Giourkas Seitaridis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giourkas Seitaridis
PA110032Seitaridis.jpg
Dati biografici
Nazionalità Grecia Grecia
Altezza 185 cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Flag of None.svg svincolato
Carriera
Giovanili
1998-2001 PAS Giannina PAS Giannina
Squadre di club1
1998-2001 PAS Giannina PAS Giannina 40 (5)
2001-2004 Panathinaikos Panathinaikos 77 (1)
2004-2005 Porto Porto 23 (0)
2005-2006 Dinamo Mosca Dinamo Mosca 9 (0)
2006-2009 Atletico Madrid Atlético Madrid 59 (0)
2009-2013 Panathinaikos Panathinaikos 39 (0)
Nazionale
2002-2010 Grecia Grecia 71 (1)
Palmarès
UEFA European Cup.svg  Europei di calcio
Oro Portogallo 2004
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 giugno 2013

Giourkas Seitaridis (gr. Γιούρκας Σεϊταρίδης; Pireo, 4 giugno 1981) è un calciatore greco, difensore svincolato.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

PAS Giannina[modifica | modifica sorgente]

Seitaridis cominciò la sua carriera nel PAS Giannina, squadra greca denominata l'Ajax dell'Epiro per la sua tenacia e per il supporto dei suoi tifosi. Qui segna 6 goal importanti per la qualificazione del club in Super League, dove viene subito notato dagli osservatori del Panathinaikos che lo ingaggiano.

Panathinaikos[modifica | modifica sorgente]

Nel 2001 passa al Panathinaikos, qui trova giocatori come Angelos Basinas, Giorgos Karagounis, Antonis Nikopolidis e Kostas Chalkias. Con la squadra ateniese, in 3 stagioni colleziona 77 presenze senza gol e conquista un campionato greco e una Coppa di Grecia. Viene eletto Miglior giovane del campionato greco nel 2001. Da ricordare un gol a Fabien Barthez in occasione del match contro il Manchester United in Champions League allo Stadio Olimpico di Atene. Poco prima dell'inizio dell'Europeo 2004 in Portogallo, il Panathinaikos e il Porto si accordano per il passaggio di Seitaridis. In seguito alla conquista dell'Europeo 2004 dalla Grecia, il Real Madrid mostra un forte interesse per il giocatore, ma il Panathinaikos per infrangere l'accordo con il Porto chiede una cifra molto alta.

Porto[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate 2004, fresco vincitore di Euro 2004, passa al Porto, dove trova come allenatore Gigi Delneri, anch' egli appena passato al Porto. Seitaridis gioca una sola stagione con la squadra portoghese in cui vince la Coppa Intercontinentale e la Supercoppa di Portogallo, contribuendo alla qualificazione della squadra alla Champions League.

Dinamo Mosca[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate 2005 passa in Russia con la Dinamo Mosca.[1] Qui non riesce a giocare con continuità a causa di vari infortuni e dalle condizioni climatiche molto rigide.

Atlético Madrid[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate 2006 torna nella penisola iberica, per giocare nella Primera División spagnola con l'Atlético Madrid.[2] Giocando 3 stagioni ad alto livello calcistico sia nella Primera División spagnola che nella Champions League, segnando 2 goal importanti. Nella stagione 2008-2009 contribuisce al 4 posto nella liga, portando l'Atletico Madrid ai preliminari di Champions League. Il 13 maggio 2009 rescinde consensualmente il contratto con il club spagnolo.[3]

Ritorno al Panathinaikos[modifica | modifica sorgente]

Il 10 settembre 2009 torna al Panathinaikos firmando un contratto quadriennale. Nella sua nuova squadra ritrova l'ex interista Giorgos Karagounis e Kostas Katsouranis suoi compagni di Nazionale a Euro 2004. Il 19 dicembre totalizza la sua 4 presenza nella serie A greca contro il PAS Giannina la squadra che lo ha lanciato, dove contribuisce con il Panathinaikos al primato nel campionato greci. Nel gennaio 2010 voci lo accostano anche al Siena di Alberto Malesani che ha allenato la squadra ateniese del Panathinaikos dal 2004 al 2006. Con il Panathinaikos Seitaridis raggiunge la semifinale di Coppa di Grecia contro il PAS Giannina che lo ha lanciato nel calcio professionista, allenata da una vecchia conoscenza del campionato italiano Níkos Anastópoulos, subentrato a gennaio nel club dell'Epiro e dove milita l'ex-portiere di Siena, Ascoli, Milan, Roma e Messina, Dimitrios Eleftheropoulos. L'11 giugno 2010 Giorgios Seitiaridis con il Panathinaikos vince il titolo del Campionato Greco a distanza di 6 anni dall'ultima volta del Panathinaikos proprio, prima che Seitaridis fosse ceduto al Porto. Il 24 aprile 2010 conquista anche la Coppa di Grecia contro l'Aris Salonicco allenata dall'ex-interista Hector Cuper. Nell'estate 2012, il Panathinaikos si indebolisce e a causa di problemi finanziari lascia partire giocatori importanti, ma Seitaridis riesce nuovamente a ritagliarsi un posto da titolare e a diventare il capitano della squadra di Atene.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Seitaridis fa il suo debutto nella Nazionale di calcio greca a febbraio del 2002, Otto Rehhagel lo convoca per il Campionato europeo 2004 poi vinta dalla Nazionale Greca. Proprio da una sua l'azione in finale sulla destra che costringe Christiano Ronaldo a mettere in angolo sul quale Angelos Basinas serve bene Angelos Charisteas che porta in vantaggio la Grecia contro il Portogallo nella partita inaugurale del campionato Europeo 2004 in Portogallo. Seitaridis è il pilastro della difesa della nazionale greca che Otto Rehhagel che partecipa alla FIFA Confederations Cup 2005 da vincente dell'Europeo 2004 e poi partecipa alla qualificazione all'Europeo 2008 segnando anche un goal importante nella vittoria per 2-0, contro l'Ungheria il 2 giugno 2007 allo Stadio Pankritio di Heraklion. Seitaridis ha anche contribuito alla qualificazione della nazionale al Mondiale 2010 disegnata magnificamente da Otto Rehhagel, dove viene impiegato nella prima partita della Nazionale di calcio greca.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Panathinaikos: 2003-2004, 2009-2010
Panathinaikos: 2003-2004, 2009-2010
Porto: 2004

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Porto: 2004

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dinamo, anche Seitaridis dal Porto in Tutto Mercato Web, 18 maggio 2005. URL consultato il 12 settembre 2007.
  2. ^ Ufficiale: Seitaridis e Costinha all'Atletico Madrid in Tutto Mercato Web, 31 maggio 2006. URL consultato il 12 settembre 2007.
  3. ^ UFFICIALE: Atletico Madrid, Seitaridis rescinde in Tutto Mercato Web, 13 maggio 2009. URL consultato il 13 maggio 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]