Barry Allen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Barry Allen
Flash, disegnato da Jim Lee
Flash, disegnato da Jim Lee
Universo Universo DC
Lingua orig. Inglese
Alter ego Flash II
Autori
Editore DC Comics
1ª app. ottobre 1956
1ª app. in Showcase n. 4
Sesso Maschio
Abilità
  • Velocità sovrumana
  • Capacità di controllare totalmente le proprie molecole
  • Capacità di viaggiare nel tempo
Parenti

Bartholomew 'Barry' Henry Allen, più noto come Barry Allen, è un personaggio dei fumetti creato da Gardner Fox e Robert Kanigher (testi) e da Carmine Infantino (disegni) nel 1956, sotto la direzione di Julius Schwartz, pubblicato dalla DC Comics. È il secondo Flash, generalmente considerato il primo supereroe della Silver Age. Ha debuttato su Showcase n. 4 (ottobre 1956).

In lingua italiana le avventure del personaggio sono state tradotte su varie testate e pubblicate da diversi editori nel corso degli anni. Dal 2006 è l'editore spagnolo Planeta DeAgostini a proporre le versioni italiane delle sue storie.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Barry Allen è un brillante studente di chimica, noto a tutti sia per la sua bravura in questo campo che per il suo essere perennemente in ritardo, specie se assorto in qualche esperimento scientifico o nella lettura del suo fumetto preferito, Flash.

La sua voglia di seguire le orme di Flash lo spinse ad arruolarsi nella scientifica della polizia combattendo il crimine a modo suo. Un giorno incontra Iris West, donna insaziabilmente curiosa e dal grande carisma, che si innamora di lui. I due si fidanzano, ma un giorno qualcosa di inaspettato accadde: mentre era in laboratorio, Allen viene investito da dei prodotti chimici caduti da uno scaffale per colpa di un fulmine. Stordito ed incredulo a causa dello strano incidente, uscì per tornare a casa. D'improvviso scoprì di correre più veloce del taxi che cercava di raggiungere. Subito dopo si accorse che la reazione combinata del fulmine e dei prodotti gli aveva assegnato una velocità sovrumana. Mentre si apprestava a dirlo alla sua futura moglie, si rese conto di quanto potesse essere pericoloso per lei e quindi tacque. Il fatto di possedere l'ipervelocità ne cambiò drasticamente la vita. Iniziò infatti a mettere il proprio potere al servizio dell'umanità combattendo il crimine, sviluppando particolari tecniche, come quella di correre così veloce da poter camminare in verticale sui muri, o di passare attraverso gli oggetti vibrando a particolari frequenze.

Subito assunse l'identità di Flash in onore del suo eroe d'infanzia, ma cambiò drasticamente il costume (gli autori che crearono Barry Allen modernizzarono infatti il concetto di "Velocista Scarlatto" conferendogli un aspetto più vistoso).

Con suo enorme stupore un giorno Barry scoprì che il suo eroe d'infanzia, Jay Garrick, non era un personaggio di fantasia, ma una persona reale, che viveva in una dimensione parallela alla nostra.

Questa situazione illogica e paradossale verrà poi spiegata dal fatto che la Terra su cui vive il Flash della Golden Age, detta Terra 2, è in un altro universo parallelo rispetto a quello di Barry e degli altri eroi della Silver Age; infatti lo stesso Barry Allen scopre, durante il suo incontro con Garrick (avvenuto sulle pagine di Flash dei due mondi, pubblicato nel 1961) che lo scrittore delle storie del primo Flash nel sonno si connetteva telepaticamente a Terra due.

Barry affiancherà e sostituirà in parte Jay Garrick, suo predecessore, eguagliandolo in velocità e superandolo in forza. A differenza di Garrick, la cui velocità gli conferisce l'invisibilità, l'incredibile rapidità di Allen gli permette di passare attraverso gli oggetti.

Eccellendo in materie come chimica e fisica, il giovane Barry Allen riesce a creare un gas che riusciva a restringere o a espandere la stoffa, in modo da poter portare sempre con sé il costume, compresso dentro un anello.

Divenne socio fondatore della Justice League of America dove strinse amicizia soprattutto con Hal Jordan, il Lanterna Verde della Silver Age; tra i due nacque subito una particolare intesa, Barry Allen e Hal Jordan furono infatti i primi a rivelare la propria identità ad un proprio compagno di squadra.

Come molti supereroi dell'epoca, anche Allen aveva un "sidekick": Kid Flash, che altri non era che suo nipote acquisito, Wally West, su cui aveva visto ripetere lo stesso incidente che anni prima gli diede i suoi poteri. Wally affiancò Barry per molti anni, fino a quando non andò per la sua strada assieme ai Teen Titans.

Anche i supercriminali cominciarono ad apparire: Barry combatté contro nemici come Capitan Cold, Heat Wave, Abra Kadabra, Trickster, Gorilla Grodd e Capitan Boomerang. Ma il suo letale nemico è il Professor Eobard Thawne, nato nel XXX secolo e ossessionato dalla vita di Barry Allen, voleva essere il Flash della sua epoca; fu per questo motivo che riprodusse il bagno chimico con il quale Barry acquisì i suoi poteri, acquisendoli a sua volta. Assunse il nome di battaglia di Professor Zoom e tornò indietro nel tempo causando il caos nella vita di Barry, finché un giorno tornò dalla sua epoca e uccise sua moglie Iris, alla quale nel frattempo Barry aveva rivelato di essere Flash. Il professor Zoom, detto anche l'"Anti-Flash" era forte e veloce come Barry ma più spregiudicato e sprezzante del pericolo. Però un fattore giocava a suo vantaggio: con la sua conoscenza del futuro sapeva cosa sarebbe successo. Dopo aver ucciso sua moglie, Barry lo inseguì attraverso il tempo finché un tunnel temporale non gli portò via la vendetta.

Sebbene non riuscisse a dimenticare Iris, Allen si rifà una vita e si fidanza di nuovo. Alla vigilia delle nozze, il professor Zoom riappare e tenta di uccidere la futura signora Allen. Per fermarlo, Barry è costretto a ucciderlo, e per questo viene processato. Quando è costretto a rivelare la propria identità in pubblico, si sottopone a una plastica facciale così da risultare irriconoscibile. Kadabra, tornato dalla sua dimensione, ipnotizza la giuria per condannare Barry. Ma una rediviva Iris West lo aiuta affinché venga assolto. Iris era riuscita a sopravvivere perché una frazione di secondo prima della sua morte, i suoi genitori, provenienti dal futuro, avevano ingabbiato la sua energia vitale in un suo perfetto clone così da farla "rivivere". La loro vita ricomincia normalmente, ma nel XXX secolo.

Infatti Barry e Iris si trasferiscono per un po' in quell'epoca ed è proprio allora che Allen incontra la sua fine. L'Anti-Monitor, un distruttore di dimensioni, si voleva impossessare di tutto il creato riplasmandolo a suo piacere. L'unica maniera per fermarlo era quella di distruggere il cannone anti-materia, da dove attingeva energia. Barry sapeva che avrebbe dovuto correre più di quanto non avesse mai fatto. Quando dovette scegliere se vivere o morire non esitò: corse sempre più velocemente da fare collassare il cannone su sé stesso, scomparendo fisicamente, lasciando solo il suo costume vuoto come prova della sua esistenza. Questo eroico sacrificio è narrato nella saga Crisi sulle Terre infinite.

La sua eredità però non è andata dispersa: suo nipote Wally, commosso dal suo coraggio e dall'altruismo che lo ha sempre contraddistinto, ha deciso di proseguire la sua opera, diventando il terzo Flash.

Sua moglie Iris, nel futuro, diede alla luce due figli, Donald e Dawn: il primo ebbe a sua volta un figlio, Bart Allen, che verrà mandato nel XX secolo dalla nonna per imparare da Wally e Jay a gestire i propri poteri; anche Bart contribuirà a mantenere alto il nome degli Allen, indossando per un certo periodo il costume di Flash che fu del suo glorioso nonno.

Il ritorno[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Crisi Finale.

Nel secondo numero del crossover Crisi Finale, Barry Allen ritorna dal mondo dei morti per cercare di prevenire la morte di Orion, al fianco del nipote Wally West. Si riunisce all'amata moglie, Iris West, e riesce a baciarla liberandola dall'Equazione Anti-Vita. Insieme, i due Flash (Barry Allen e Wally West) tentano di fermare Darkseid prima che la sua presenza sulla Terra distrugga la realtà.

Sconfitto Darkseid, Barry Allen torna dunque alla sua vita di sempre, riprendendo il suo vecchio lavoro alla scientifica della polizia di Central City. La sua assenza in tutti questi anni è stata spiegata dicendo che Barry è stato sotto il programma protezione testimoni.

Sembra che il motivo per il quale Allen è tornato dall'aldilà sia in realtà il suo vecchio nemico, il Professor Zoom, che ha attinto alla Forza della Velocità per resuscitarlo allo scopo di trasformarlo nel nuovo Flash Nero. Zoom ha rivelato a Barry che fu lui a uccidere sua madre quando Barry era bambino: Thawne tornò indietro nel tempo per vendicarsi di Allen ancor prima che questi divenisse Flash. Grazie agli sforzi congiunti di Wally, di Jay Garrick, del redivivo Max Mercury e del nipote Bart, Barry riesce a sconfiggere Zoom e ad imprigionarlo.

Col ritorno alla vita di Flash/Barry Allen, i suoi vecchi nemici (Capitan Cold, Mirror Master, Trickster e il Mago del Tempo) stanno organizzandosi per attuare un antico piano ordito da Sam Scudder nel caso il Velocista Scarlatto tornasse in vita.

La notte più profonda[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi La notte più profonda.

Mentre si trovava a Gotham City col suo amico Hal Jordan, i due subiscono l'aggressione da parte del loro vecchio amico e compagno d'armi Martian Manhunter, resuscitato come Lanterna Nera: in questo stato, J'onn è immune anche al suo vecchio tallone d'Achille, il fuoco, e i due leaguers sembrano non poterlo sconfiggere. In seguito riescono a sfuggire allo scontro, e Flash decide di rimanere sulla Terra ad aiutare gli altri eroi quando Jordan parte per il cosmo per trovare alleati tra i vari Corpi delle Lanterne. Più tardi, dopo il ritorno di Hal sulla Terra, lo salva dalla trasformazione in Lanterna Nera portandolo due secondi nel futuro ed interrompendo la trasmissione degli anelli. Quando poi i Corpi attivano il protocollo d'emergenza per salvarsi dalla Notte più profonda, Barry diventa momentaneamente una Lanterna Blu per la sua capacità di ispirare speranza, ma nemmeno ciò basterà a fermare la minaccia. Verrà infine trasformato in Lanterna Bianca per sconfiggere Nekron assieme agli altri membri della Justice League, stavolta con successo.

Al termine della saga, il suo storico nemico Professor Zoom ritorna in vita.

The New 52[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The New 52.

Con l'iniziativa editoriale The New 52 si è operato un reboot di tutte le storie e dei personaggi dell'universo DC Comics, tra questi anche ovviamente Flash. All'inizio del primo numero del nuovo corso dunque, Barry Allen è fidanzato con Patty Spivot sua collega in polizia con cui andrà a convivere, mentre Iris West per lui è solo un'amica con cui un appuntamento non è andato bene. In questa nuova era editoriale Barry Allen acquisisce i suoi poteri sostanzialmente nello stesso modo e si ritrova ad affrontare Manuel Lago (un suo vecchio amico braccato dai propri cloni), Capitan Cold con tutta la banda dei nemici, Gorilla Grodd e Anti-Flash. Per quanto riguarda i poteri di Flash/Barry Allen in seguito al reboot, oltre a quelli classici di muoversi ad una velocità supersonica e far vibrare i suoi atomi per passare attraverso gli oggetti solidi, si pone l'accento soprattutto sull'abilità di "pensare velocemente". Caratteristica che permetterà più volte a Flash/Barry Allen di calcolare ogni variabile di un evento e prendere la decisione più opportuna.

Storia editoriale[modifica | modifica sorgente]

J'onn J'onzz, più noto come il Martian Manhunter fu il primo sintomo di cambiamento, venne creato nel 1955 e fu il primo supereroe che la DC presentò dopo tanto tempo, dimostrando che il genere conservava ancora il suo potenziale. Visto il suo successo l'editore decise di recuperare alcuni eroi della Golden Age e assegnare loro nuove identità modernizzandoli, ma mantenendo più o meno gli stessi poteri dei loro predecessori. Barry Allen fu il primo di questi e fece uno strepitoso successo, era quindi ufficiale che i fumetti di genere supereroistico godevano nuovamente dei favori del pubblico. Iniziò così l'epoca della ribalta dei comics di questo genere, ed è così che ebbe inizio quell'era dei fumetti supereroici che viene definita come Silver Age, età in cui nacque tra l'altro la casa editrice Marvel Comics.

Poteri ed abilità[modifica | modifica sorgente]

Il bagno chimico dette a Barry un collegamento con la Forza della Velocità, che gli permette di muoversi, vedere e pensare alla velocità della luce, inoltre è stato in grado di usarla per liberare la moglie Iris dall'Equazione dell'Antivita. Vibrando a particolari frequenze può diventare intangibile (per restarvi mentre oltrepassa un oggetto dovrebbe possedere un controllo completo sulle sue molecole) oppure spostarsi nelle dimensioni mentre correndo a determinate velocità è in grado di viaggiare nel tempo. Ha un'aura che lo protegge dalla frizione dell'aria.

Altre versioni[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Batman: Il cavaliere oscuro colpisce ancora, Vendicatori/JLA e Amalgam Comics.

Il ritorno del Cavaliere oscuro[modifica | modifica sorgente]

Ne Il Cavaliere oscuro colpisce ancora, seguito della miniserie di Frank Miller Il ritorno del cavaliere oscuro, Barry Allen è prigioniero di Lex Luthor, che lo costringe a correre in una ruota, come se fosse un criceto, per fornire elettricità alla nazione. Liberato da Catgirl (Carrie Kalley) si unisce al gruppo di Batman.

Vendicatori/JLA[modifica | modifica sorgente]

In Vendicatori/JLA Barry è uno dei protagonisti della storia.

Amalgam[modifica | modifica sorgente]

Barry Allen si fonde con Johnny Blaze (alter ego di Ghost Rider) e ad Etrigan dando vita a Blaze Allen, spericolato stuntman che si tramuta in Speed Demon, creatura infernale dell'universo Amalgam.

Altri media[modifica | modifica sorgente]

  • Barry Allen fu l'incarnazione di Flash prescelta come protagonista della serie televisiva Flash, malgrado all'epoca, nei primi anni novanta, nelle storie a fumetti il suo costume fosse indossato da Wally West già da diversi anni.
  • Nel film Prova a prendermi del 2002, con protagonisti Tom Hanks e Leonardo DiCaprio, quest'ultimo in una scena del film si presenta a Hanks con il soprannome di Barry Allen.
  • Nella serie televisiva Smallville, Bart Allen possiede dei documenti falsi a nome di Barry Allen.
  • Barry Allen è uno dei personaggi della seconda stagione di Arrow, dove compare in due episodi col volto dell'attore Grant Gustin.
  • Da Arrow è derivata la nuova serie televisiva The Flash prodotta da The CW, che andrà in onda dal 7 ottobre 2014[1], con lo stesso Gustin che interpreta il protagonista Barry Allen.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Dave Trumbore, The CW Network Sets Premiere Dates for THE FLASH and JANE THE VIRGIN, Plus Returning Series ARROW, THE VAMPIRE DIARIES, REIGN, and more in collider, 26 giugno 2014. URL consultato il 26 giugno 2014.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics