Eric van de Poele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eric van de Poele
Eric van de Poele.jpg
Dati biografici
Nazionalità Belgio Belgio
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Carriera
Carriera in Formula 1
Stagioni 1991-1992
Scuderie Modena Team, Brabham, Fondmetal
GP disputati 29 (5 partenze)
 

Eric van de Poele (Verviers, 30 settembre 1961) è un pilota automobilistico belga, che ha gareggiato anche in Formula 1. Ha preso parte a 29 Gran Premi, debuttando il 10 marzo 1991. Non ha realizzato alcun punto nella classifica del Campionato del Mondo. È l'unico pilota ad avere vinto cinque volte la 24 Ore di Spa, nel 1987, 1998, 2005, 2006 e 2008.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Gli esordi[modifica | modifica sorgente]

Dopo una difficile stagione nel 1984 nella Formula 3 francese, van de Poele si aggiudicò i titoli del Belgio e del Benelux in Formula Ford, prendendo anche parte al campionato belga turismo. Nei successivi tre anni gareggiò sia nel campionato turismo tedesco (vinse il DTM nel 1987) che in quello inglese, vincendo la 24 Ore di Spa assieme a Didier Theys e Jean-Michel Martin.

Nel 1989 passò alla Formula 3000, classificandosi quinto. Nel 1990 si classificò secondo.

La Formula Uno[modifica | modifica sorgente]

Nel 1991, grazie anche allo sponsor Lease Plan, firmò per il team di Formula 1 Modena Team che poteva contare sui motori Lamborghini 12 cilindri oltre che su un progettista come Mauro Forghieri. I primi due gran premi, nei quali non superò le prequalifiche, furono un fiasco. Si riscattò nel Gran Premio di San Marino dove, sotto la pioggia, raggiunse il quinto posto prima di un guasto alla pompa della benzina che lo costrinse a chiudere al nono posto. Il team, in difficoltà economiche, non si iscrisse al campionato successivo.

Nel 1992 firmò per la Brabham ma anche questo team denunciava seri problemi economici. Eric van de Poele si qualificò nel gran premio di apertura in Sudafrica e chiuse al tredicesimo posto. Successivamente, per il Gran Premio di Ungheria, passò al promettente team Fondmetal, sostituendo Andrea Chiesa. Dopo alcuni gran premi senza eclatanti risultati, anche la Fondmetal andò incontro a problemi economici e dopo il Gran Premio d'Italia si ritirò.

Van de Poele rimase senza un team e si ritirò dalla Formula 1.

Dopo la F1[modifica | modifica sorgente]

Conclusa la sua avventura nel Circus ha continuato a militare in altre competizioni, ottenendo svariati successi, tra cui sia il 1° che il 3º posto nell'edizione 1995 della 12 Ore di Sebring, a bordo delle Ferrari 333 SP del Team Scandia. Ha anche partecipato alla 24 Ore di Le Mans dal 1992 (a bordo della Peugeot 905 ufficiale) al 2002, tranne le edizioni 1993 (non iscritto), 1995 (non qualificato) e 1999 (feritosi in qualifica), ottenendo come miglior piazzamento il 3º posto nel 2001, 1° di classe GTP con la Bentley EXP Speed 8 insieme a Wallace and Leitzinger. Eric van de Poele è inoltre l'unico pilota ad aver vinto cinque volte la 24 Ore di Spa (1987, 1998, 2005, 2006, 2008), classica gara per vetture GT, a cui ha partecipato innumerevoli volte a partire dal 1985[1].

Attualmente van de Poele, assieme ad altri piloti di Formula 1 del recente passato, è in attività nella categoria GP Masters Series.

Risultati F1[modifica | modifica sorgente]

1991 Scuderia Vettura Flag of the United States.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Mexico.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
Lambo 291 NPQ NPQ 9 NPQ NPQ NPQ NPQ NPQ NQ NQ NQ NQ NQ NQ NQ NQ 0
1992 Scuderia Vettura Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Mexico.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of Spain.svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
Brabham
Fondmetal[2]
BT60B
GR02
13 NQ NQ NQ NQ NQ NQ NQ WD NQ Rit 10 Rit 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Solo prove/Terzo pilota Non qualificato Ritirato/Non class. Squalificato Non partito

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Scheda su F1 Rejects. URL consultato il 14 agosto 2009.
  2. ^ Con la Fondmetal dal GP d'Ungheria.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]