Programma protezione testimoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il programma protezione testimoni è un sistema di protezione dei testimoni che hanno subito delle minacce, prima durante e dopo un processo, normalmente eseguito dagli organi di polizia.

Mentre in alcuni casi la protezione è necessaria solo fino alla conclusione del processo, in altri casi al testimone viene fornita una nuova identità e la protezione del governo dura per tutta la vita. La protezione testimoni è normalmente richiesta nei processi a carico di organizzazioni criminali o nei casi di crimini di guerra.

Programma protezione nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Il programma protezione testimoni non è attuato in tutto il mondo. In alcuni paesi si limita ad aumentare la normale protezione della polizia locale, o creare delle protezioni ad hoc.

Negli Stati Uniti il programma è stato istituito negli anni settanta dall'FBI che si preoccupa di fornire nuove identità ai testimoni chiave di un processo ed ai loro familiari[1]. Alcuni stati, come la California, l'Illinois, il Connecticut e New York, hanno dei propri programmi di protezione testimoni per crimini non contemplati dal programma federale[2][3][4].

Sul modello statunitense, anche il Canada ha istituito nel 1996 un proprio programma per la protezione dei testimoni[5], e nel 2000 anche la Cina ha formalizzato un proprio programma nell'area di Taiwan[6].

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ da query.nytimes.com
  2. ^ California Witness Protection Program
  3. ^ Lie or die: Aftermath of a Murder. Justice, Safety and the System: a witness is slain in Brooklyn
  4. ^ Connecticut: Witness Protection Plan is created
  5. ^ Government of Canada, Witness Protection Program Act (1996), LegislationOnline.
  6. ^ Witness Protection Act, English translation from the Ministry of Justice