherzo e Pavana) in: L'Incontro Massimo Ferigutti (tromba), Pio Sagrillo (organo), con la partecipazione di Rossana Casale (Edizioni Colloquia)
  • Il Giardino dei Finzi Contini colonna sonora originale dal film omonimo (BMG Ariola, 1972)
  • Camorra colonna sonora originale dal film omonimo (BMG Ariola, 1972)
  • Il viaggio colonna sonora originale dal film omonimo (CAM, 1974)
  • Jones & Lewis meet De Sica (Thad Jones, Mel Lewis e Manuel De Sica) (Produttori Associati, 1976)
  • Lo chiameremo Andrea colonna sonora originale dal film omonimo (CAM, 1991)
  • Dellamorte Dellamore colonna sonora originale dal film omonimo (GDM, 1994)
  • A Manuel De Sica Anthology Antologia (GDM, 1996)
  • Sette scialli di seta gialla Digit Movies (CDD M008)
  • A Life in Music, Filarmonica Toscanini, Flavio Emilio Scogna conductor, (Brilliant Classics 94905)

Colonne sonore[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana
— Roma, 20 gennaio 2004. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana Sig. Manuel De Sica

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]