Óscar Pérez Rojas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Óscar Pérez
Óscar Pérez Rojas.jpg
Dati biografici
Nome Óscar Pérez Rojas
Nazionalità Messico Messico
Altezza 172 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Portiere
Squadra San Luis San Luis
Carriera
Giovanili
Atlante Atlante
Squadre di club1
1991-2008 Cruz Azul Cruz Azul 361 (-474; 1)
2008-2009 Tigres UANL Tigres UANL 28 (-30)
2009-2010 Jaguares Jaguares 30 (-41)
2010-2011 Necaxa Necaxa 34 (-?)
2011-2013- San Luis San Luis 31

2013-2014 Pachuca 2014 Calcio San Luis

Nazionale
1995-2010 Messico Messico 54 (-49)
Palmarès
Coppa America calcio.svg Copa América
Argento Colombia 2001
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º giugno 2012

Óscar Pérez Rojas (Città del Messico, 1º febbraio 1973) è un calciatore messicano, portiere del San Luis.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizia come terzino destro nelle giovanili dell'Atlante[1], e in occasione dell'infortunio del portiere titolare viene schierato come portiere dopo aver chiarito all'allenatore il suo ruolo[1].Trasferitosi al Cruz Azul, debutta grazie all'infortunio del titolare Alan Guadarrama[2], nella partita contro l'Atlas durante la stagione 1993-'94[2], terminata 0-0. Tornato riserva di portieri come Norberto Scoponi, Carlos Briones e Nicolás Navarro[3], medita il trasferimento al Club León[3], ma con l'arrivo di Luis Fernando Tena torna titolare e vince il titolo del 1997.

Quando il Cruz Azul raggiunge la finale della Coppa Libertadores 2001, Pérez è il portiere titolare e si guadagna la titolarità al mondiale di Corea del Sud-Giappone 2002; dopo questo buon periodo, la sua squadra vive un periodo non brillante in campionato[4], e Pérez ne risente perdendo la titolarità in nazionale[4], ma sia il portiere che la squadra si riprendono. Nonostante aver espresso il desiderio di terminare la carriera al Cruz Azul[5], nel 2008 si è trasferito ai Tigres de la U.A.N.L. per giocare il campionato di Apertura 2008.

Ha segnato 2 gol nonostante il suo ruolo di portiere, uno di questi con le giovanili della nazionale messicana e l'altro durante l'Apertura 1996 contro il Tecos. La sua bassa statura per il ruolo, solo 1.68 m, è compensata da una grande capacità di salto, grazie alla quale si è guadagnato il soprannome di Conejo (coniglio)[6].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Conta 46 presenze in Nazionale tra il 1997 e il 2005. Ai Mondiali 2002 giocò 4 partite, e in quelli del 1998 fu un sostituto. Ha segnato un gol contro la Corea del Sud. Titolare in tutte le partite del Messico ai Mondiali 2010.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Cruz Azul: 1997
Cruz Azul: 1996-1997

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Cruz Azul: 1996, 1997

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1999

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (ES) Intervista a El Universal - parte 1
  2. ^ a b (ES) Intervista a El Universal - parte 2
  3. ^ a b (ES) Intervista a El Universal - parte 3
  4. ^ a b (ES) Intervista a El Universal - parte 4
  5. ^ (ES) Intervista a El Universal - parte 5
  6. ^ (ES) Intervista a El Universal - parte 6

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]