Embraer EMB 110 Bandeirante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Embraer EMB 110 Bandeirante
Embraer EMB 110 P1 Bandeirante
Embraer EMB 110 P1 Bandeirante
Descrizione
Tipo aereo di linea regionale
Equipaggio 2
Progettista Max Holste
Costruttore Brasile Embraer
Data primo volo 9 agosto 1972
Utilizzatore principale Stati Uniti AirNow
Altri utilizzatori Brasile FAB
Esemplari circa 500
Altre varianti Embraer EMB 121 Xingu
Dimensioni e pesi
Lunghezza 15,10 m
Apertura alare 15,33 m
Altezza 4,92 m
Superficie alare 29,10
Peso a vuoto 3 555 kg
Peso max al decollo 5 670 kg
Passeggeri 18-21
Propulsione
Motore 2 turboeliche Pratt & Whitney Canada PT6A-34
Potenza 760 CV (560 kW) ciascuno
Prestazioni
Velocità max 460 km/h
Velocità di crociera 335 km/h
Autonomia 1 964 km
Tangenza 6 860 m

[senza fonte]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

L'Embraer EMB 110 Bandeirante è un aereo di linea regionale, bimotore, monoplano ad ala bassa a sbalzo, prodotto dalla brasiliana Embraer. Ha compiuto il primo volo il 9 agosto 1972.[1] Il nome Bandeirante deriva da Bandeirantes, gli esploratori portoghesi che permisero la colonizzazione del Brasile.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppato per rispondere all'esigenza del Ministero dei trasporti del Brasile per un aereo leggero, da trasporto, multiuso, è un bimotore turboelica progettato dal francese Max Holste. Costruito principalmente in metallo, ha una fusoliera e i piani di coda convenzionali, il carrello d'atterraggio triciclo e retrattile. È dotato di due turboelica Pratt & Whitney Canada PT6A montati sull'ala. Il prototipo, designato YC-95, volò per la prima volta il 26 ottobre 1968, la versione passeggeri ha compiuto il primo volo il 9 agosto 1972 e ha iniziato il servizio operativo il 16 aprile 1973.

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

Il velivolo è adatto ai trasporti a corto raggio degli operatori regionali, ha trovato mercato tra la moltitudine di compagnie commuter di tutti i continenti e soprattutto negli Stati Uniti d'America.

Le versioni con designazione militare sono utilizzate come aereo da trasporto e passeggeri, mentre la versione EMB 111 è un aereo da pattugliamento marittimo di base a terra.[2]

Diversamente dalle altre versioni l'EMB 111 ha serbatoi posti alle estremità alari, motori più potenti e maggior autonomia. È dotato di un sistema di navigazione inerziale e, sul muso, di un radar da ricerca SPAR-1 in grado di rilevare piccoli bersagli a distanze fino a 96 km anche con mare agitato. Proiettore alare e attacchi subalari a cui agganciare erogatori di boe acustiche oppure razzi da 127 mm.[2]

L'EMB 111 è adatto a compiti costieri piuttosto che oceanici, può essere utilizzato anche come aereo da trasporto d'emergenza sia di merci che di truppe.[2]

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Del Bandeirante, ne sono stati costruiti fino al 1990, anno in cui è cessata la produzione, circa 500 esemplari, in differenti versioni:[1]

  • YC-95 o EMB 100 - Prototipo.
  • EMB 110 - Versione militare da trasporto.
  • EMB 110A - Versione per calibrazione di impianti radio.
    • E-95 - Designazione della Força Aérea Brasileira.
    • EC-95B - Versione per calibrazione di impianti radio della Força Aérea Brasileira.
  • EMB 110B - Versione per osservazione e fotografia aerea.
    • R-95 - Designazione della Força Aérea Brasileira.
  • EMB 110CN - Tre esemplari in versione navale acquistati dall'Armada de Chile, la marina militare cilena.
  • EMB 110C - Prima versione commerciale, a 15 posti passeggeri.
  • EMB 110E
  • EMB 110E(J) - Versione Executive a 7 posti passeggeri.
  • EMB 110K1 - Versione da trasporto cargo.
    • C-95A - Designazione della Força Aérea Brasileira.
  • EMB 110P - Versione per compagnia aerea commuter.
  • EMB 110P1 - Versione a cambio rapido cargo/passeggeri.
  • EMB 110P1 SAR - Versione per ricerca e soccorso.
  • EMB 110P/A - Versione commerciale a 18 posti passeggeri per esportazione.
  • EMB 110P1/A - Versione combinata passeggeri/da trasporto con portellone cargo.
  • EMB 110P1/41 - Versione combinata passeggeri/da trasporto.
  • EMB 110P1K/110K - Versione militare.
  • EMB 110P2 - Versione commerciale
    • C-95C - Designazione della Força Aérea Brasileira.
  • EMB 110P2/A - Versione modificata per compagnie commuter fino a 21 posti passeggeri.
  • EMB 110P2/41 - Versione pressurizzata fino a 21 posti passeggeri.
  • EMB 110S1 - Versione per osservazioni geofisiche.
  • EMB 111A - Versione da pattugliatore marittimo
    • P-95 - Designazione della Força Aérea Brasileira.
    • P-95B -
  • EMB 111AN - Sei esemplari in versione da pattugliatore marittimo acquistati dall'Armada de Chile.
  • SC-95 - Versione per ricerca e soccorso per la Força Aérea Brasileira.
  • XC-95 - Versione per studio della pioggia per la Força Aérea Brasileira.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Per la diffusione avuta dall'EMB 110 Bandeirante il seguente elenco è sicuramente incompleto.

Civili[modifica | modifica wikitesto]

Albania Albania
Antille Olandesi Antille Olandesi
Australia Australia
Belgio Belgio
Brasile Brasile
Burkina Faso Burkina Faso
Canada Canada
Cuba Cuba
Figi Figi
Francia Francia
Guatemala Guatemala
Isola di Man Isola di Man
Isole Cook Isole Cook
Regno Unito Regno Unito
Stati Uniti Stati Uniti
Venezuela Venezuela

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Angola Angola
Argentina Argentina
operò con due EMB 111A in prestito dal Brasile utilizzati durante la guerra delle Falkland.
Brasile Brasile
Capo Verde Capo Verde
Cile Cile
opera dal 1977 con i C-95 affiancati e poi sostituiti dai P-111 (EMB-111 nella designazione locale) nel Escuadrón de Exploración Aeromarítima VP-1 della Fuerza Aeronaval No.1 e nella Fuerza Aeronaval No.2.[4]
Colombia Colombia
Gabon Gabon
opera con 3 EMB-110P1 da trasporto e un EMB-111A da pattugliamento marittimo.[5]
Senegal Senegal
Uruguay Uruguay

Velivoli comparabili[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Rolf Berger, 1000 AEREI apparecchi di ogni epoca e genere, Giunti Demetra, Firenze, 2008, ISBN 978-88-440-3633-1
  2. ^ a b c Aerei ed elicotteri di tutto il mondo. Istituto Geografico De Agostini, Novara, 1997, ISBN 978-88-418-3790-0
  3. ^ Maksim Starostin. EMBRAER EMB-110/111 Bandeirante; 1968 in Virtual Aircraft Museum.
  4. ^ (ES) Aviación Naval - Fuerza Aeronaval No.1 in Armada de Chile, http://www.armada.cl/p4_armada/site/edic/2004_08_09_1/port/portada1.html. URL consultato l'11 ott 2009.
  5. ^ (EN) Order of Battle - Gabon in MilAvia Press, http://www.milaviapress.com/frontpage/index.php, XX-03-2008. URL consultato l'11 ott 2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]