Flavio Emilio Scogna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Flavio Emilio Scogna

Flavio Emilio Scogna (Savona, 16 agosto 1956) è un compositore e direttore d'orchestra italiano.

È stato allievo, tra gli altri di Luciano Berio e Franco Ferrara; con Berio ha poi collaborato come assistente dal 1984 al 1988.

Ha composto musica da camera, sinfonica e operistica, tra cui le opere Anton, ripresa più volte (Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Massimo di Palermo), e La Memoria perduta su libretto della scrittrice Gina Lagorio, opera commissionata dal Teatro dell'Opera di Roma e andata in scena nell'ottobre 2002 con la regia di Pier'Alli.

Nel 1998 è stato scelto dalla RAI a rappresentare l'Italia al Prix Italia.

Come direttore d'orchestra è particolarmente impegnato nella diffusione della musica d'oggi (di cui ha diretto un numero elevato di prime esecuzioni di molti autori internazionali) e nella musica di repertorio con la riscoperta di opere del passato (nel 2006 ha inciso la prima registrazione mondiale dell'opera di Nino Rota I due timidi, così come lavori di Pergolesi e Boccherini).

Il suo catalogo discografico comprende registrazioni per RCA Red Seal, Fonit-Cetra, Bongiovanni, Tactus, Dynamic e Brilliant Classics.

Ha diretto, tra le più importanti orchestre internazionali, l'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, l'Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione Spagnola (RTVE), l'Orchestra dell'Accademia Nazionale di S.Cecilia, l'Orchestra del Teatro dell'Opera di Roma, l'Orchestra Sinfonica di Stato Ungherese, l'Orchestra Filarmonica di Kiev, l'Orchestra Filarmonica di Timișoara, l'Icelandic Symphony Orchestra, l'Orchestra Sinfonica Siciliana, L'Orchestra dei Pomeriggi musicali di Milano, l'Orchestra Sinfonica Toscanini di Parma, unitamente ad ensembles quali Alternance di Parigi, l'Accademia Bizantina e l'Ensemble del Teatro alla Scala. Nel 1995, in occasione del centenario della Biennale Musica di Venezia, ha diretto il concerto inaugurale della manifestazione. Ha ricoperto il ruolo di Direttore Ospite principale presso alcune orchestre, tra cui la Icelandic Symphony Orchestra e la Fondazione Cantelli.

Dal 2006 al 2009 è stato Direttore dell'Ensemble Contemporaneo dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Nel 2009 è stato Direttore Principale dell’Orchestra Sinfonica di Bari.

Nel sito ufficiale www.flavioemilioscogna.it è consultabile il repertorio e la discografia completa ed aggiornata.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013 gli è stato assegnato il Premio Vittorio De Sica per la Musica Classica.

Bibliografia essenziale[modifica | modifica wikitesto]

  • D.E.U.M.M., Dizionario Enciclopedico Universale della Musica e dei Musicisti (Le biografie), vol. VII, p.202, UTET, Torino 1988
  • EMG, Enciclopedia della Musica, Garzanti, p.807, Milano 1996
  • Von der Weid J,N., La musica nel XX secolo, Ricordi, Milano 2002

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

sito ufficiale: www.flavioemilioscogna.it