Showcase (fumetto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Showcase
fumetto
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Editore DC Comics
1ª edizione marzo 1956 - settembre 1970 – agosto 1977 - settembre 1978
Periodicità mensile
Rilegatura spillato
Generi supereroi, avventura

Showcase fu il titolo di numerose serie antologiche pubblicate dalla DC Comics. Il tema generale di queste serie fu quello di inserire personaggi nuovi e minori e di fare sì che ci fosse un aumento di interesse nelle loro avventure, senza la difficoltà e il rischio di inserire personaggi "non testati" nelle loro serie correnti. La serie originale fu pubblicata dal marzo 1956 al settembre 1970 (sospendendo la pubblicazione con il n. 93), e quindi ripresa per undici numeri dall'agosto 1977 al settembre 1978.

Serie originale[modifica | modifica sorgente]

Storia editoriale[modifica | modifica sorgente]

Il n. più noto di questa serie fu il n. 4, che introdusse la nuova versione di Flash. Questo fu generalmente citato come l'inizio della Silver Age, in quanto fu seguito dall'aggiornamento di successo di numerosi super eroi della Golden Age, e di una ripresa della popolarità dei fumetti (specialmente quelli sui super eroi).

Altri debutti di successo di super eroi in Showcase furono:

Lois Lane (n. 9) e lo Spettro (n. 60) ebbero anche loro il debutto in Showcase. Nel 1962, la DC acquistò i diritti del romanzo di James Bond e del film Agente 007 - Licenza di uccidere, che fu pubblicato in British Classics Illustrated, e pubblicato come un numero di Showcase; fu la prima comparsa del personaggio in un fumetto americano. La serie fu cancellata nel 1970 con il n. 93, presentando anche Manhunter 2070.

Lista completa di numeri[modifica | modifica sorgente]

Numeri n. Personaggi
1 The Fire Fighters
2 Kings of the Wild
3 The Frogmen
4 Flash
5 Manhunters
6 Challengers of the Unknown
7 Challengers of the Unknown
8 Flash (Barry Allen)
9 Lois Lane
10 Lois Lane
11 Challengers of the Unknown
12 Challengers of the Unknown
13 Flash (Barry Allen)
14 Flash (Barry Allen)
15 Space Ranger
16 The Space Ranger
17 Adventures on Other Worlds (Adam Strange)
18 Adventures on Other Worlds (Adam Strange)
19 Adam Strange
20 Rip Hunter Time Master
21 Rip Hunter Time Master
22 Lanterna Verde
23 Lanterna Verde
24 Lanterna Verde
25 Rip Hunter Time Master
26 Rip Hunter Time Master
27 Sea Devils
28 Sea Devils
29 Sea Devils
30 Aquaman and Aqualad
31 Aquaman and Aqualad
32 Aquaman and Aqualad
33 Aquaman and Aqualad
34 Atomo
35 Atomo (Ray Palmer)
36 Atomo (Ray Palmer)
37 Metal Men
38 Metal Men
39 Metal Men
40 Metal Men
41 Tommy Tomorrow of the Planeteers
42 Tommy Tomorrow of the Planeteers
43 James Bond (adattamento di Agente 007 - Licenza di uccidere)
44 Tommy Tomorrow of the Planeteers
45 Sgt. Rock
46 Tommy Tomorrow of the Planeteers
47 Tommy Tomorrow of the Planeteers
48 Cave Carson Adventures Inside Earth
49 Cave Carson Adventures Inside Earth
50 I .. Spy
51 I .. Spy
52 Cave Carson Adventures Inside Earth
53 GI Joe
54 GI Joe
55 Dottor Fate e Hourman
56 Doctor Fate e Hourman
57 Enemy Ace
58 Enemy Ace
59 Teen Titans
60 Lo Spettro
61 Lo Spettro
62 Inferior Five
63 Inferior Five
64 Lo Spettro
65 Inferior Five
66 B'Wana Beast
67 B'Wana Beast
68 The Maniaks
69 The Maniaks
70 Leave It to Binky
71 The Maniaks
72 Top Gun
73 Beware the Creeper
74 Anthro
75 The Hawk and the Dove
76 Bat Lash
77 Angel and the Ape
78 Jonny Double
79 Dolphin
80 Lo Straniero Fantasma
81 The Way-Out World of Windy and Willy
82 Nightmaster
83 Nightmaster
84 Nightmaster
85 Firehair
86 Firehair
87 Firehair
88 Jason's Quest
89 Jason's Quest
90 Jason's Quest
91 Manhunter 2070
92 Manhunter 2070
93 Manhunter 2070

Storie non pubblicate[modifica | modifica sorgente]

Originariamente, i n. da 94 a 96 di Showcase furono i fumetti introduttivi delle storie della serie Fourth World di Jack Kirby, Nuovi Dei, Forever People e Mister Miracle. Tuttavia, la DC Comics decide di investire sul recente spostamento di Kirby dalla Marvel Comics alla DC, e lanciò il fumetto come piena serie invece di utilizzare Showcase come una prova standard. L'ultima pagina di The New Gods vol. 1 ebbe un enorme spazio vuoto verso la parte inferiore a sinistra della pagina, che originariamente contenne i dialoghi che avvisavano i lettori di cercare la serie che sarebbe stata pubblicata da lì a poco, e di leggere il numero successivo con protagonisti i Forever People.

Collezioni ristampate[modifica | modifica sorgente]

La DC pubblicò la ristampa di una collezione in un'auto conclusivo di numeri/personaggi/storie dalla serie originale di Showcase nel 1992:


Colleczione Data Numeri
The Essential Showcase: 1956-1959 (1992) 1, 4, 6, 9, 11, 13, 17
Collezione Data Numeri
Showcase Presents: The Flash vol 1 4, 8, 13, 14
The Flash Archives vol 1 4, 8, 13, 14
The Flash Chronicles vol 1 4, 8, 13, 14
Showcase Presents: Superman Family vol 1 9 (storia individuale di Lois Lane)
Showcase Presents: Superman Family vol 2 10 (storia individuale di Lois Lane)
Showcase Presents: Challengers of the Unknown vol 1 6, 7, 11, 12
Challengers of the Unknown Archives vol 1 6, 7, 11, 12
Adam Strange Archives vol 1 17, 18, 19
Showcase Presents: Green Lantern vol 1 22, 23, 24
Green Lantern Archives vol 1 22, 23, 24
Green Lantern Chronicles vol 1 22, 23, 24
Showcase Presents: The Atom vol 1 34, 35, 36
The Atom Archives vol 1 34, 35, 36
Showcase Presents: Metal Men vol 1 37, 38, 39, 40
Metal Men Archives vol 1 37, 38, 39, 40
Crisis on Multiple Earths: The Team-Ups vol 1 55, 56
Showcase Presents: Teen Titans vol 1 59
Silver Age Teen Titans Archives vol 1 59
The Creeper by Steve Ditko 73

Breve rinascita[modifica | modifica sorgente]

Nell'agosto 1977 Showcase fu ristampato per undici numeri utilizzando la numerazione originale, dopo il fallimento di 1st Issue Special, che fu pubblicato dal 1975 al 1976. Le storie riprese cominciò con il n. 94, e fu pubblicata la prima comparsa della nuova Doom Patrol e le avventure individuali di Power Girl. Il n. 100 ebbe un cammeo di ogni personaggio che ebbe il debutto originale in Showcase. La serie fu cancellata di nuovo dopo il n. 104, settembre 1978, come parte di quella che è comunemente chiamata DC Implosion. I n. 105 e n. 106 videro la stampa di Cancelled Comics Cavalcade e il n. 105 fu poi pubblicato in Adventure Comics. Due altre serie furono annunciate prima della cancellazione della serie: The Huntress, che avrebbe avuto una serie al di fuori della Batman Family, e World of Krypton, che fu pubblicato come prima miniserie della DC nel 1979.

Lista completa di numeri[modifica | modifica sorgente]

Numeri n. Personaggi
94 Doom Patrol
95 Doom Patrol
96 Doom Patrol
97 Power Girl
98 Power Girl
99 Power Girl
100 Numero speciale che vide ogni personaggio pubblicato dal n. 1 al n. 93
101 Hawkman
102 Hawkman
103 Hawkman
104 OSS/Spies at War
105 Deadman
106 Creeper

Collezioni ristampate[modifica | modifica sorgente]

Collezione Data Numeri
Power Girl TPB. ISBN 978-1401209681 2006 incluse i numeri da 97 a 99
Creeper di Steve Ditko 2010 incluse il n. 106 mai pubblicato

New Talent Showcase[modifica | modifica sorgente]

Tra il 1985 e il 1986, la DC pubblicò New Talent Showcase, che fu pubblicato per 15 numeri, e cambiò poi il suo nome per qualche periodo semplicemente in Talent Showcase, e quindi terminò con il n. 19. Per la maggior parte pubblicato da Karen Berger (e per un breve periodo da Sal Amendola), la serie diede a nuovi scrittori e artisti l'occasione di toccare con mano l'industria del fumetto. Creatori noti che ebbero il loro debutto nella DC con New Talent Showcase inclusero Mark Beachum, Norm Breyfogle, Tom Grindberg, Steve Lightle, Mindy Newell e Stan Woch.

Showcase 90s[modifica | modifica sorgente]

La DC riprese Showcase nel 1993. Dato che la dettagliante riluttanza degli anni cinquanta ad ordinare una nuova serie mai testata svanì largamente, rimpiazzata negli anni novanta con l'entusiasmo del lettore per il n. 1 della nuova serie, la DC lo pubblicò come Showcase '93, una serie limitata mensile da 12 numeri, fu rimpiazzata l'anno successivo da Showcase '94 n. 1, ecc. Tuttavia, dato che i fumetti non venduti non potevano essere restituiti, i venditori divennero riluttanti a vendere le serie che non presentavano personaggi consistenti e creatori di mese in mese, e nonostante il tentativo di collegare la serie ogni anno a vari personaggi popolari come Batman o Superman, la domanda dei lettori era indifferente. Showcase '96 n. 12 fu l'ultimo numero regolare.

Showcase Presents[modifica | modifica sorgente]

Nel 2005 la DC pubblicò una ristampa spessa in bianco e nero di vecchio materiale sotto il nome di Showcase Presents. Il volume ricevette delle acclamazioni, incluso l'Alley Award for Best Novel del 1965 (una storia senza titolo di Gardner Fox e Murphy Anderson nel n. 55).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics