Corsair International

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Corsair International
Corsair Liverpool Airport.jpg
Compagnia aerea standard
Codice IATA SS
Codice ICAO CRL
Identificativo di chiamata CORSAIR
Inizio operazioni di volo 1981
Descrizione
Hub Paris-Orly Sud
Programma frequent flyer Club Corsair
Flotta 8[1]
Destinazioni 11[2]
Azienda
Tipo azienda società anonima
Fondazione 17 marzo 1981
Stato Francia Francia
Sede Rungis
Gruppo TUI France / TUI Travel PLC
Slogan Ouvrons d'autres horizons
Sito web http://www.corsair.fr
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

La Corsair International, in passato conosciuta come Corsair e Corsairfly, è una compagnia aerea francese, con sede a Rungis nell'Île-de-France. Con oltre 2 milioni di passeggeri trasportati nel 2008, la Corsairfly era la seconda compagnia aerea francese, dopo Air France e prima di Aigle Azur; la compagnia trasporta annualmente più di 1,3 milioni di passeggeri. La sua base principale è presso l'aeroporto di Orly. La compagnia offre voli regolari e charter. Nel 2012 era l'ottava compagnia aerea francese per traffico passeggeri con 1,2 milioni di passeggeri[3].

Storia[modifica | modifica sorgente]

La compagnia fu fondata il 17 maggio 1981 dalla famiglia Rossi della Corsica con il nome di Corse Air International; con un Caravelle SE-210 effettua i primi voli.

Nel 1990 il tour operator Nouvelles Frontières rileva la società che diventa Corsair (con conseguente cambio di logo e livrea), essa ottiene anche l'autorizzazione ad effettuare verso le Antille con il suo primo Boeing 747-100.

Nel 1991 mette in flotta il secondo Boeing 747-100 per servire La Réunion, Bangkok, Montréal, New York, Dakar e Los Angeles.

Nel 1992 mette in flotta il terzo Boeing 747 (con una capacità di 539 posti) per servire la rotta Los Angeles-Papeete; sostituisce anche i due Boeing 737-300 (da 148 posti) con dei Boeing 737-400 (da 173 posti).

Nel 1995 mette in flotta due Boeing 747, un -200 e un -300, il primo per sostituire il primo Boeing 747-100 e il secondo con 580 posti.

Nel 1997 acquista un altro Boeing 747-300 da 580 posti. Nell'aprile 1998 trasferisce la sua sede a Rungis.

Nel 1999 sostituisce l'ultimo Boeing 747-100 con un terzo Boeing 747-300; acquisce anche due Airbus A330-200.

Nel 2000 inizia l'apertura alla vendita di biglietti aerei per la rete classica attraverso le agenzie di viaggio.

Nel 2001 entra nel capitale la Preussag, il più grande tour operator.

Nel settembre 2002 il tour operator TUI AG (ex Preussag) prende il controllo completo del gruppo: rileva la Nouvelles Frontières e quindi anche la Corsair. Nello stesso anno arriva anche il quinto Boeing 747-300.

Nel 2003 è messo on-line il sito web " www.corsair.fr "; continua l'apertura di linee regolari e viene lanciata la prima campagna pubblicitaria.

Nel 2004 viene messo in flotta il primo Boeing 747-400 (con nuovi colori) e si inizia a sostituire 5 Boeing 747-300 con dei Boeing 747-400 (operazione conclusa a fine 2007); lancio della seconda campagna pubblicitaria e ingrandimento della sede di Rungis.

Nel 2005 assume una nuova identità visiva con il logo e la livrea della TUI AG; arriva il primo Boeing 747-400 con la scritta www.corsair.fr, il nuovo logo e la nuova livrea; lancio della quarta campagna pubblicitaria. Nel 2006 arrivano due Boeing 747-400.

Il 21 marzo 2007 cambia il nome in Corsairfly uniformandosi alla denominazione delle compagnie aeree del gruppo TUI AG; nello stesso anno Air Canada e Corsairfly firmano un accordo commerciale; viene aperta la rotta Parigi-Dzaoudzi con un Airbus A330-200; focalizza l'attenzione commerciale sulle famiglie.

Nel 2008 viene aperta la rotta Lione-Antille con un Airbus A330-200; lancia il programma frequent flyer "Air2famille"; entra nel sistema di prenotazione GDS Amadeus; apre la rotta Parigi-Tel-Aviv.

Nel 2009 apre la rotta Nantes-Québec; attiva collegamenti in code-share con l'Air Canada. Nel 2010 apre la rotta Parigi-Miami e rafforza la Parigi-Mayotte.

Nel 22 marzo 2012 la compagnia annuncia il cambiamento del nome in Corsair International e della livrea.

Destinazioni[modifica | modifica sorgente]

Elenco delle destinazioni servite direttamente a maggio 2013[2]
  1. Francia Francia Paris
  2. Guadalupa Guadalupa Pointe à Pitre
  3. Martinica Martinica Fort de France
  4. Rep. Dominicana Rep. Dominicana Punta Cana
  5. Mauritius Mauritius Port Louis
  6. Mayotte Mayotte Dzaoudzi
  7. Riunione Riunione Saint Denis de la Réunion
  8. Madagascar Madagascar Antananarivo
  9. Senegal Senegal Dakar
  10. Costa d'Avorio Costa d'Avorio Abidjan
  11. Canada Canada Montréal

Flotta[modifica | modifica sorgente]

Flotta Corsair (maggio 2013)[1]
Aeromobile Numero Passeggeri (Grand Large/Classe Horizon) Immatricolazioni
Airbus A330-200 2 304 (18/278) F-HCAT, F-HBIL
Airbus A330-300 2 360 (26/334) F-HSKY, F-HZEN
Boeing 747-400 4 533 (36/497) F-GTUI, F-HSUN, F-HSEA[4], F-HLOV

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (FR) Notre Flotte - Corsair, maggio 2013. URL consultato il 18-05-2013.
  2. ^ a b (FR) Carte des Destinations Corsair, maggio 2013. URL consultato il 18-05-2013.
  3. ^ (FR) Bulletin statistique DGAC pour l’année 2012 (PDF) in http://www.developpement-durable.gouv.fr/Bulletin-statistique.html, Direction Générale de l'Aviation Civile, p. 21. URL consultato il 22-05-2013.
  4. ^ in dismissione

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]