Kohtla-Järve

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kohtla-Järve
comune
Kohtla-Järve – Stemma
Dati amministrativi
Stato Estonia Estonia
Contea Ida-Virumaa vapp.svg Ida-Virumaa
Sindaco Jevgeni Solovjov
Territorio
Coordinate 59°24′N 27°15′E / 59.4°N 27.25°E59.4; 27.25 (Kohtla-Järve)Coordinate: 59°24′N 27°15′E / 59.4°N 27.25°E59.4; 27.25 (Kohtla-Järve)
Superficie 41,77 km²
Abitanti 45 399 (2007)
Densità 1 086,88 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+2
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Estonia
Kohtla-Järve
Sito istituzionale

Kohtla-Järve è una città dell'Estonia nord-orientale, nella contea di Ida-Virumaa, fondata nel 1924 e decretata municipalità nel 1946. Conta circa 45.000 abitanti. La città ha un volto principalmente industriale, attraverso le attività connesse all'utilizzo delle scisti bituminose ed al largo processo di trasformazione delle stesse in vari prodotti petroliferi.

In realtà, ora la città è costituita da 6 centri non confinanti tra loro, ed è quindi un agglomerato amministrativo di 6 zone non comunicanti, talvolta piuttosto distanti e intervallate da altre grandi città (come Jõhvi e Kiviõli) o comuni minori (Püssi). In ordine di dimensioni, Kohtla-Järve è la quarta città estone.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Centro della cultura

La storia di Kohtla-Järve è strettamente legata alla vicende relative all'estrazione dello scisto bituminoso, il principale minerale di cui è ricca l'Estonia.

Ad ogni modo sono rimaste le tracce di insediamenti esistenti nel territorio della moderna Kohtla-Järve sin dall'alto medioevo. Nelle mappe danesi, i villaggi di Järve e Kukruse sono stati menzionati nel 1241 con i nomi di Jeruius e Kukarus, ed il villaggio di Sompa nel 1420 con Soenpe.

Gli abitanti locali conoscevano le proprietà infiammabili dello scisto sin dai tempi antichi, anche se in Estonia l'estrazione industriale è iniziata solo nel diciannovesimo secolo. Nel 1916 vennero eseguite analitiche ricerche e venne scoperto che lo scisto bituminoso poteva essere utilizzato sia come combustibile sia come materiale d'impiego per l'industria chimica, e l'attività estrattiva iniziò proprio vicino al villaggio di Järve. Nel 1919 la Compagnia industriale state dell'olio di scisto venne fondata ed iniziò l'attività estrattiva. Insediamenti abitativi per lavoratori iniziarono ad apparire nelle adiacenze nelle miniere.

Nel 1924 l'impianto di trasformazione delle scisto bituminoso venne realizzato vicino alla stazione di Kohtla, e nelle immediatezze l'insediamento chiamato Kohtla-Järve iniziò a crescere.

Durante la Seconda guerra mondiale il valore dei depositi estoni di scisto bituminoso crebbe. I tedeschi, occupata l'Estonia, lo consideravano un'importante risorsa di combustibile. Ad ogni modo, fallirono nel tentativo di avviare una estrazione su larga scala.

Entrata della Viru Keemia Grupp

Al termine della guerra, lo scisto bituminoso iniziò ad essere richiesto in quantità crescente dalle industrie della parte nord-occidentale dell'Unione Sovietica e la sua estrazione si allargò notevolmente. Kohtla-Järve, come centro principale dell'area estrattiva, ricevette lo status di città il 15 giugno 1946. Dal quel momento, durante i successivi venti anni, iniziava un processo di amalgamazione amministrativa con gli insediamenti nelle vicinanze di Kohtla-Järve. Kohtla e Kukruse erano in città nel 1949; Jõhvi, Ahtme e Sompa nel 1960; Kiviõli, Oru, Püssi e Viivikonna nel 1964. Dunque, Kohtla-Järve notevolmente ingranditasi, raggiunse i 90 mila abitanti nel 1980.

Nel 1991 il numero dei distretti cittadini diminuì, e Jõhvi, Kiviõli e Püssi tornarono ad essere città separate. I volumi estrattivi dello scisto ed i relativi processi diminuirono drammaticamente durante gli anni novanta e molti abitanti di Kohtla-Järve si spostarono a Tallinn o in Russia, visto l'alto tasso di disoccupazione in Ida-Virumaaa.

Popolazione[modifica | modifica sorgente]

La città è inoltre composta da diverse etnie: comprende circa 40 gruppi etnici e solo il 21% della popolazione è estone. Nel dopoguerra, durante l'occupazione sovietica molti degli estoni sfollati non poterono rientrare nelle loro case, altri dovettero forzatamente adottare il russo come lingua madre anche se, dal 1991, con la ritrovata indipendenza del Paese, l'estone è tornato ad essere l'unica lingua ufficiale e quindi ora largamente utilizzato, soprattutto dai giovani.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Distretti di Kohtla-Järve

La città è suddivisa in sei distretti amministrativi:

  1. Ahtme (circa 20.000 abitanti)
  2. Järve (21.000)
  3. Kukruse (600)
  4. Oru (1.500)
  5. Sompa (2.000)
  6. Viivikonna (con Sirgala) (700)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Estonia Portale Estonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Estonia