Geoff Johns

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Geoff Johns

Geoff Johns (Detroit, 25 gennaio 1973) è un fumettista statunitense, conosciuto prevalentemente per le sue sceneggiature per la DC Comics. Dal 2006 Johns condivide uno studio di sceneggiatori (The Empath Magic Tree House) con Jeph Loeb e Allan Heinberg.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il diploma alla Scuola di Clarkston nel 1991, studia arti multimediali, sceneggiatura, produzione di film e teoria del cinema presso la Michigan State University: dopo la laurea nel 1995, Johns si trasferisce a Los Angeles, dove diventa assistente del regista e produttore cinematografico Richard Donner (autore di The Goonies e dei primi due Superman): per caso la sua telefonata viene passata a Donner in persona e la conversazione porta al tirocinio richiesto. Johns inizia con uno script, e dopo circa due mesi, viene assunto come assistente di produzione.

Mentre è al lavoro sulla produzione di Donner per il film Conspiracy Theory, nel 1997, incontra a New York Eddie Berganza, manager della DC Comics, riaccendendo il suo interesse dell'infanzia nei fumetti. Comincia a scrivere per la DC Comics con Star Spangled Comics n. 1 (1999), one-shot disegnato da Chris Weston, e legato al ritorno della Justice Society (in italiano sul volume Planeta DeAgostini Il ritorno della JSA). L'incarico successivo di Johns è la serie Stars and S.T.R.I.P.E., che narra le avventure della seconda Star-Spangled Kid alias Courtney Whitmore e il suo patrigno, Pat Dugan alias Stripesy, sidekick dell'originale Star Splanged Kid, che durante questa serie si crea un'armatura/robot e viene ribattezzato S.T.R. I.P.E. Johns per la protagonista della sua serie si ispira alla sorella, scomparsa in un incidente aereo nel 1996. Stars & S.T.R.I.P.E dura per 16 numeri, la maggior parte dei quali sono disegnati da Lee Moder: recentemente Planeta DeAgostini ha pubblicato un volume con tutti gli episodi della serie nel volume Universo DC: Stars & Stripe.

Nello stesso anno co-scrive insieme a Ben Raab, la miniserie dedicata a Beast Boy, disegnata da Justiniano: sempre insieme a Raab scrive un annual dei Titans, disegnato da Justiniano e Rick Mays, e una storia breve su Legends Of DC Universe 80 Page Giant.

Uno dei suoi primi lavori di rilievo è anche il crossover Day Of Judgement (pubblicato da Planeta deAgostini nel nono volume della collana DC Saga).

DC Comics[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000 succede a James Robinson nell'affiancare David S. Goyer come scrittore della collana JSA a partire dal numero 5 della collana. Per Johns inizia un lunghissimo periodo che lo lega al supergruppo della Golden Age per ben 10 anni, in cui collabora con vari disegnatori come Steve Stadowski, Leonard Kirk e Don Kramer. Con Robinson, Johns co-scrive anche lo special Sins of Youth: Starwoman and the JSA Jr.

Nello stesso anno diventa scrittore della serie regolare The Flash, uno dei personaggi preferiti dello scrittore, che scrive dal numero 164 fino al 225; questo ciclo è segnato dalla lunga collaborazione con Scott Kolins (dal 170 al 200).

Recentemente Planeta DeAgostini ha proposto in Italia in un unico volume Flash Omnibus, tutti gli episodi firmati Johns/Kolins, oltre alla saga d'esordio disegnata da Angel Unzueta e allo speciale Flash: Iron Heights in cui per la prima volta l'autore collabora con Ethan Van Sciver.

Nel 2002, rilancia anche Hawkman, insieme al talentuoso disegnatore Rags Morales; Johns scriverà la serie del Guerriero Alato per 25 numeri, dando coerenza alle origini intricate di questo personaggio.

Sempre in ambito JSA, scrive insieme a David Goyer, il volume JLA/JSA: Vizi e Virtù, disegnato da Carlos Pacheco.

Marvel Comics[modifica | modifica wikitesto]

In quest'anno Johns collabora anche con la Marvel Comics; per la Casa delle Idee, scrive The Avengers e tre miniserie:

  • The Thing, con protagonista la Cosa dei Fantastici Quattro in cui collabora di nuovo con Scott Kolins;
  • Vision, con protagonista l'androide dei Vendicatori, disegni di Ivan reis;
  • Morlocks, disegnato da Shawn Martinbrough.

Il ritorno alla DC Comics[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 Johns torna stabilmente alla Dc Comics, per la quale cura il rilancio della serie di Hawkman, e nel 2003 rilancia insieme al disegnatore Mike McKone la serie dei Teen Titans; la serie nasce dalle ceneri di Titans e Young Justice e ha come protagonisti sia vecchi Titani (come Starfire, Cyborg e Beast Boy) che nuove leve (come il terzo Robin, Superboy, la nuova Wonder Girl ed Impulso, che in questa serie diventa il nuovo Kid Flash). Johns scriverà la serie per 47 numeri.

Esclusiva DC[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 Johns firma un contratto in esclusiva per la DC Comics e inizia a diventare estremamente popolare.

Una popolarità dovuta anche all'ottimo rilancio di Green Lantern con il ritorno di Hal Jordan nel 2005 nei panni di Lanterna Verde, nella la miniserie Green Lantern: Rebirth disegnata da Ethan Van Sciver. I due autori ci regalano una miniserie in cui non solo ritorna uno degli eroi più popolari di sempre, ma torna anche il Corpo Delle Lanterne Verdi, uno degli elementi più affascinanti della mitologia del personaggio, e ne riscrivono nel profondo dinamiche e psicologia soprattutto grazie all'acclamata saga "Sinestro Corps War". Lanterna Verde diventa così uno dei personaggi più popolari dell'universo DC, e alla collana regolare disegnata da star come Carlos Pacheco, Ethan Van Sciver e Ivan Reis (e scritta sempre da Johns), si affianca anche quella di Green Lantern Corps; rilanciata prima con la miniserie Recharge, sempre scritta da Johns e disegnata da Pat Gleason.

Altro successo che ottiene Johns è con il crossover Crisi infinita del (2005), in cui l'autore a vent'anni di distanza dalla Crisi sulle Terre Infinite ridefinisce la continuity dell'universo Dc, in uno dei cross-over più venduti di sempre.

Contemporaneamente scrive anche una miniserie di quattro numeri all'interno della collana Jsa Classified, dedicata a Power Girl e disegnata da Amanda Conner.

Successivamente insieme a Mark Waid, Grant Morrison e Greg Rucka, scrive la serie settimanale 52, in cui gli autori si concentrano su alcuni dei personaggi minori dell'universo DC in un anno senza Superman, Batman e Wonder Woman.

Nel 2006 inizia il suo ciclo di storie su Superman. Prima con il ciclo di storie di One Year later in cui insieme allo scrittore Kurt Busiek e al disegnatore Pete Woods, ci narra cosa è accaduto a Superman nell'anno successivo a Crisi infinita. Quindi si riunisce a Richard Donner sulla testata Superman Action Comics, disegnata da Adam Kubert. Johns scrive anche gli arc successivi di storie con i disegni di Eric Powell (una storia su Bizzarro) e poi inizia il sodalizio artistico con Gary Frank, in due saghe in cui torna la Legione dei Supereroi originale e fa il suo ingresso un nuovo e inquietante Brainiac.

Nello stesso anno viene rilanciata la JSA con una nuova serie intitolata Justice Society of America. Assieme al disegnatore Dale Eaglesham, Johns ci propone 26 episodi che proiettano la collana nella top 10 di vendite.

Su Green Lantern e Green Lantern Corps invece inizia il crossover Sinestro Corps, secondo tassello della trilogia di Johns su Lanterna Verde, in cui entra in scena la nemesi di Hal Jordan con un suo Corpo di Lanterne dagli anelli gialli e in cui vengono poste le basi per La notte più profonda.

Nell'agosto 2007 Johns, in collaborazione con lo scrittore Jeff Katz, rilancia la nuova serie di Booster Gold.

Nel 2008 scrive le miniserie Final Crisis: Rogue Revenge, in cui torna a collaborare con Scott Kolins, e Final Crisis Legion Of 3 Worlds, coadiuvato ai disegni da George Perez.

Tra il 2009 e il 2010 scrive La notte più profonda, coadiuvato ai disegni da Ivan Reis, crossover di grande successo di vendite, e la miniserie dedicata alla riscrittura delle origini di Superman, Superman: Secret Origins, in cui alla parte artistica troviamo Gary Frank e la miniserie Flash: Rebirth, disegnata da Ethan Van Sciver, in cui viene riportato in auge Barry Allen/Flash. Sceneggia anche un ciclo di sei numeri di Adventure Comics, con protagonista Superboy.

Nel corso del 2010 l'autore è impegnato ancora su Green Lantern, sulla nuova serie di Flash disegnata da Francis Manapul, sul nuovo settimanale DC Brightest Day e sulla serie di graphic novel Batman: Earth One.

Da maggio 2011, inizia la miniserie dell'evento DC: Flashpoint, da lui scritta: da questo crossover l'Universo DC esce completamente formattato, in uno dei Reboot fumettistici di maggior successo della storia editoriale americana. Nel mese di settembre 2011, a seguito della conclusione di FLASHPOINT, la DC Comics istituisce un progetto chiamato The New 52, in cui la casa editrice annulla tutti i suoi titoli di supereroi, rilanciando 52 nuove serie con nuovi numero 1 e spazzando via la maggior parte della continuity. Johns, con Jim Lee alle matite, è l’artefice del rilancio, avviato con una nuova serie della JUSTICE LEAGUE. I contributi di Johns a The New 52 comprendono anche una nuova run di Shazam!, così come il rilancio di Aquaman e il mensile di Green Lantern.

Il 18 febbraio 2010 Johns è stato nominato Chief Creative Officer della DC Comics Entertainment.

Televisione e cinema[modifica | modifica wikitesto]

Insieme a David Goyer, Johns ha sceneggiato l'episodio pilota della serie TV Blade, trasmessa nell'estate del 2006 negli USA da Spike TV. In seguito ha scritto ancora un episodio della serie, facendo parte dello staff di sceneggiatori durante il periodo della sua messa in onda. Nell'autunno dello stesso anno collabora con Matthew Senreich, produttore esecutivo di Robot Chicken, per scrivere la sceneggiatura del film d'animazione Naughty or Nice prodotto dalla Dimension Films. Johns e Senreich sono anche indicati come registi del film, a cui l'attore e produttore Seth Green prende parte fornendo una delle voci principali e la direzione del doppiaggio[1] e ha lavorato come co-produttore per il film 2011 Green Lantern, diretto da Martin Campbell e interpretato da Ryan Reynolds.

Ha scritto due episodi di Smallville (La Legione e Absolute Justice), in cui sono stati introdotti nella serie i supergruppi della Legione dei Supereroi e della Justice Society of America. Ha confermato sulla sua pagina Twitter che scriverà un altro episodio per la serie, il 17 della decima e ultima stagione, dal titolo Booster.[2]

Johns è anche l'autore principale di DC Universe Online, MMORPG (massive multiplayer online Role Playing Game) di straordinario successo.

Per quanto riguarda le serie animate ha scritto un episodio di Justice League Unlimited (Ancient History) con protagonista Hawkman.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre 2005 la rivista specializzata Wizard ha eletto Johns "Man of the Year" per la sua opera di scrittore e il lavoro di supervisione editoriale in Crisi infinita, pubblicato dalla DC. Johns ha vinto ancora il Wizard Award come miglior scrittore nel 2005, 2006, 2007 e 2008.

Nel 2009 ha vinto il premio come miglior scrittore di comics agli Spike Awards.

Nel marzo 2010 ha vinto i premi di "Miglior momento dell'anno", "Miglior evento dell'anno" e "Migliore creatore dell'anno" agli Autopsy Awards.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Senreich, Green, and Johns get Naughty or Nice, Newsarama.com, 29 settembre 2006. URL consultato il 20 gennaio 2008.
  2. ^ (EN) It's Friday! Which means..., Twitter@GeoffJohns0, 3 dicembre 2010. URL consultato il 4 dicembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 71643434 LCCN: nb2003000533

fumetti Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti