Jim Lee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jim Lee

Jim Lee (Seul, 11 agosto 1964) è un fumettista ed editore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Trasferitosi giovanissimo negli Stati Uniti d'America con la famiglia, dopo la laurea in medicina a Princeton si affaccia nel settore fumettistico come inchiostratore.

Nel 1987 approda alla Marvel Comics sulle pagine di Alpha Fight e l'anno successivo passa sulla neonata Punisher War Journal. Grazie agli ottimi risultati raggiunti, nel 1989 viene promosso su Uncanny X-Men (all'epoca il fumetto più venduto negli Stati Uniti[senza fonte]), dove sostituisce il disegnatore titolare Marc Silvestri. I testi sono firmati da Chris Claremont e le chine da Scott Williams, artista che nel tempo diventerà l'inchiostratore fisso di Lee. Il successo del disegnatore coreano è enorme e nel 1991 gli viene affidato il lancio di X-Men, serie scritta ancora da Claremont che balza al primo posto nella classifica dei comics più venduti d'America.[senza fonte]

Verso la fine del 1991 Lee lascia la Marvel e con altri disegnatori fonda la Image Comics, che nel giro di poco tempo diventa il terzo editore americano di fumetti per numero di vendite e potere economico. È il 1992 e sotto questo marchio l'artista di Seoul lancia la nuova serie di sua creazione Wildcats, seguita da StormWatch e Deathblow nel 1993 e da Gen 13 nel 1994. Questi titoli vengono poi assorbiti dalla Wildstorm, etichetta di cui Lee è l'unico proprietario.

Nel 1996 il disegnatore coreano torna come autore completo alla Marvel per occuparsi delle saghe dei Fantastici Quattro e di Iron Man che fanno da preludio alla saga Heroes Reborn. Anche in questo caso i risultati di vendita sono eccellenti e per la Wildstorm lancia la sua nuova miniserie Divine Right.

La sua etichetta inizia anche a pubblicare materiale di grandi sceneggiatori internazionali, finché nel 1998 Lee esce dalla Image e cede la Wildstorm alla DC Comics, pur continuando ad occuparsene attivamente.

È proprio la DC ad affidargli il rilancio di Batman e Superman. In particolare, per la testata del Cavaliere Oscuro disegna la saga Hush: con i testi di Jeph Loeb, le chine di Scott Williams e i colori di Alex Sinclair, il personaggio creato da Bob Kane torna a svettare in cima alla classifica dei comic più venduti negli USA.[senza fonte]

Oltre a lavorare per la divisione Wildstorm disegnando i suoi Wildcats su testi di Grant Morrison, Lee sta disegnando dal 2005 All Star Batman and Robin the Boy Wonder, serie scritta da Frank Miller e destinata a rivisitare le origini dell'Uomo Pipistrello.

Dal 2011 Lee disegna su testi di Geoff Johns e chine di Scott Williams la serie Justice League.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 100304102 LCCN: n2004045768