NHIndustries NH90

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
NHIndustries NH90
NH-90 TTH del Bundeswehr ripreso al salone aeronautico ILA 2006
NH-90 TTH del Bundeswehr ripreso al salone aeronautico ILA 2006
Descrizione
Tipo Elicottero medio pesante multiruolo
Equipaggio TTH:1 Pilota; 1 Copilota
NFH: 1 Pilota; 1 Copilota; 1 EWO (equipaggiata con Senso Console)
Costruttore ItaliaRegno Unito AgustaWestland
Europa Eurocopter
Paesi Bassi Stork Fokker Aerospace
Data primo volo 18 dicembre 1995
Data entrata in servizio fine 2006 con
Germania Bundeswehr
Utilizzatore principale Germania Bundeswehr
Altri utilizzatori Italia Esercito Italiano
Naval Ensign of Italy.svg Marina Militare
Francia Armée de terre
Paesi Bassi Koninklijke Marine
Altri
Esemplari Consegnati: 140 (maggio 2013)
Ordinati: 529
Costo unitario 16 milioni di Euro[1]
Dimensioni e pesi
Tavole prospettiche
Lunghezza 19,56 m
Altezza 5,31 m
Diametro rotore 16,30 m
Superficie rotore 208,57
Peso a vuoto 4 200 kg
Peso carico 6 400 kg
Peso max al decollo TTH: 10 600 kg
NFH: 11 000 kg
Propulsione
Motore 2 turbine Rolls-Royce Turbomeca RTM322-01/9 o
2 Fiat AVIO/General Electric T700-T6E
Solo Per la Spagna:
2 General Electric CT7-8F5
Potenza RTM322: 1 799 kW (2 412 shp) ciascuna
T700: 1 577 kW (2 115 shp) ciascuna
Prestazioni
Velocità max 300 km/h (162 kt)
Velocità di salita 480 m/min (1 574 ft/m)
Raggio di azione TTH: 900 km
NFH: 1 000 km
Tangenza 6 000 m (20 000 ft)
Armamento
Mitragliatrici Per variante italiana:
2 machine gun M134D Dillon[2]
Missili Antinave[3]:
Marte MK2/S[4]
Antisottomarino[3]:
Siluri MU90, Stingray[5], MK46

Nhindustries.com

voci di elicotteri presenti su Wikipedia

L'NHI NH90 (NATO Helicopter per gli anni novanta) è un elicottero multiruolo biturbina medio pesante con rotore a quattro pale, sviluppato a partire dagli anni novanta dal consorzio internazionale NHIndustries, costituito dalla AgustaWestland anglo-italiana, la franco-tedesca Eurocopter e l'olandese Stork Fokker Aerospace.

L'NH90 è il primo elicottero europeo completamente "fly-by-wire" e viene realizzato utilizzando estesamente i materiali compositi. Impiegato a partire dal 2007 dalle Forze armate tedesche (Bundeswehr) e dal 2008 dall'Esercito Italiano, è stato ordinato dalle forze armate di molti paesi nel mondo.

Nell'ambiente aeronavale della Marina Militare Italiana l'elicottero NH90 viene denominato SH90. Tale sigla fa riferimento alla denominazione Sea Helicopter; gli aeromobili SH90 della Marina Militare sono dislocati presso la base elicotteri di Luni, nelle versioni NFH e TTH.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il programma NH90 nasce formalmente il 1º settembre 1992, data della firma del contratto di progetto e sviluppo dell'elicottero tra l'agenzia NATO NAHEMA (NATO Helicopter Management Agency) e il consorzio industriale NHIndustries. NAHEMA riunisce i rappresentanti delle forze armate delle quattro nazioni inizialmente interessate all'elicottero:Germania, Italia, Francia e Olanda. NHIndustries è il consorzio industriale incaricato di seguire il programma e costituito dai principali costruttori di elicotteri delle nazioni acquirenti. Le quote del consorzio sono suddivise per il 32,00 % alla AgustaWestland, per il 62,50 % all'Eurocopter e per il 5,50 % alla Stork Fokker Aerospace. La produzione era prevista originariamente presso 3 linee di assemblaggio principali; Vergiate in Italia per AgustaWestland, Marignane in Francia e Donauwörth in Germania per Eurocopter.

L'attività di progetto iniziò nel 1993, e il primo prototipo, il PT1, realizzò il primo volo il 18 dicembre 1995. Un secondo prototipo, il PT2, effettuò il primo volo il 19 marzo 1997 e il terzo prototipo, il PT3, il 27 novembre 1998.

L'NH90 è stato impostato con due varianti principali: una per trasporto tattico nota come TTH (Tactical Transport Helicopter) e l'altra per impiego navale definita NFH (NATO Frigate Helicopter). Nel tempo sono nate altre varianti specifiche personalizzate sulle richieste dei vari clienti internazionali.

Il programma inizialmente andò incontro a difficoltà per mancanza di fondi nei primi anni novanta, ma il 30 giugno 2000 le nazioni coinvolte siglarono un grosso ordinativo per 298 elicotteri, subito seguiti da una serie di altre richieste dall'Europa, dall'Asia e dall'Australia.

Il prezzo unitario stimato dalla Francia nel 2001 oscillava tra i 19 milioni di Euro per il TTH e i 30 milioni di Euro per gli NFH

L'Italia per i suoi 116 + 1 (in opzione) NH90 ha firmato un contratto da 3,2 miliardi di euro valido dal 2000 al 2018.

Il 21 giugno 2001 anche il Portogallo si unì all'agenzia NAHEMA ordinando 10 elicotteri per le proprie forze armate. Con l'ingresso di questo quinto partner, le partecipazioni furono ridistribuite in 30.85% Eurocopter, 31.6% AgustaWestland, 30.85% Eurocopter Deutschland, 5.5% Stork Fokker e 1.2% Portogallo.[6]

Sempre nel 2001, tre nazioni scandinave firmarono ordini per proprie varianti. La Svezia ha ordinato 18 elicotteri (più sette in opzione),[7] la Finlandia 20 e la Norvegia 24. A seguito di questi contratti, è stata avviata una linea di assemblaggio finale specifica presso la società Patria in Finlandia.[8]

Il 29 agosto 2003, la Grecia ha a sua volta ordinato 20 NH90 con una opzione per altri 14.[9]

Nel 2005, l'Australia si è aggiunta ai clienti, con una richiesta iniziale di 12 elicotteri per rimpiazzare gli UH-1 Iroquois. Il numero fu rivisto in aumento nel 2006, quando l'Australian Defence Force annunciò il suo piano di sostituire la sua flotta di UH-60 Black Hawk e SH-3 Sea King[10] con almeno 34 NH90 addizionali, portando l'ordine totale a 46, di cui 4 costruiti in Europa e 42 prodotti localmente presso la Australian Aerospace (una sussidiaria della Eurocopter) con sede Brisbane.[11][12] L'NH90 in servizio con le forze armate australiane verrà denominato MRH 90, (Multi Role Helicopter).[13]

Nello stesso mese, si è aggiunta la Nuova Zelanda con un contratto per 8 elicotteri (più uno da utilizzare come ricambi) per rimpiazzare la propria flotta di UH-1 Iroquois in dotazione alla Royal New Zealand Air Force.[1]

Il 20 giugno 2007, nel corso del Salone internazionale dell'aeronautica e dello spazio di Parigi-Le Bourget 2007, il Belgio ha ordinato 10 NH90 (4 nella variante NFH e 4 in quella TTH, più 2 opzioni) diventando la sesta nazione a fare parte della NAHEMA. Lo stesso giorno, l'Esercito tedesco e la Luftwaffe hanno emesso un ordine per 42 ulteriori NH90.[14]

Il programma è stato afflitto da ritardi a causa della complessa procedura di omologazione e i primi NH90 sono stati consegnati verso la fine del 2007 alla Bundeswehr, la Svezia ha ricevuto il primo NH90 il 20 giugno 2007[15], seguita dall'Australia il 18 dicembre[16] mentre l'Aviazione dell'Esercito italiana ha ricevuto il suo primo NH90 il 21 dicembre 2007.[17]

La certificazione di tipo della versione finlandese è stata approvata il 19 febbraio 2008.[18]

Il 1º giugno 2008, un NH90 dell'aviazione dell'esercito italiana si è schiantato sul lago di Bracciano durante una esibizione acrobatica, uccidendo il pilota; salvi gli altri due occupanti.

Il 6 settembre 2010 un importante evento ha contraddistinto la storia di questo programma: per la prima volta un'organizzazione di certificazione militare (JMAAN, Joint Military Airworthiness Authorities) ha concesso ad un'industria una M-DOA (Military Design Organisation Approval)[19].

Versioni[modifica | modifica sorgente]

NFH: NATO Frigate Helicopter[modifica | modifica sorgente]

Il ruolo primario dell'NFH è quello di elicottero imbarcato per la lotta antisommergibile (in inglese Anti-Submarine Warfare o ASW) e contro le unità navali di superficie (in inglese Anti-Surface unit Warfare, ASuW). La versione è stata progettata per essere in grado di operare in ogni condizione di luce e meteorologica, utilizzando come basi di decollo e atterraggio navi in ogni condizione di movimento. Questa versione è dotata di un radar di scoperta alloggiato in un radome presente sotto la fusoliera all'altezza della cabina di pilotaggio, nonché di un sonar filabile a mare e di un lanciatore di boe sonore (acoustic buoy) per l'individuazione dei sommergibili. Per impegnare queste unità sottomarine, è previsto l'impiego di due siluri, mentre per la lotta alle unità di superficie possono essere impiegati missili antinave.

Ruoli aggiuntivi sono il supporto aereo, il rifornimento verticale (vertrep), la ricerca e salvataggio e il trasporto truppe.

TTH: Tactical Transport Helicopter[modifica | modifica sorgente]

La versione TTH è ideata con il compito primario di trasportare 20 soldati equipaggiati o circa 2500 kg di materiale, per la cui movimentazione può utilmente fare uso di una rampa posteriore.

L'NH90 TTH può validamente essere impiegato anche per operazioni di ricerca e salvataggio o di soccorso medico, per il quale può essere allestito con 12 barelle (ruolo MEDEVAC/CASEVAC). Altri ruoli includono le operazioni speciali, la guerra elettronica, l'impiego come postazione di comando o il lancio di truppe elitrasportate, il trasporto VIP e l'addestramento.

Le versioni svedese e finlandese utilizzano la abbreviazione TTT (Tactical Troop Transport).

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Utilizzatori dell'NH-90
La cabina di pilotaggio di un NH90.
Un NH-90TTH dell'Esercito Italiano
NH90 nella versione TTH per l'Esercito tedesco.
Un altro NH90 della Bundeswehr.
Un NH90 in servizio presso la Marina francese.
Un NHI MRH-90 Zhu-1 della Royal Australian Navy.
Un NH-90NFH in servizio presso la Marina olandese.
Australia Australia
Belgio Belgio
Otto esemplari acquistati, quattro TTH e quattro NFH. Degli NFH, due verranno imbarcati nelle navi e altri due andranno a sostituire i Westland Sea King nel compito di ricerca e soccorso.[20]
Finlandia Finlandia
20 TTT (SAR)
Francia Francia
27 NFH
12 TTH annunciati il 20 novembre 2007 più 56 in opzione
Germania Germania
80 TTH
42 TTH (+12)
30 NFH (MH-90)
Grecia Grecia
16 TTH, 4 TTH (Operazioni speciali) + 14 TTH (opzione)
Italia Italia
60 TTH (di cui 21 già consegnati) [1]
46 NFH + 10 TTH
Nella Marina Militare gli NH90 NFH sostituiranno gli Agusta-Bell AB 212 ASW.
Il 15 giugno 2011 è stato consegnato alla Marina Militare il primo NH90 NFH (matricola ditta HITN-04, Matricola Militare 3-04) destinato al quinto gruppo elicotteri di base alla Stazione Elicotteri M.M. "MARISTAELI" di Luni.[21]
1 TTH (opzione)
Norvegia Norvegia
6 NFH (ASW), 8 NFH (Guardia costiera) più 10 NFH (SAR) (opzione)
Il 30 novembre 2011 presso lo stabilimento Agusta Westland di Vergiate è stato consegnato il primo NH90 norvegese. [22]
Nuova Zelanda Nuova Zelanda
8 TTH per 394M Euro. 40% del costo è per i pezzi di ricambio [1]
Paesi Bassi Paesi Bassi
20 NFH (di cui 1 già consegnato)
Oman Oman
20 TTH con motori potenziati ordinati per operazione di trasporto tattico e ricerca e soccorso.[23]
Portogallo Portogallo
10 TTH
Svezia Svezia
13 TTT (SAR), 5 NFH (ASW) + 7 (opzione)
Spagna Spagna
48 TTH
28 TTH/CSAR
28 NFH/TTH/CSAR

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b NH90 Helicopter
  2. ^ http://www.nhindustries.com/site/docs_wsw/RUB_77/detailtth.jpg
  3. ^ a b Missions of the NH90 NFH, NFH version of NH90 helicopter - Reference for the Armed Forces - NH90, The New Reference for the Armed Forces
  4. ^ http://www.mbda-systems.com/mbda/site/ref/scripts/EN_Marte-MK2_216.html
  5. ^ Norway picks BAE torpedoes for NH90
  6. ^ Portugal joins the NH90 Programme
  7. ^ Sweden signs the contract for 25 NH90
  8. ^ NHSP Committee selects the NH90 for Finland, Norway and Sweden
  9. ^ NH90 TTH / MRH90
  10. ^ http://www.defence.gov.au/dmo/lsp/Multi_Role_Helicopter_Program.cfm DMO - Air 9000 Phase 2
  11. ^ http://www.ausaero.com.au/MRH90/AIR9000/tabid/144/Default.aspx
  12. ^ Sydney Morning Herald, Defence to spend $2b more on choppers, 19 giugno 2006. URL consultato il 19 giugno 2006.
  13. ^ NHIndustries, AUSTRALIAN GOVERNMENT ORDERS 12 NH90 HELICOPTERS, 6 febbraio 2005.
  14. ^ NAHEMA signs with NHI for ten NH90 to Belgium
  15. ^ (EN) NH90 first delivery for Sweden.
  16. ^ (EN) THE AUSTRALIAN DEFENCE FORCE RECEIVES ITS FIRST MRH90.
  17. ^ L’Esercito Italiano riceve il suo primo elicottero NH 90
  18. ^ www.mil.fi notification
  19. ^ NHI Granted Military Design Organization Approval
  20. ^ (EN) Craig Hoyle, Belgium accepts first NH90 transport helicopter in flightglobal.com, 3 gennaio 2013. URL consultato il 9 gennaio 2013.
  21. ^ Marina.difesa.it
  22. ^ Rivista Aeronautica 01/12
  23. ^ Eurocopter - First NH90 Tactical Transport Helicopter For Oman Performed Maiden Flight At Eurocopter In Marignane

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]