2ª Divisione CC.NN. "28 ottobre"

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
2ª Divisione CC.NN. "28 ottobre"
Descrizione generale
Attiva 1939 - gennaio 1941
Nazione bandiera Regno d'Italia
Alleanza Potenze dell'Asse
Servizio Flag of Italy (1860).svg Regio esercito
Tipo Divisione della Milizia Volontaria Sicurezza Nazionale
Equipaggiamento cannone 65/17, cannone 47/32, Mortaio da 81 Mod. 35
Battaglie/guerre Campagna del Nordafrica
Invasione italiana dell'Egitto
Operazione Compass
Parte di
Reparti dipendenti
231ª Legione CC.NN.
238ª Legione CC.NN.
202º Reggimento artiglieria
Comandanti
Comandanti degni di nota Generale Francesco Argentino

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

La 2ª Divisione CC.NN. "28 ottobre" era una divisione italiana della Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale (MVSN), che fu impiegata nelle prime fasi della Campagna del Nordafrica. Venne distrutta nel gennaio 1941 nell'ambito dell'Operazione Compass.

Il nome "28 ottobre" le venne dato in ricordo della data della Marcia su Roma, avvenuta il 28 ottobre 1922.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La 28 ottobre venne costituita nel 1939, ed inviata in Libia nell'estate dell'anno successivo. Inizialmente alle dipendenze del XXI corpo della 10ª Armata, era schierata presso il confine tunisino. A partire dal mese di ottobre, venne inquadrata nel XXIII corpo della 5ª Armata, presidiando la località di Sollum.

In seguito alla controffensiva britannica, la divisione si ritrovò assediata a Bardia, dove venne distrutta nei primi giorni del mese di gennaio del 1941. I pochi superstiti furono impiegati per il rafforzamento di altre unità in Libia.

Ordine di Battaglia[modifica | modifica sorgente]

  • Comando divisionale
  • 231ª Legione CC.NN. (tre battaglioni)
  • 238ª Legione CC.NN. (tre battaglioni)
  • 202º Reggimento artiglieria (tre battaglioni)
  • XLI Battaglione carri leggeri
  • 202º Battaglione CC.NN. mitragliatrici
  • 202º Battaglione misto genio
  • 1 batteria di cannoni d'accompagnamento
  • 2ª Compagnia CC.NN. anticarro
  • 1 compagnia mortai
  • Servizi divisionali

Occorre precisare che le unità del genio militare ed il reggimento di artiglieria erano forniti dal Regio Esercito.

Comandanti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]