Ted Kord

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ted Kord
Universo Universo DC
Lingua orig. Inglese
Alter ego Blue Beetle
Autore Steve Ditko
Editore -Charlton Comics
-DC Comics
1ª app. novembre 1966
1ª app. in Captain Atom n. 83
Sesso Maschio

Theodore Stephen (o Edward) "Ted" Kord è la seconda incarnazione del supereroe Blue Beetle, un supereroe originariamente pubblicato dalla Charlton Comics e successivamente preso dalla DC Comics. Questa versione del personaggio fu creata da Steve Ditko, e comparve per la prima volta come personaggio di supporto in Captain Atom n. 83 (novembre 1966), la cui storia fu scritta da Gary Friedrich su un concetto ed una trama di Ditko.

Storia di pubblicazione e biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Charlton Comics[modifica | modifica wikitesto]

Ted Kord era un inventore geniale ed un'atleta dotato, avendo molto più in comune con l'originale della Fox che con la versione della Charlton.

Il tipico equipaggiamento di Ted Kord era un velivolo personale a forma di insetto, da cui entrava ed usciva grazie ad un cavo sospeso dalla cabina di pilotaggio. Generalmente evitava anche le armi personali fatta eccezione per una pistola accecante e, in più, un forte getto d'aria per ottenere vantaggio quando rimane all'angolo nei combattimenti corpo a corpo.

Ditko è conosciuto per essere stato il co-creatore (con Stan Lee) e l'artista originale dell'Uomo Ragno alla Marvel Comics. Mentre Blue Beetle e L'Uomo Ragno condividevano alcune caratteristiche, come l'essere eroi-scienziati urbani acrobati vestiti da artropodi, si evolsero in maniera del tutto indipendente. Entrambi i personaggi sono inventori completi (Ted Kord è considerato una delle menti più brillanti dell'Universo DC), grandi atleti, e abili acrobati. Entrambi i personaggi possiedono un forte senso dell'umorismo, talvolta nei momenti meno idonei, che usano per mascherare le proprie insicurezze - più che altro utilizzate da Beetle perché non possiede dei super poteri. D'altra parte, Beetle non ha nessuna delle angosce associate ai vigilantes rimuginanti come Batman. A differenza dell'Uomo Ragno, Blue Beetle preferisce agire in compagnia piuttosto che da solo, ma, come "Spidey", è un amico leale. Infatti, Beetle fu il migliore amico del super eroe Booster Gold quando i due lavorarono insieme nella Justice League, e avrebbero continuato a lavorare in coppia come una squadra fino alla fine della League.

Il Blue Beetle Ted Kord fu un personaggio di supporto in Captain Atom dal n. 83 fino al n. 86 (novembre 1966-giugno 1967) prima di guadagnarsi una propria serie, che durò 5 numeri (giugno 1967- novembre 1968). Venne prodotto un sesto numero, ma pubblicato in Charlton Portfolio da CPL/Gang. Il personaggio di The Question era il protagonista di una serie di supporto, nel cui quinto numero ci fu una quasi collaborazione, in cui la storia di Blue Beetle continuava nel racconto di Question.

Un'origine data nel n. 2, collegava Ted Kord al Blue Beetle precedente. Si scoprì che Ted era uno studente di Dan Garrett, e quando i due investigarono sullo zio di Ted, Jarvis Kord, scoprirono che Jarvis stava lavorando per creare un'armata di androidi per impossessarsi della Terra. Garrett si cambiò in Blue Beetle, ma rimase ucciso nella battaglia. Quando morì, passò a Ted la responsabilità di essere Blue Beetle, ma non riuscì a passargli il mistico scarabeo, un mezzo conveniente per Ditko di spiegare la sua preferenza per un personaggio senza poteri. Ci fu il presentimento che uno degli androidi venne lasciato in stasi, ma rimase irrisolto fino alla serie della DC della fine degli anni ottanta.

Nei primi anni ottanta, il primo numero dell'antologia Charlton Bullseye della Charlton, presentò la prima collaborazione tra Question e Blue Beetle. Successivamente, la AC Comics pubblicò una storia preparata per Charlton Bullseye in Americomics n. 3, e un numero con un'alleanza di tutti gli eroi della Charlton, come se la compagnia avesse chiamato tutti i suoi schieramenti.

DC Comics[modifica | modifica wikitesto]

Serie soliste DC[modifica | modifica wikitesto]

La DC acquisì i personaggi della Charlton a metà degli anni ottanta, ed utilizzò gli eventi di Crisi sulle Terre Infinite per integrarli tutti nell'Universo DC. Durante questo periodo, Blue Beetle aveva una sua serie, scritta da Len Wein, che durò 24 numeri, da giugno 1986 a maggio 1988. Pubblicatio durante questo periodo vi era anche Secret Originis n. 2 (copertina illustrata da Gil Kane), che spiegò le origini e le carriere di Ted Kord e Dan Garrett nella continuità post-Crisi. Furono poi seguiti dal presunto androide messo in stasi nella serie della Charlton, che sarebbe divenuto "Carapax, l'uomo indistruttibile".

A volte, Ted Kord fu descritto come un industriale, il proprietario delle Kord Industries; più che altro era a corto di soldi, seguendo lo schema "diventa-ricco-in-fretta" di Booster Gold.

Una breve comparsa in JLA: Year One mostrò il giovane Kord lavorare nelle Kord Industries Ricerca & Sviluppo, dove disegnò il sistema di sicurezza del quartier generale della Justice League. Incontrando gli eroi pensò "Chi se ne frega degli affari di famiglia. Voglio essere uno di loro", utilizzando come spiegazione lo status fluttuante della compagnia da quando se ne distaccò. Nei fumetti recenti, fu sottinteso che le Kord Industries divennero una parte delle Wayne Enterprises, guidate da Bruce Wayne, altrimenti noto come Batman.

La Justice League[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Justice League International.

Blue Beetle è probabilmente conosciuto per essere il membro geniale della serie spensierata di cinque anni di Keith Giffen e J. M. DeMatteis in vari titoli di Justice League of America (più che altro Justice League International), dove fu memorabilmente affiancato al suo collega eroe Booster Gold, e i due divennero subito amici. Tra i fans, sono noti con il soprannome di squadra "Blu e Oro". Per un po', ebbe dei problemi di peso, ma con ferma determinazione e l'aiuto di General Glory, riuscì a uscirne. Dopo che Giffen e DeMatteis se ne andarono, Justice League of America continuò la sua serie fino al n. 113. Dan Jurgens introdusse la Morte di Superman in JLA, in cui Doomsday lasciò Blue Beetle in coma durante i suoi massacri e una cicatrice di sei centimetri sul cranio. Successivamente, Beetle e Booster Gold si unirono ad un off-shot della League chiamata Extreme Justice.

Dopo quest'avventura, Blue Beetle entrò in un periodo di relativa oscurità. La miniserie The LAW (Living Assault Weapon) riunì Blue Beetle con gli altri eroi acquisiti dalla Charlton, ma la serie incontrò una disapprovazione critica.

Super Buddies[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Super Buddies.

Nel luglio 2003, Giffen, DeMatteis e l'artista originale di JLI Kevin Maguire, si riunirono per la loro miniserie di sei numeri Formerly Known As The Justice League, dove molti degli eroi della Justice League International si riunirono in un ufficio di fronte a un negozio. Beetle, che maturò, fu un membro importante di questa squadra, i "Super Buddies". Una storia seguente, I Can't Believe It's Not The Justice League, fu inizialmente affermata come una seconda miniserie, ma invece di essere pubblicata, venne prolungata in JLA: Classified n. da 4 a 9.

Ted ebbe numerose comparse anche in Birds of Prey, all'inizio come amico di Oracolo su Internet, e successivamente di persona. Si accennò in diversi numeri al fatto che Ted potesse avere una cotta per Oracolo. Ted ritornò nella sua vecchia squadra, ma aveva ancora molti, molti problemi con questa, problemi che Oracolo lo aiutò a risolvere. Durante questo periodo, si scoprì che era anche malato di cuore, ma ciò non lo fermò dall'aiutare quand'era necessario. Dopo la sua morte, i Birds of Prey visitarono la sua statua nel Cimitero Valhalla (costruito in suo onore, Birds of Prey n. 96). Black Canary rivelò che stare nella Justice League era divertente quando Ted era lì. Oracolo, invece, rivelò di aver avuto una cotta cibernetica per lui.

Crisi Infinita[modifica | modifica wikitesto]

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Nello speciale di 80 pagine Countdown to Infinite Crisis, pubblicato il 30 marzo 2005, Blue Beetle scoprì la rinata organizzazione di Checkmate guidata da Maxwell Lord, ex finanziatore della Justice League, con il quartier generale in un castello belga, dove Beetle fu catturato. Lord rivelò a Beetle che il suo intento era quello di utilizzare l'organizzazione per assicurarsi che i metaumani, inclusi i super eroi, fossero tenuti sotto sorveglianza e controllati dagli esseri umani. Quindi, Lord diede a Blue Beetle un ultimatum per farlo unire alla sua organizzazione. Quando Kord rifiutò, Lord lo uccise sparandogli una pallottola alla testa.

Questa stessa storia ribadì che Ted Kord pensò che il suo scarabeo mistico fu distrutto in Blue Beetle vol. 6 n. 18 (1987); tuttavia, fu riscoperto, intatto, in un tempio in Egitto, e fu consegnato a Kord. Non è chiaro se questo sia o no lo scarabeo mistico creato da un pezzo di tecnologia mistica futura fusa da Nabu il Mago nella miniserie Time Masters in cui comparve anche Rip Hunter. Shazam prese lo scarabeo dopo aver incontrato Kord, alimentando le speculazioni che vedevano il ritorno di Ted nella serie Crisi Infinita. La possibilità fu tratteggiata quando fu chiesto alla Wizard World convention se Kord sarebbe ritornato. Lo scrittore Greg Rucka affermò: "C'era un bel buco nel suo cervello, e fu incenerito. Come potrebbe essere più chiaro?".

Ricaduta[modifica | modifica wikitesto]

La morte di Ted Kord fece precipitare gli eventi di Crisi Infinita.

  • La riorganizzazione di Brother Eye e del progetto OMAC.
  • Max Lord si rivelò un criminale e prese il controllo di Superman, cosa che forzò Wonder Woman ad uccidere Lord.
  • Capitan Marvel avvertì Ted a proposito di Luthor, che probabilmente stava tra la magia e la scienza. Gli eventi di Crisi Infinita n. 3 rivelarono che in realtà era Alexander Luthor Jr. travestito.
  • Booster Gold ritornò al XXV secolo. Ritornò più in la con Skeets per aiutare a ritrovare Borther Eye. Il successo della missione mise Booster Gold in buona luce e mise in moto gli eventi di 52.

Un Anno Dopo[modifica | modifica wikitesto]

Il giovane adolescente Jaime Reyes scoprì lo scarabeo e divenne il nuovo Blue Beetle. J'onn J'onnz aveva una statua di Ted Kord nel suo memoriale dei membri caduti della Justice League. Quando reclutò dei nuovi membri per la nuova Justice League, Superman suggerì Booster Gold, ma Batman rispose "Ci sono modi migliori per onorare Ted".

Dopo la scomparsa di Ted, Shockwave, il rinforzo dei 100, fu inviato a distruggere gli edifici ancora funzionanti e attivi delle Kord Industries. Anche se Red Devil e Jaime Reyes lo fermarono, i 100 riuscirono a impadronirsi delle Kord Industries a causa del crollo di valore delle proprietà.

Nella serie Booster Gold del 2007-2008 di Geoff Johns, Booster accettò di aiutare Rip Hunter a rimettere a posto la linea temporale, ma ad una condizione: Rip avrebbe aiutato Booster a riportare Ted indietro. Rip Hunter, tuttavia, tentò di shoccare Booster con la sua inabilità di alterare gli eventi "solidificati" del passato, costringendolo a rivedere la scena dell'assalto a Barbara Gordon numerose volte. Quando Booster si preparò ad accettare il suo destino, comparve un Blue Beetle futuristico con al seguito Dan Garrett e Jaime Reyes che gli spiegarono come alterare il tempo intorno alla morte di Ted nel "tempo malleabile". Booster tradì Rip, e con l'aiuto dei Beetles, salvò Ted Kord dalla morte per mano di Maxwell Lord. I quattro Beetles fuggirono insieme nel tempo, e la tecnologia utilizzata per salvare Blue Beetle preservò gli eventi futuri nel modo in cui erano, in modo che la maggior parte del mondo pensasse ancora che Ted Kord fosse morto. La storia "Blue and Gold" rivelò che questo atto alterò il presente, creando una linea in cui Max e i suoi OMAC tramutarono il mondo in uno stato di polizia. Il Blue Beetle del futuro si rivelò essere il Black Beetle, un super criminale alleato con Ultra-Humanite, Despero, Per Degaton e il padre di Booster Gold (sotto il controllo di Mr. Mind) come i Time Stealers, un gruppo di criminali viaggiatori nel tempo. Affrontando la sconfitta dei suoi compagni della Justice League International, unici eroi nella nuova linea temporale, Ted Kord capì che l'unico modo per ricostituire la linea temporale era morire, come era giusto che facesse. Non appena il Black Beetle tentò di fermarlo, lo affrontò, ed entrambi furono scaraventati nel passato dalla Sfera del Tempo. Alla fine del numero, una figura ombrosa entrò in un magazzino delle Kord Industries, pieno di equipaggiamenti di Blue Beetle. Poi, la figura rise nella distinta risata di Kord: "BWA-HA-HA-HA!".

La notte più profonda[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la sua apparente rinascita, Ted Kord fu rianimato come Lanterna Nera in una storia collegata alla notte più profonda.

Quando un anello nero del potere prese possesso del suo cadavere, Ted Kord, incapace di localizzare Booster Gold a causa dei suoi impegni nel tempo, lo chiamò all'aperto prendendo come obiettivi Daniel Carter e Rose Levin, i suoi antenati del XXI secolo. Riuscì a penetrare nell'armatura di Super Nova con una BB Gun, e tenne l'eroe in ostaggio mentre si batteva contro Blue Beetle (Jaime Reyes) e evitava gli attacchi di Skeets, finché non giunse Booster. Quindi si diede da fare per ucciderlo, sperando di strappargli il cuore.

Tuttavia, battendosi contro tutti loro non riuscì ad uccidere nessuno tranne un vicino. Jaime e Booster tolsero Daniel e Rose dalla scena, e si diressero verso i magazzini delle Kord Industries dove localizzarono uno dei nascondigli di Ted Kord, e dove trovarono l'equipaggiamento adatto a sconfiggere la Lanterna Nera. Quindi ritornarono indietro, dove il cadavere di Ted si batté con Booster finché non fu colpito da un raggio sparato da una pistola disegnata dallo stesso Kord, sintonizzato per simulare lo Spettro emozionale. Separato dal suo anello, Booster raccolse i suoi resti prima che l'anello potesse rianimarli, li portò nella Sfera del Tempo e li depositò in una piccola tomba nella Fortezza del Punto Svanente.

Prima di affrontare la Lanterna Nera, Booster scoprì che qualcuno entrò nella base segreta di Kord qualche mese prima che i suoi resti venissero rianimati. Tuttavia, le uniche persone, che Booster sapesse, ad avere l'autorizzazione per entrarvi erano lui e lo stesso Kord.

Raccolta rilegata[modifica | modifica wikitesto]

Quasi tutte le raccolte delle comparse di Ted Kord nella Charlton Comics come Blue Beetle furono collezionate come parte di una serie della DC Archive Edition:

Titolo Materiale collezionato
The Action Heroes Archives Vol. 2 HC (2007) Captain Atom (serie del 1965) n. da 83 a 86
Blue Beetle (serie del 1967) n. da 1 a 5
Charlton Portfolio n. 9 e n. 10 (scritto per e presentato come Blue Beetle n. 6)

Il material di Chartlon Portfolio è in bianco e nero come presentato originariamente, mentre il resto è a colori. La collezione include quasi tutte le comparse di Question nella Charlton così come una breve comparsa di Capitan Atomo. Il volume 1 degli archivi contiene quasi tutte le storie di Capitan Atomo nella Charlton, ed una breve comparsa di Nightshade.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Ted Kord non aveva super poteri; tuttavia, possedeva l'intelletto di un genio, con un quoziente intellettivo di 192. Era produttivo in numerose scienze dalla chimica, fisica, ingegneria, velivoli e altro, tecnologia solare, così come la comprensione della tecnologia aliena. Una volta, Despero affermò che la mente di Ted era seconda solo a quella di J'onn J'onnz. L'ex collega della Justice League Guy Gardner affermò che Ted era più intelligente di Batman, "anche se nessuno lo ha mai notato". Kord era un atleta di livello olimpionico, e un abile combattente del corpo a corpo, avendo studiato le arti marziali Aikido e Karate. Era anche colto in fatto di spionaggio.

Equipaggiamento[modifica | modifica wikitesto]

  • Kord creò numerosi gadgets, incluse le ventose, lenti che iper-sviluppavano la vista e un costume protettivo. Per prevenire di essere costretto a smascherarsi, specialmente se reso inconscio, il suo cappuccio aveva un meccanismo di chiusura che si apriva solo con il tocco di un chip nel suo guanto cosa che avrebbe al massimo costretto un nemico a tagliare il materiale del costume per smascherarlo
  • Costruì un'armatura potenziata da battaglia per Booster Gold; l'armatura comprendeva un braccio artificiale pienamente funzionante, e forbiva supporto vitale per Booster nel caso che fosse stato ferito gravemente. Successivamente gliene ricavò un'altra, migliore, da un'armatura aliena.
  • La sua pistola era un'arma palmare che poteva accecare i nemici con dei flash, o metterli k.o. con dei getti d'aria compressa capaci di arrestare un rinoceronte. La sua arma originale era disegnata con un dispositivo di sicurezza, che la rendeva funzionante solo se tenuta in mano da Blue Beetle, e che di conseguenza, la disattivava quando non fosse stata tenuta in mano e a contatto con i circuiti presenti nel guanto di Blue Beetle. Si scoprì durante gli annuali di Eclipso che era caricata ad energia solare.
  • Il dirigibile di Blue Beetle, l'Insetto (The Bug), conteneva degli equipaggiamenti tecnologici, poteva elettrificare o magnetizzare il suo scafo, lanciare energia elettrica, e volare alla velocità di 600 miglia orarie. Tutti i modelli del velivolo avevano dei booster jet nascosti sotto la corazza dell'Insetto. I booster dei primi due modelli potevano spingere l'Insetto fino alla velocità del suono per un breve periodo di tempo, e non ci fu limite di tempo finché i booster duravano. I modelli successivi vedevano utilizzare i booster solo per i viaggi intercontinentali e per i viaggi a velocità super sonica. Anche il dirigibile, però al 90%, funzionava ad energia solare. I modelli successivi erano provvisti anche di armi energetiche di vario tipo, dai laser al plasma. Gli ultimi due modelli erano capaci di arrivare in orbita (come visto in The L.A.W. n. 6 e in Crisi Infinita n. 5).Tutti i modelli avevano il pilotaggio in remoto controllabili dai controlli inseriti nel guanto di Kord.
  • Costruì anche delle pastiglie volanti simili ai dischi volanti di Mr. Miracle, e affermò a Barbara Gordon che poteva tenere i Birds of Prey in volo 24 ore al giorno, sette giorni su sette, con la tecnologia basata sulla scatola madre dei Nuovi Dei.
  • Come Lanterna Nera, Ted Kord fu equipaggiato con una versione "decadente", ed esteticamente danneggiata dell'Insetto, ed un anello nero del potere, con cui poteva generare dei costrutti della sua ex tuta e della sua pistola, che era più un'arma offensiva che difensiva, capace di traforare gli scudi dell'armatura di Super Nova.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Blue Beetle comparve nel fumetto Justice League Unlimited, nei numeri 5 e 8.
  • Ted Kord comparve in Kingdom Come, come terzo generale di Batman.
  • Comparve poi in un fumetto Elseworld, Justice Riders, come un inventore dell'epoca del Selvaggio West che si allea con Booster Gold.
  • Daniel Dreiberg (il Gufo Notturno) è un fac-simile di Td Kord e comparve nella maxi serie della DC Comics Watchmen di Alan Moore e Dave Gibbons, i cui protagonisti somigliano agli eroi della Charlton Comics acquistati dalla DC. I personaggi originali della Charlton avrebbero dovuto comparire nella serie, tuttavia a causa dei piani della DC di utilizzarli nella continuità principale dell'universo DC, furono create delle analogie.

In altri media[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • La versione Ted Kord di Blue Beetle comparve nell'episodio "Fall of the Blue Beetle!" della serie animata Batman: The Brave and the Bold. Kord comparve in un flashback, mentre lavorava al fianco di Batman. Quando non riuscì a far funzionare il suo scarabeo, lo diede al pazzo scienziato Jarvis Kord per ripararlo. Tuttavia, Jarvis lo utilizzò per potenziare dei robot Blue Beetle per impadronirsi di Hub City, e Ted si fece aiutare da Batman per riprendersi il suo animaletto mistico. Quando Jarvis volle attivare un razzo che avrebbe inviato i vari robot in vari parti della città, Ted entrò nel razzo prima che potesse esplodere e fare saltare in aria la città, fermando l'invasione dei robot, ma rimanendo ucciso. Dopo la sua morte, Jarvis prese la sua identità per ingannare il nuovo Blue Beetle nell'aiutarlo quando si trovava sulla Science Island.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics