Óscar Pérez Rojas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

{{Sportivo |Nome= Óscar Pérez |NomeCompleto= Óscar Pérez Rojas |Immagine= Óscar Pérez Rojas.jpg |CodiceNazione =Messico Messico |Altezza= 168 |Peso= 72 |Disciplina= Calcio |Ruolo = Portiere |Squadra= San Luis San Luis |GiovaniliAnni= |GiovaniliSquadre= Atlante Atlante |Squadre= |- bgcolor=#FFFFFF | | 1991-2008 || Cruz Azul Cruz Azul || 361 (-474; 1)

|- bgcolor=#FFFFFF | 2008-2009 || → Tigres UANL Tigres UANL || 28 (-30) |- bgcolor=#FFFFFF | 2009-2010 || → Jaguares Jaguares || 30 (-41) |- bgcolor=#FFFFFF | 2010-2011 || Necaxa Necaxa || 34 (-?) |- bgcolor=#FFFFFF | 2011- || San Luis San Luis || 31 Óscar Pérez Rojas (Città del Messico, 1º febbraio 1973) è un calciatore messicano, portiere del San Luis.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Inizia come terzino destro nelle giovanili dell'Atlante[1], e in occasione dell'infortunio del portiere titolare viene schierato come portiere dopo aver chiarito all'allenatore il suo ruolo[1].Trasferitosi al Cruz Azul, debutta grazie all'infortunio del titolare Alan Guadarrama[2], nella partita contro l'Atlas durante la stagione 1993-'94[2], terminata 0-0. Tornato riserva di portieri come Norberto Scoponi, Carlos Briones e Nicolás Navarro[3], medita il trasferimento al Club León[3], ma con l'arrivo di Luis Fernando Tena torna titolare e vince il titolo del 1997.

Quando il Cruz Azul raggiunge la finale della Coppa Libertadores 2001, Pérez è il portiere titolare e si guadagna la titolarità al mondiale di Corea del Sud-Giappone 2002; dopo questo buon periodo, la sua squadra vive un periodo non brillante in campionato[4], e Pérez ne risente perdendo la titolarità in nazionale[4], ma sia il portiere che la squadra si riprendono. Nonostante aver espresso il desiderio di terminare la carriera al Cruz Azul[5], nel 2008 si è trasferito ai Tigres de la U.A.N.L. per giocare il campionato di Apertura 2008.

Ha segnato 2 gol nonostante il suo ruolo di portiere, uno di questi con le giovanili della nazionale messicana e l'altro durante l'Apertura 1996 contro il Tecos. La sua bassa statura per il ruolo, solo 1.68 m, è compensata da una grande capacità di salto, grazie alla quale si è guadagnato il soprannome di Conejo (coniglio)[6].

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Conta 46 presenze in Nazionale tra il 1997 e il 2005. Ai Mondiali 2002 giocò 4 partite, e in quelli del 1998 fu un sostituto. Ha segnato un gol contro la Corea del Sud. Titolare in tutte le partite del Messico ai Mondiali 2010.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Cruz Azul: 1997
Cruz Azul: 1996-1997

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Cruz Azul: 1996, 1997

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

1999

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (ES) Intervista a El Universal - parte 1
  2. ^ a b (ES) Intervista a El Universal - parte 2
  3. ^ a b (ES) Intervista a El Universal - parte 3
  4. ^ a b (ES) Intervista a El Universal - parte 4
  5. ^ (ES) Intervista a El Universal - parte 5
  6. ^ (ES) Intervista a El Universal - parte 6

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]