Arie Luyendyk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arie Luyendyk
Arie Luyendyk 2010 Indy 500 Practice Day 7.JPG
Arie Luyendyk all'Indianapolis Motor Speedway, durante le prove libere della 500 Miglia del 2010
Dati biografici
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Dati agonistici
Categoria Indy Racing League
 

Arie Luyendyk (Sommelsdijk, 21 settembre 1953) è un pilota automobilistico olandese.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

La vettura di Luyendyk vincitrice alla 500 Miglia di Indianapolis 1990
Arie Luyendyk sulla Lola/Chevrolet del team Granatelli Racing al Laguna Seca Raceway, 1991

Iniziò a correre in Olanda nei primi anni settanta vincendo diversi titoli nazionali.

Nel 1984 cominciò a correre nel campionato statunitense C.A.R.T. cogliendo la prima vittoria alla 500 Miglia di Indianapolis 1990, nella quale fece segnare la velocità media in gara di 185,981 miglia orarie (299,307 km/h), record tuttora imbattuto.

A Indianapolis fece segnare anche tre pole position (1993, 1997 e 1999) oltre al record di velocità in qualifica nel 1996 (237,498 miglia orarie; 382,216 km/h)

Vinse ancora l'edizione 1997 della corsa, gareggiando fino al 2002.

Nonostante questi risultati all'Indianapolis Motor Speedway, il suo migliore risultato in campionato fu il 6º posto conquistato nel 1991, quando conseguì anche due vittorie.

A partire dal primo anno di permanenza negli USA partecipò anche alle grandi classiche statunitensi di durata e riuscì a fare sue la 12 Ore di Sebring del 1989 a bordo di una Nissan GTP e la 24 Ore di Daytona del 1998 con una Ferrari 333 SP[1].

Risultati alla 500 miglia di Indianapolis[modifica | modifica sorgente]

Anno Vettura Motore Griglia Arrivo Squadra
1985 Lola Cosworth 20º Bettenhausen
1986 Lola Cosworth 19º 15º Bettenhausen
1987 March Cosworth 18º Hemelgarn
1988 Lola Cosworth 10º Simon
1989 Lola Cosworth 15º 21º Simon
1990 Lola Chevrolet Shierson
1991 Lola Chevrolet 14º Granatelli
1992 Lola Ford-Cosworth 15º Ganassi
1993 Lola Ford-Cosworth Ganassi
1994 Lola Ilmor 18º Indy Regency
1995 Lola Menard-Buick Team Menard
1996 Reynard Ford-Cosworth 20º 16º Treadway
1997 G-Force Comptech Oldsmobile Treadway
1998 G-Force Comptech Oldsmobile 28º 20º Treadway
1999 G-Force Comptech Oldsmobile 22º Treadway
2001 G-Force Comptech Oldsmobile 13º Treadway
2002 G-Force Chevrolet 24º 14º Treadway
2003 G-Force Toyota sostituito da Alex Barron
causa incidente in qualifica[2]
Mo Nunn

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Arie Luyendyk - All Results - Racing Sports Cars
  2. ^ Resoconto dell'evento (pagg. 130 e 139)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]