Virgin Group

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Virgin Group
Logo
StatoRegno Unito Regno Unito
   Inghilterra Inghilterra
Fondazionefebbraio 1970 (Incorporation: 1988)
Fondata da
Sede principaleLondra
Persone chiave
Settorealimentare, Compagnie Aeree, Treni, Fitness, Servizi Finanziari, Giochi per Computer, Internet, TV via cavo, Musica, Distribuzione, Telefonia mobile voli suborbitali
Dipendenti35.000
Sito webwww.virgin.com

Virgin Group Ltd è un gruppo di società separate che utilizzano il marchio Virgin appartenente al celebre magnate britannico Richard Branson. Le principali aree di interesse sono i viaggi, l'intrattenimento ed i media, oltre a molti altri. Il Gruppo Virgin si è quotato in borsa nel 1988, ma le sue attività risalgono già agli anni settanta.

Sebbene Branson detenga il completo controllo e la proprietà del marchio Virgin, l'impostazione commerciale delle diverse società è variegato e complesso. Spesso il gruppo viene percepito come un conglomerato, ma in realtà ognuna delle società che operano sotto il marchio Virgin è un'entità separata, in alcuni casi interamente di proprietà di Branson, mentre in altri il fondatore detiene solo quote di minoranza. A volte, Branson concede in licenza l'uso del marchio Virgin alle società che hanno acquisito una divisione, come per esempio Virgin Music, che attualmente è di proprietà della casa discografica EMI.

Branson controlla anche la Virgin Blue Holdings Limited, non facente però parte della Virgin Group.

Virgin è anche stata sponsor della scuderia Brawn Grand Prix Limited (meglio nota con il nome di Brawn Gp) nel suo unico anno in Formula 1.

Marchi Virgin[modifica | modifica wikitesto]

Marchi attualmente di proprietà di Branson[modifica | modifica wikitesto]

Marchi non più di proprietà di Branson o precedentemente operanti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ mvnonews, Ufficiale: Virgin Mobile Francia acquisita da Numericable-SFR, su MVNO News, 5 dicembre 2014. URL consultato il 26 settembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN127886777 · ISNI (EN0000 0001 2254 8032 · LCCN (ENn95095291 · WorldCat Identities (ENlccn-n95095291
Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende