Airbus A300-600ST Beluga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Airbus A300-600ST Beluga
un Airbus Beluga all'aeroporto di Brema
un Airbus Beluga all'aeroporto di Brema
Descrizione
Tipo trasporto oversize
Equipaggio 2 piloti
Progettista Europa Airbus
Costruttore Europa Airbus
Data primo volo 13 settembre 1994
Data entrata in servizio settembre 1995
Utilizzatore principale Airbus
Esemplari 5
Sviluppato dal Airbus A300
Dimensioni e pesi
Tavole prospettiche
Lunghezza 56,15 m
Apertura alare 44,84 m
Diametro fusoliera 7,31 m.
Altezza 17,24 m
Superficie alare 122,40
Peso a vuoto 135.500 kg
Peso max al decollo 150.000 kg
Capacità 47.000 kg
Capacità combustibile 23.860 (32.250)(34.430) L
Propulsione
Motore 2 turbofan General Electric CF6-80C2A8
Spinta da 119 a 120 kN
Prestazioni
Velocità max 0,82 Mach
Velocità di crociera 0,82 Mach
Autonomia 2.779 km con 40 t
4.632 km con 26 t
Quota di servizio circa 11.000 m
Tangenza circa 13.000 m
Specifiche le dimensioni, le capacità di carico e i motori potrebbero variare a seconda delle versioni.
Note i dati si riferiscono alla versione -600

airbus.com

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

L'Airbus A300-600ST Super Transporter, più noto come Beluga, è un bimotore a getto da trasporto prodotto dal consorzio europeo Airbus dalla fine degli anni novanta.

Versione modificata del più famoso aereo di linea A300, venne realizzato per poter effettuare il trasporto aereo di carichi estremamente voluminosi.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il primo nome ufficiale "Super Transporter" fu presto rimpiazzato dal nome attuale "Beluga" (la parte frontale dell'aereo rassomiglia infatti al muso del cetaceo omonimo).

L'Airbus ha sviluppato una flotta di 5 Beluga per poter trasportare parti complete di aerei dai vari stabilimenti alle linee di assemblaggio finale di Tolosa o Amburgo. I Beluga, comunque, sono spesso affittati da altri enti e aziende per trasporti ingombranti (ad esempio, nel 2006 i Beluga sono stati utilizzati per trasportare dall'Egitto all'Europa tre antiche statue e la NASA ne ha fatto uso per portare a Cape Canaveral il modulo spaziale Raffaello costruito a Torino).

La caratteristica principale dell'A300-600ST è infatti la dimensione del suo ponte di carico: lungo 37.7 m e con una sezione cilindrica di 7.1 m di diametro, è il più grande attualmente disponibile.

Nonostante ciò il Beluga non è l'aereo da trasporto con maggior capacità di carico in termini di peso (il primato spetta all'Antonov An-225 Mriya) ma permette il trasporto di carichi il cui ingombro rende impossibile il trasporto con altri cargo.

L'accesso al ponte di carico avviene frontalmente ed è garantito da un portellone situato sopra la cabina di pilotaggio (che, non essendo sull'asse dell'aereo come nelle usuali configurazioni, non interferisce con le operazioni di carico).

Esemplari[modifica | modifica sorgente]

Reg. Modello MSN Operatore In servizio dal Stato Test Reg.
F-GSTA Airbus A300B4-608ST 655 Airbus Transport International 25-10-1995 Operativo F-WAST
F-GSTB Airbus A300B4-608ST 751 Airbus Transport International 22-04-1996 Operativo F-WSTB
F-GSTC Airbus A300B4-608ST 765 Airbus Transport International 07-05-1997 Operativo F-WSTC
F-GSTD Airbus A300B4-608ST 776 Airbus Transport International 18-12-1998 Operativo F-WSTD
F-GSTF Airbus A300B4-608ST 796 Airbus Transport International 05-01-2001 Operativo
fonti: airfleets.netplanespotters.netch-aviation.ch

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Velivoli comparabili[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]