Comuni dell'Estonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Estonia

Questa voce è parte della serie:
Politica dell'Estonia








Altri stati · Atlante
I comuni estoni

Il comune (in estone omavalitsus) è la minore suddivisione amministrativa in Estonia. Ogni comune è un'unità di autogoverno con il proprio corpo rappresentativo ed esecutivo. I comuni estoni coprono l'intero territorio del paese.

In Estonia vi sono due tipi di comuni: i comuni urbani o città (in estone linn, plurale linnad) e i comuni rurali (in estone vald, plurale vallad). Non c'è altra distinzione di status tra di loro.

Ogni comune può includere più centri abitati, alcuni comuni sono divisi in distretti (in estone linnaosa, plurale linnaosad) con limitati poteri di governo, ad esempio Tallinn è suddivisa in 8 distretti (Haabersti, Kesklinn, Kristiine, Lasnamäe, Mustamäe, Nõmme, Pirita, Põhja-Tallinn).

Le dimensioni dei comuni vanno da Tallinn con circa 400.000 abitanti a Ruhnu che ne ha circa 60. Oltre due terzi dei comuni estoni hanno meno di 3.000 abitanti, tanto che molti di essi hanno costituito rapporti di cooperazione per l'erogazione di servizi e per la gestione congiunta delle funzioni amministrative.

A ottobre 2005 vi erano un totale di 227 comuni: 34 comuni urbani e 193 comuni rurali.

Struttura di governo[modifica | modifica sorgente]

In ogni comune dispone di un organo di governo locale e di un consiglio.

Il consiglio (in estone volikogu) è un organo rappresentativo eletto dai residenti e resta in carica per un periodo di tre anni. I membri del consiglio eleggono un presidente (in estone volikogu esimees) che rappresenta il comune.

Il governo locale (in estone valitsus) è un organo esecutivo costituito dal consiglio e guidato da un sindaco (in estone linnapea nelle comuni urbani e vallavanem nei comuni rurali), che rimane in carica per tre anni. Le cariche di sindaco e di presidente del consiglio non possono essere ricoperte dalla stessa persona; gli altri membri del governo sono scelti dal sindaco e devono essere approvati dal consiglio.

Struttura territoriale[modifica | modifica sorgente]

La legislazione estone è assai precisa nella definizione dello status dei vari nuclei abitati, anche se questa categorizzazione non corrisponde necessariamente alla struttura amministrativa:

  • Città (in estone linn): è la categoria che raccoglie i centri urbani, definiti tali in base a criteri storici e, quindi, indipendentemente dalla popolazione. Ve ne sono di poche migliaia di abitanti, a volte poche centinaia. Generalmente ogni città corrisponde a un comune cittadino, ma ve ne sono numerose che invece sono parte di un comune rurale: in questi casi, ne sono capoluogo.
  • Cittadina (in estone alev): si tratta di centri urbani di modeste dimensioni, ma tuttavia amministrativamente autonomi. Sono comuni rurali, ma dal territorio estremamente ristretto, coincidente (salvo rare eccezioni) con quello urbano: tale condizione è espressa dalla lingua estone dal composto alevvald, che unisce il termine che identifica la cittadina a quello che indica il comune rurale.
  • Borgo (in estone alevik): villaggi o comunque centri abitati di modeste dimensioni, sia dal punto di vista territoriale sia da quello della popolazione (poche centinaia di abitanti, spesso anche meno). Possono essercene più di uno all'interno di un comune rurale.
  • Località (in estone küla): villaggi di minuscole dimensioni, spesso con poche decine di abitanti. Si tratta di insediamenti agricoli sparsi in tutto il territorio estone; ogni comune rurale ne raccoglie più di uno, in numero variabile da poche unità a diverse decine (il comune con più küla è Rõuge: 108). Anche una località può essere capoluogo comunale: questa accade di norma quando nello stesso comune non c'è nessun borgo o città, ma esistono eccezioni.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Estonia Portale Estonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Estonia