Eobard Thawne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eobard Thawne
Lingua orig. Inglese
Alter ego

Professor Zoom

Autori
Editore DC Comics
1ª app. settembre 1963
1ª app. in The Flash (Vol. 1), n.139
Sesso Maschio
Luogo di nascita Central City (XXV secolo)
Abilità
  • Capacità di muoversi alla velocità della luce

Eobard Thawne, meglio conosciuto come Il Professor Zoom, è un personaggio dei fumetti DC Comics. È un supercriminale principalmente associato al supereroe Flash ed è il secondo Anti-Flash in ordine cronologico. Apparve per la prima volta in The Flash (vol. 1) n. 139 (settembre 1963).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

In origine, Eobard Thawne era un criminale del XXV secolo, che trovò una capsula temporale con all'interno il costume di Barry Allen. Riuscì ad utilizzare una macchina che amplificava l'energia della velocità del costume, dandosi le abilità di Flash finché lo indossava. Durante il processo, i colori del costume si invertirono: il costume diventò giallo, gli stivali e il fulmine sull'emblema divennero rossi, e il cerchio bianco del simbolo diventò nero. Egli utilizzò i suoi poteri per commettere dei crimini, ma fu fermato da Flash, che viaggiò avanti nel tempo per vedere che la capsula temporale era aperta, perché conteneva anche un orologio atomico che minacciava di esplodere come una bomba atomica.

Flash, presumendo che la sua controparte potesse sapere dove fosse l'orologio, lo seguì. Dopo una furiosa battaglia, Thawne fu finalmente battuto, quando si vantò di come avesse usato un composto chimico per proteggere se stesso dall'attrito dell'aria. Scommettendo che l'aura invisibile intorno al suo corpo sarebbe stata una protezione superiore, Flash afferrò Zoom e cominciò a spingerlo in avanti così velocemente, che l'intensa frizione dell'aria ne surriscaldò il costume e le scottature riportate forzarono Zoom ad arrendersi. Tuttavia, si rivelò tutto uno spreco di tempo, dato che Zoom non sapeva niente dell'orologio, quindi Flash fu in grado di ritrovarlo e spostarlo in un'area isolata prima che esplodesse, all'ultimo momento.

Incolpando Flash per la sua sconfitta, Thawne cominciò a viaggiare nel tempo in cerca di vendetta, utilizzando la sua conoscenza della storia come vantaggio. Cominciò anche ad ossessionarsi nel voler rimpiazzare Barry Allen, non solo come Flash, ma anche come marito di Iris West. Dopo che Iris mise in chiaro che ciò non poteva accadere, Zoom la uccise (apparentemente) ad una festa, facendo vibrare le sue mani nella testa di Iris. Ci volle molto tempo perché Allen riuscisse a rimettere in piedi la sua vita, dopo tutto ciò. Poco dopo aver ritrovato l'amore, Zoom riapparve, minacciando di uccidere la nuova fidanzata di Barry nel giorno delle sue seconde nozze. Terrorizzato che la storia potesse ripetersi, Allen istintivamente e inavvertitamente uccise il suo nemico, spezzandogli il collo in una battaglia finale. Dopo che fu giudicato non colpevole di omicidio, dal processo conseguente, nonostante il fatto che anche Wally West (il Kid Flash corrente e futuro Flash) testimoniò contro di lui, Barry si trasferì nel XXX secolo in pensione, per vivere con la sua "resuscitata" Iris, solo per morire più tardi durante Crisi sulle Terre Infinite.

Diventando Barry Allen[modifica | modifica sorgente]

Essendo un viaggiatore temporale, Eobard Thawne riuscì a riapparire da lì in poi. La storia Il Ritorno di Barry Allen, in Flash (vol. 2) nn. 74-79, svela come inizialmente fosse un fan di Flash.

Thawne aveva letto e riletto più volte la biografia di Allen (scritta da sua moglie Iris), e arrivò a sottoporsi ad una plastica facciale pur di assomigliare al suo eroe. Dopo aver ottenuto la super velocità replicando il bagno chimico che diede i poteri a Barry Allen ed essersi impossessato del suo famoso tapis roulant, Eobard viaggiò nel tempo per incontrare il suo eroe.

Sbagliando i calcoli, Thawne arrivò nel periodo dopo la morte di Barry Allen, e si spaventò quando apprese che era destinato a divenire il più grande nemico di Barry e ad essere ucciso dalle mani del suo eroe. Il suo stato mentale già disturbato dal viaggio nel tempo, unito allo shock della scoperta, fece sì che la sua mente gli fece credere che lui era Barry Allen, ritornato dalla morte, per salvarsi dal brutto destino che lo attendeva. Grazie alla conoscenza della vita di Barry Allen, dovuta alla biografia scritta da Iris Allen, l'impersonificazione fu resa ancora più convincente, tant'è che neppure l'anello di Hal Jordan riuscì a rivelare l'inganno.

Tuttavia, la vita di Thawne come Barry fu presto messa allo scoperto; la determinazione di essere Flash del futuro super criminale lo convinse ad attaccare Central City, credendo che egli era stato dimenticato in favore di Wally. Lasciò Wally a morire in una trappola, spezzò una gamba a Jay Garrick in una battaglia, e liberandosi simultaneamente di Johnny Quick e Max Mercury quando tentarono di fermarlo.

Dopo aver rivelato la verità (avendo scoperto il libro di Iris che portò con sé dal futuro), Wally West ricacciò Thawne nel suo tempo per un'ultima battaglia, che vinse falsando l'uso del tapis-roulant di Barry: finse di recarsi nel futuro, all'epoca in cui Eobard era neonato, per ucciderlo nella culla, ma all'ultimo si scansò, rimandando Thwane nella sua epoca. Wally aveva paura di rimpiazzare Barry, ma era più spaventato dal lasciarlo fare a Thawne: il suo subconscio gli impediva di sviluppare i suoi poteri, per paura di surclassare il suo amato zio, ma superò il blocco, diventando così veloce come il suo predecessore.

Sebbene la mente di Thawne cancellò questi eventi, lo portarono comunque all'ossessione di uccidere Barry Allen.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Fu rivelato che i Thawne e gli Allen ebbero una lunga discendenza dal tempo del XXV secolo.

Eobard fu il discendente di Malcom Thawne, alias Cobalt Blue, il fratello gemello perduto di Barry Allen. La faida tra i Thawne e gli Allen terminò apparentemente nel XXX secolo, con il matrimonio di Meloni Thawne con Don Allen, e la nascita di loro figlio, Bart Allen (più tardi conosciuto come Impulso, più avanti secondo Kid Flash e da adulto quarto Flash). Tuttavia, il padre di Meloni creò un Impulso-Invertito; un clone di Bart Allen chiamato Thaddeus Thawne, che prese il nome di Inertia. Inertia tentò più volte di prendere il posto di Bart prima di rigettare il suo ruolo di strumento della vendetta.

Zoom ritornò per battersi anche con Wally West,lavorando fianco a fianco al suo successore, il profiler di primo pelo della polizia, Zoom, che fu tirato fuori dal tempo prima che Barry gli spezzasse il collo. Utilizzando il tapis-roulant di Barry, i due Anti-Flash intendevano forzare Wally a guardare il seguito della sua prima battaglia con Zoom (quando la moglie Linda Park abortì) più e più volte, ma l'intervento di Barry Allen, poco prima della sua morte in Crisi sulle Terre Infinite, trasferì il Professor Zoom indietro al suo presente, permettendo a Wally non solo di sconfiggere il nuovo Zoom, ma anche di annullare l'aborto spontaneo di Linda.

Durante il suo ritorno, si rivelò che Thawne conservò alcune vaghe memorie del suo tempo come Barry Allen, come ammise di avere una memoria perduta nel suo cervello circa il desiderio di veder morto Wally.

Meloni Thawne, inoltre, concepì un figlio con il primo Capitan Boomerang, che fu dato in adozione: questo figlio, Owen Mercer, ha ereditato la supervelocità da parte di madre ma ha assunto il ruolo di secondo Capitan Boomerang e non quello di nuovo Anti-Flash.

Poteri e abilità[modifica | modifica sorgente]

Il Professor Zoom è in grado di muoversi a velocità super umane. Può viaggiare fino alla velocità di 7.500.000 miglia orarie, dando centinaia di colpi al secondo, camminare sull'acqua, creare cicloni e far vibrare le sue molecole a velocità così alte da passare attraverso la materia solida.

Altri media[modifica | modifica sorgente]

  • Nel Flash Television Show,Barry,mentre fingeva di essere uno scienziato che creò "Flash", si auto definì "Professor Zoom".
  • Alla fine della stagione due di Justice League Unlimited, Brainiac creò dei robot malvagi, in versione Justice Lords. La controparte di Flash indossava un costume come quello di Zoom. Il costume, tuttavia era l'opposto di quello di Wally West, non di Barry Allen.
DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics