12 Ore di Sebring

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il circuito dal satellite

La 12 Ore di Sebring è una gara automobilistica endurance annuale, che si corre nella pista Sebring international raceway, una ex base dell'aeronautica militare statunitense di Sebring, in Florida.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La prima gara avvenne nel 1950 su una pista d'aeroporto, su di un percorso disegnato come quelli delle gare d'automobilismo Grand Prix europee. Adesso la corsa è considerata una delle principali gare endurance negli USA ed è famosa per la sua durata di un giro d'orologio, iniziando di giorno e finendo di notte.

C. Hassan su Bandini-Crosley sul Circuito di Sebring nel 1952

Per molti anni Sebring ha fatto parte del Campionato Mondiale Sport Prototipi mentre dal 1999 fa parte delle American Le Mans Series. La corsa ha un ricco passato, poiché piloti divenuti leggendari come Stirling Moss, Juan Manuel Fangio, Jacky Ickx, Briggs Cunningham, Lake Underwood, Mario Andretti e costruttori ancor oggi famosi come Ferrari, Maserati, Porsche, BMW, Jaguar, Ford sono stati tutti vittoriosi.

La gara è nota per essere un'ottima preparazione alla famosa 24 Ore di Le Mans, poiché la superficie della pista estremamente irregolare e il clima della Florida, perennemente caldo, la rendono un vero e proprio test di affidabilità delle automobili. Negli ultimi anni, in totale, sei vittorie sono state conquistate dalla Audi R8 Sport, una in meno del record di sette vittorie della Porsche 935.

L'evento[modifica | modifica sorgente]

Gli spettatori possono accamparsi nel prato all'interno del circuito, a partire da parecchi giorni prima della gara. Gli appassionati che arrivano durante la settimana (in alcuni casi anche mesi prima della corsa) possono assistere a molte corse di prova e di qualificazione, come pure una corsa vintage. Ci sono diverse tipologie di biglietti, spaziando da quelli ad accesso totale a quelli per il giorno della gara (solitamente il sabato).

Risultati recenti[modifica | modifica sorgente]

Nel 2005 la Chevrolet Corvette C6R e la Aston Martin DBR9 hanno debuttato nella gara nella categoria Gran Turismo (GT1), con l'Aston Martin vincente per la prima volta dopo 49 anni.

Nel 2006 ha vinto la completamente rinnovata Audi R10 TDI, alla prima apparizione assoluta nella corsa.

Il 2007 ha visto la Audi nuovamente vittoriosa, nonostante i rifornimenti carburante più frequenti, dovuti al cambio del regolamento per livellare il divario tra motori a benzina e motori a gasolio.

Nel 2008 si afferma il Team DHL Penske con la Porsche RS Spyder, condotta dal trio Timo Bernhard, Romain Dumas ed Emanuel Collard. Si tratta di una vittoria particolarmente significativa per la casa di Zuffenhausen, infatti: la vittoria assoluta a Sebring (mancava dal 1988) è stata ottenuta con un prototipo della classe LMP2, che ha avuto ragione delle più potenti LMP1, tra cui le Audi R10 TDI rallentate da problemi meccanici (all'impianto frenante per l´auto del trio Rinaldo Capello, Tom Kristensen, Allan McNish, alla quale il disco anteriore sinistro è stato sostituito durante la gara e all´impianto di sovralimentazione sull´auto di Marco Werner, Lucas Luhr, Mike Rockenfeller a cui è stato sostituito un turbocompressore, operazione eseguita nella tenda e che ha comportante una grave penalizzazione cronometrica ), e la Peugeot 908 che ha accusato inconvenienti al sistema idraulico perdendo molto tempo ai box per le riparazioni e per la quale la gara di Sebring rappresentava un test in vista della 24 Ore di Le Mans. Nella classe GT1 hanno preso il via 3 veicoli, 2 Chevrolet Corvette che si sono piazzate davanti all'unico Aston Martin, mentre la classe GT2 (dove hanno preso il via 15 team) è stata dominata dalle Porsche 911 GT3 RSR del Team Flying Lizard Motorsport davanti alla Ferrari F430 GT del Team Risi Competizione.

Albo d'oro[modifica | modifica sorgente]

Anno Piloti Vettura
1952 Stati Uniti Harry Gray / Stati Uniti Larry Kulok Frazer-Nash
1953 Stati Uniti Phil Walters / Stati Uniti John Fitch Cunningham
1954 Regno Unito Stirling Moss / Stati Uniti Bill Lloyd OSCA MT4
1955 Regno Unito Mike Hawthorn / Stati Uniti Phil Walters Jaguar D-Type
1956 Argentina Juan Manuel Fangio / Italia Eugenio Castellotti Ferrari 860 Monza
1957 Francia Jean Behra / Argentina Juan Manuel Fangio Maserati 450S
1958 Stati Uniti Phil Hill / Regno Unito Peter Collins Ferrari 250 TR
1959 Stati Uniti Dan Gurney / Stati Uniti Chuck Daigh / Stati Uniti Phil Hill / Belgio Olivier Gendebien Ferrari 860
1960 Germania Hans Herrmann / Belgio Olivier Gendebien Porsche 718
1961 Stati Uniti Phil Hill / Belgio Olivier Gendebien Ferrari 250 TR
1962 Svezia Joakim Bonnier / Belgio Lucien Bianchi Ferrari 250 TR
1963 Regno Unito John Surtees / Italia Ludovico Scarfiotti Ferrari 250 P
1964 Regno Unito Michael Parkes / Italia Umberto Maglioli Ferrari 275 P
1965 Stati Uniti Jim Hall / Stati Uniti Hap Sharp Chaparral 2A
1966 Stati Uniti Ken Miles / Stati Uniti Lloyd Ruby Ford X1
1967 Nuova Zelanda Bruce McLaren / Stati Uniti Mario Andretti Ford Mk IV
1968 Svizzera Jo Siffert / Germania Hans Herrmann Porsche 907
1969 Belgio Jacky Ickx / Regno Unito Jackie Oliver Ford GT40
1970 Italia Ignazio Giunti / Italia Nino Vaccarella / Stati Uniti Mario Andretti Ferrari 512 S
1971 Regno Unito Vic Elford / Francia Gérard Larrousse Porsche 917K
1972 Stati Uniti Mario Andretti / Belgio Jacky Ickx Ferrari 312 PB
1973 Stati Uniti Hurley Haywood / Stati Uniti Peter Gregg / Stati Uniti Dave Helmick Porsche 911
1974 non disputata
1975 Regno Unito Brian Redman / Australia Allan Moffat / Sam Posey / Germania Hans-Joachim Stuck BMW Coupé 3.0
1976 Stati Uniti Al Holbert / Stati Uniti Michael Keyser Porsche 911
1977 Stati Uniti George Dyer / Stati Uniti Brad Frisselle Porsche 911
1978 Regno Unito Brian Redman / Stati Uniti Charles Mendez / Stati Uniti Bob Garretson Porsche 935
1979 Stati Uniti Bob Akin / Stati Uniti Rob McFarlin / Stati Uniti Roy Woods Porsche 935
1980 Regno Unito John Fitzpatrick / Stati Uniti Dick Barbour Porsche 935
1981 Stati Uniti Bruce Leven / Stati Uniti Hurley Haywood / Stati Uniti Al Holbert Porsche 935
1982 Stati Uniti John Paul / Stati Uniti John Paul jr. Porsche 935
1983 Stati Uniti Wayne Baker / Stati Uniti Jim Mullen / Stati Uniti Kees Nierop Porsche 935
1984 Colombia Mauricio de Narvaez / Germania Hans Heyer / Svezia Stefan Johansson Porsche 935
1985 Stati Uniti A. J. Foyt / Francia Bob Wollek Porsche 962
1986 Germania Hans-Joachim Stuck / Austria Jo Gartner / Stati Uniti Bob Akin Porsche 962
1987 Germania Jochen Mass / Stati Uniti Bobby Rahal Porsche 962
1988 Germania Klaus Ludwig / Germania Hans-Joachim Stuck Porsche 962
1989 Australia Geoff Brabham / Stati Uniti Chip Robinson / Paesi Bassi Arie Luyendyk Nissan GTP
1990 Irlanda Derek Daly / Stati Uniti Bob Earl Nissan GTP
1991 Irlanda Derek Daly / Australia Geoff Brabham / Australia Gary Brabham Nissan NPT-90
1992 Argentina Juan Manuel Fangio II. / Regno Unito Andy Wallace Eagle Mk III - Toyota
1993 Argentina Juan Manuel Fangio II. / Regno Unito Andy Wallace Eagle Mk III - Toyota
1994 Nuova Zelanda Steve Millen / Stati Uniti Johnny O'Connell / Stati Uniti John Morton Nissan 300ZX
1995 Stati Uniti Andy Evans / Spagna Firmin Velez / Belgio Eric van de Poele Ferrari 333 SP
1996 Sudafrica Wayne Taylor / Stati Uniti Jim Pace / Belgio Eric van de Poele Riley & Scott Mk III - Oldsmobile
1997 Stati Uniti Andy Evans / Spagna Firmin Velez / Francia Yannick Dalmas / Svezia Stefan Johansson Ferrari 333 SP
1998 Belgio Didier Theys / Italia Gianpiero Moretti / Italia Mauro Baldi Ferrari 333 SP
1999 Danimarca Tom Kristensen / Finlandia JJ Lehto / Germania Jörg Müller BMW V12 LMR
2000 Germania Frank Biela / Danimarca Tom Kristensen / Italia Emanuele Pirro Audi R8
2001 Italia Rinaldo Capello / Italia Michele Alboreto / Francia Laurent Aiello Audi R8
2002 Italia Rinaldo Capello / Italia Christian Pescatori / Regno Unito Johnny Herbert Audi R8
2003 Germania Frank Biela / Germania Marco Werner / Austria Philipp Peter Audi R8
2004 Regno Unito Allan McNish / Germania Frank Biela / Germania Pierre Kaffer Audi R8
2005 Finlandia JJ Lehto / Germania Marco Werner / Danimarca Tom Kristensen Audi R8
2006 Italia Rinaldo Capello / Regno Unito Allan McNish / Danimarca Tom Kristensen Audi R10 TDI
2007 Germania Frank Biela / Germania Marco Werner / Italia Emanuele Pirro Audi R10 TDI
2008 Germania Timo Bernhard / Francia Romain Dumas / Francia Emmanuel Collard Porsche RS Spyder Evo
2009 Regno Unito Allan McNish / Danimarca Tom Kristensen / Italia Rinaldo Capello Audi R15 TDI
2010 Austria Alexander Wurz / Spagna Marc Gené / Regno Unito Anthony Davidson Peugeot 908 HDi FAP
2011 Francia Olivier Panis / Francia Nicolas Lapierre / Francia Loïc Duval Peugeot 908 HDi FAP
2012 Regno Unito Allan McNish / Danimarca Tom Kristensen / Italia Rinaldo Capello Audi R18 TDI
2013 Svizzera Marcel Fässler / Francia Benoît Tréluyer / Regno Unito Oliver Jarvis Audi R18 e-tron quattro
2014 Regno Unito Marino Franchitti / Stati Uniti Scott Pruett / Messico Memo Rojas Riley-Ford

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport