Virgin Atlantic Airways

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Virgin Atlantic Airways Limited
Logo
Virgin atlantic b747-400 g-vgal manchester arp.jpg
StatoRegno Unito Regno Unito
Fondazione1984 a Londra
Fondata da
ChiusuraIn servizio
Sede principaleCrawley
GruppoVirgin Atlantic Limited
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Fatturato£ 2.700 milioni (2011)
Sito web
Compagnia aerea maggiore
Codice IATAVS
Codice ICAOVIR
Indicativo di chiamataVIRGIN
Primo volo22 giugno 1984
HubLondra-Heathrow
Frequent flyerFlying Club
Flotta46 (nel 2018)
Destinazioni33
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Virgin Atlantic Airways Limited (conosciuta come Virgin Atlantic) è una compagnia aerea britannica controllata da una holding, Virgin Atlantic Limited, che è controllata al 51% da Virgin Group e al 49% da Delta Air Lines[1].

Il suo quartier generale è a Crawley nel West Sussex, vicino l'aeroporto di Londra-Gatwick.

Skytrax assegnava un rating di 4 stelle alla compagnia.[2] Dal 26 luglio 2011 la compagnia è stata declassata a 3 stelle. Al novembre 2013 Virgin Atlantic aveva di nuovo le 4 stelle.

Virgin Atlantic utilizza una flotta mista di aerei Airbus e Boeing e opera verso destinazioni in Nord America, Caraibi, Africa, Medio Oriente e Asia dalle sue principali basi a Londra (Heathrow e Gatwick), e la sua base secondaria a Manchester. La compagnia aerea opera anche voli stagionali da Glasgow e Belfast.

A luglio 2017, Virgin Atlantic ha annunciato l'intenzione di costituire una joint venture con Air France-KLM. In base all'accordo, Air France-KLM acquisirà una quota del 31% in Virgin Atlantic attualmente detenuta da Virgin Group per £ 220 milioni.[3][4] L'operazione dovrebbe essere completata all'inizio del 2019.[5]

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Ad agosto 2018, la flotta della Virgin Atlantic è composta dai seguenti velivoli:[6][7]

Flotta di Virgin Atlantic Airways
Aereo Totale Passeggeri Note
Attivi Ordini J W Y Totale
Airbus A330-200 4 19 271 290
Airbus A330-300 10 31 48 185 264 2 operati da Virgin Atlantic International Limited
Airbus A340-600 7 45 38 225 308
Airbus A350-1000 12 TBA
Boeing 747-400 8 14 66 375 455
Boeing 787-9 17 31 35 198 264
Totale 46 12

Slogan[modifica | modifica wikitesto]

Gli aerei della compagnia recano, vicino alla coda, scritte sbarazzine e abbastanza ambigue, due caratteri che contraddistinguono la compagnia.

  • Mine's Bigger Than Yours, un A340-600 reca questa scritta (in italiano: il mio è più lungo del tuo) dove ci si riferisce al B747-400 che è più corto del velivolo europeo.
  • 4 Engines 4 Longhaul, (in italiano: quattro motori per il lungo raggio) usato fino al 2006.
  • No Way BA/AA, (in italiano: non c'è modo BA/AA) un invito a non volare British Airways o American Airlines a causa dei loro svariati tentativi di fusione, tutti respinti per possibilità di monopolio e cartello sulle rotte nord-atlantiche.
  • Still Red Hot For 25 Years, (in italiano: ancora incandescente dopo 25 anni) nel 2009 per il 25 anniversario
  • More experience than our name suggests, (in italiano: più esperienza di quella che il nostro nome suggerisce) sugli A340-300 con evidente riferimento alle prestazioni di una vergine (in inglese: Virgin).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dal 2000 al 2012 il 49% era di proprietà della Singapore Airlines.
  2. ^ VIRGIN ATLANTIC : official 4-Star Ranking of Product and Service standards, su airlinequality.com. URL consultato il 1º dicembre 2009.
  3. ^ (EN) Strengthening of Transatlantic Partnerships, su www.virginatlantic.com. URL consultato il 7 ottobre 2018.
  4. ^ (EN) Branson cedes control of Virgin Atlantic, in BBC News, 27 luglio 2017. URL consultato il 7 ottobre 2018.
  5. ^ (EN) Reuters Editorial, Virgin Atlantic CEO sees Air France deal completing in early 2019, in U.S.. URL consultato il 7 ottobre 2018.
  6. ^ (EN) Virgin Atlantic, The Virgin Atlantic fleet of aircraft (PDF), su virgin-atlantic.com. URL consultato il 28 maggio 2012.
  7. ^ (EN) planespotters.net, Virgin Atlantic fleet details, su planespotters.net. URL consultato il 28 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2012).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 0380 213X