The Formation World Tour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Formation World Tour
FWT10.jpg
Beyoncé mentre si esibisce a Londra il 3 luglio 2016.
Tour di Beyoncé
Album Lemonade
Inizio Stati Uniti Miami
27 aprile 2016
Fine Stati Uniti East Rutherford
7 ottobre 2016
Tappe 3
Spettacoli
Cronologia dei tour di Beyoncé
On the Run Tour
(2014)
On the Run II Tour
(2018)
Formation Tour Logo.jpg

The Formation World Tour è il settimo tour mondiale della cantautrice statunitense Beyoncé, a supporto del suo sesto album in studio, Lemonade.

Il nome del tour deriva dal primo singolo del nuovo album, Formation[1], che la cantante aveva presentato durante l'Halftime Show del Super Bowl 50.

Il tour è stato annunciato subito dopo la performance della cantante al Super Bowl, il 7 febbraio 2016. Esso vedeva come prima tappa il Marlins Park di Miami e come ultima lo Stadio Re Baldovino a Bruxelles[2]. In seguito si sono aggiunte ulteriori date negli Stati Uniti e in Spagna.[3]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 febbraio 2016, Beyoncé pubblicò il suo nuovo singolo, intitolato Formation[4], reso disponibile per il download sulla piattaforma di streaming musicale Tidal; il brano venne inoltre accompagnato dall'uscita dell'apposito video musicale sul canale YouTube della cantante[5]. Il giorno seguente, Beyoncé eseguì per la prima volta la canzone dal vivo in occasione della sua partecipazione al Super Bowl 50[6]. Subito dopo la cantante annunciò l'inizio della sua nuova tournée, il The Formation World Tour, che avrebbe dovuto prendere il via il 27 aprile dal Marlins Park di Miami[7].

Nei giorni successivi all'annuncio, Beyoncé è stata criticata per aver proposto una coreografia paramilitare richiamante il potere nero dei ghetti dominante negli anni sessanta e settanta, all'epoca delle Pantere Nere[8]. La performance, non solo ha fatto infuriare varie istituzioni degli Stati Uniti d'America e vari politici[9], ma ha anche portato alla vetta dei trend topic di Twitter gli hashtag "#BoycottBeyonce" e "#IStandWithBeyonce"[10]. La situazione degenerò quando un gruppo di manifestanti iniziò a mettere in scena un movimento "Anti-Beyoncé"[11] al di fuori della sede dell'etichetta discografica della cantante[12]. La protesta non ebbe comunque alcun seguito.

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

La prevendita per i biglietti del The Formation World Tour venne aperta il 9 febbraio 2016[13]. Il prezzo medio dei biglietti fu fissato a $432. A causa della grande popolarità che aveva riscosso il tour, Beyoncé decise di aggiungere una nuova data al Citi Field di New York[14], mentre la tappa alla Amsterdam ArenA fu dichiarata sold-out in soli 20 minuti, mettendo addirittura in difficoltà lo staff su come poter aggiungere ulteriori date al tour[15].

Il successo fu enorme. Il 17 febbraio 2016, attraverso un comunicato stampa, il Live Nation Entertainment di Los Angeles annunciò che 16 concerti su 24, incluse le date di Miami, Londra, Baltimora, Filadelfia, Dublino, Amsterdam e Stoccolma, avevano registrato il sold-out e, che in sole 48 ore, sono stati venduti oltre 1 milione di biglietti[16][17]. Il giorno seguente, il presidente della Live Nation Arthur Fogel confermò in un'intervista per Billboard che il The Formation World Tour aveva già superato i 100 milioni di dollari di fatturato lordo[18].

Al termine del tour il fatturato ammonta a più di 250 milioni di dollari rendendolo il secondo tour con il maggior guadagno del 2016 e il primo considerando solamente i tour femminili[19].

Scaletta[modifica | modifica wikitesto]

La seguente è la scaletta dello spettacolo di Milano. Non rappresenta quindi la scaletta dell'intero tour.

  1. Formation
  2. Sorry
  3. Irreplaceable
  4. Bow Down
  5. Run the World (Girls)
  6. Superpower
  7. Mine
  8. Baby Boy
  9. Hold Up
  10. Countdown
  11. Me, Myself and I
  12. Runnin' (Lose It All)
  13. All Night
  14. I Care / Ghost
  15. Don't Hurt Yourself
  16. Five to One / Ring the Alarm
  17. Diva
  18. Yoncé
  19. Flawless (Remix)
  20. Feeling Myself
  21. Drunk in Love
  22. Rocket
  23. Partition
  24. Hip Hop Star / Freakum Dress
  25. Daddy Lessons
  26. Love on Top
  27. 1+1
  28. The Beautiful Ones
  29. Purple Rain
  30. Crazy in Love (2014 Remix) / Crazy in Love
  31. Bootylicious
  32. Naughty Girl
  33. Party
  34. Die with You / Blue
  35. Freedom
  36. Survivor
  37. End of Time (contiene elementi di Grown Woman)
  38. Halo

Artisti d'apertura[modifica | modifica wikitesto]

La seguente lista rappresenta il numero correlato agli artisti d'apertura nella tabella delle date del tour.

Date del tour[modifica | modifica wikitesto]

Data Città Stato Luogo Artisti d'apertura Biglietti venduti / Biglietti disponibili Incasso
Nord America [1]
27 aprile 2016 Miami Stati Uniti
Stati Uniti
Marlins Park 1 36.656 / 36.656 $5.252.615
29 aprile 2016 Tampa Raymond James Stadium 40.818 / 40.818 $4.803.295
1º maggio 2016 Atlanta Georgia Dome 46.321 / 46.321 $5.801.725
3 maggio 2016 Raleigh Carter-Finley Stadium 38.292 / 38.292 $4.810.620
7 maggio 2016 Houston NRG Stadium 43.871 / 43.871 $6.412.280
9 maggio 2016 Arlington AT&T Stadium 42.235 / 42.235 $5.954.775
12 maggio 2016 San Diego Qualcomm Stadium 45.885 / 45.885 $6.028.115
14 maggio 2016 Pasadena Rose Bowl 55.736 / 55.736 $7.138.685
16 maggio 2016 Santa Clara Levi's Stadium 44.252 / 44.252 $6.201.845
18 maggio 2016 Seattle CenturyLink Field 46.529 / 46.529 $5.415.810
20 maggio 2016 Edmonton Canada
Canada
Commonwealth Stadium N.D. 39.299 / 39.299 $3.723.830
23 maggio 2016 Minneapolis Stati Uniti
Stati Uniti
TCF Bank Stadium 2 37.203 / 37.203 $4.174.270
25 maggio 2016 Toronto Canada
Canada
Rogers Centre 3 45.009 / 45.009 $4.440.554
27 maggio 2016 Chicago Stati Uniti
Stati Uniti
Soldier Field 4 89.270 / 89.270 $11.279.890
28 maggio 2016 3
31 maggio 2016 Pittsburgh Heinz Field 5 36.325 / 36.325 $3.927.805
3 giugno 2016 Foxborough Gillette Stadium 1 48.304 / 48.304 $6.008.698
5 giugno 2016 Filadelfia Lincoln Financial Field 47.223 / 47.223 $5.563.435
7 giugno 2016 New York Citi Field 73.486 / 73.486 $11.461.340
8 giugno 2016
10 giugno 2016 Baltimora M&T Bank Stadium 47.819 / 47.819 $5.770.660
12 giugno 2016 Hershey Hersheypark Stadium 26.662 / 26.662 $3.474.695
14 giugno 2016 [20] Detroit Ford Field 41.524 / 41.524 $5.471.395
Europa [1][21]
28 giugno 2016 Sunderland Regno Unito
Regno Unito
Stadium of Light 6 48.952 / 48.952 $4.996.960
30 giugno 2016 Cardiff Principality Stadium 49.215 / 49.215 $5.379.199
2 luglio 2016 Londra Wembley Stadium 142.500 / 142.500 $15.301.688
3 luglio 2016
5 luglio 2016 Manchester Emirates Old Trafford 49.935 / 49.935 $5.159.988
7 luglio 2016 Glasgow Hampden Park 7 ; 8 46.058 / 46.058 $4.707.580
9 luglio 2016 Dublino Irlanda
Irlanda
Croke Park 68.575 / 68.575 $7.449.942
12 luglio 2016 Düsseldorf Germania
Germania
ESPRIT Arena 34.481 / 34.481 $3.464.861
14 luglio 2016 Zurigo Svizzera
Svizzera
Letzigrund 23.790 / 23.790 $2.980.051
16 luglio 2016 Amsterdam Paesi Bassi
Paesi Bassi
Amsterdam ArenA 49.436 / 49.436 $4.712.051
18 luglio 2016 Milano Italia
Italia
Stadio Meazza 7 ; 8 ; 9 54.313 / 54.313 $4.744.732
21 luglio 2016 Saint-Denis Francia
Francia
Stade de France 7 ; 8 75.106 / 75.106 $6.258.954
24 luglio 2016 Copenaghen Danimarca
Danimarca
Telia Parken 45.197 / 45.197 $4.626.103
26 luglio 2016 Stoccolma Svezia
Svezia
Friends Arena 48.519 / 48.519 $3.937.498
29 luglio 2016 Francoforte sul Meno Germania
Germania
Commerzbank-Arena 36.647 / 36.647 $3.739.440
31 luglio 2016 Bruxelles Belgio
Belgio
Stade Roi Baudouin 48.955 / 48.955 $4.681.095
3 agosto 2016 Barcellona Spagna
Spagna
Estadi Olímpic 45.346 / 45.346 $4.806.995
Nord America [3]
10 settembre 2016 St. Louis Stati Uniti
Stati Uniti
The Dome at America's Center 10 38.256 / 38.256 $3.953.445
14 settembre 2016 Los Angeles Dodger Stadium 11 47.440 / 47.440 $6.736.770
17 settembre 2016 Santa Clara Levi's Stadium 2 44.015 / 44.015 $4.898.690
22 settembre 2016 Houston NRG Stadium 1 42.635 / 42.635 $5.107.065
24 settembre 2016 New Orleans Mercedes-Benz Superdome 46.474 / 46.474 $5.349.960
26 settembre 2016 Atlanta Georgia Dome 45.126 / 45.126 $5.374.615
29 settembre 2016 Filadelfia Lincoln Financial Field 44.693 / 44.693 $3.353.627
2 ottobre 2016 [22] Nashville Nissan Stadium 43.013 / 43.013 $5.182.345
7 ottobre 2016 [23] East Rutherford MetLife Stadium 50.703 / 50.703 $6.064.625
Totale
2.242.099 / 2.242.099

(100%)

$256.084.556

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Beyoncé.com - The Formation World Tour, su beyonce.com (archiviato dall'url originale il 9 febbraio 2016).
  2. ^ (EN) Beyonce Announces “Formation World Tour”, su defpen.com, 7 febbraio 2016.
  3. ^ a b Beyoncé Adds Dates to Formation World Tour, su Billboard. URL consultato il 24 maggio 2016.
  4. ^ Stefano Terracina, Beyoncé, Formation: nuovo singolo a sorpresa! - VIDEO, su lifestar.it. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  5. ^ Guarda 'Formation' il nuovo video, a sorpresa, di Beyoncé, su Rolling Stone Italia. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  6. ^ Coldplay, Beyoncé e Bruno Mars insieme al Super Bowl 2016 - Panorama, su Panorama. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  7. ^ Stefano Terracina, Beyoncé annuncia il Formation World Tour, 18 luglio a San Siro!, su lifestar.it. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  8. ^ Le Pantere nere di Beyoncédiventano un caso politico, su Corriere della Sera. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  9. ^ (EN) Alyssa Rosenberg, Mike Huckabee’s stupid, racist attack on Beyoncé and Jay-Z, in The Washington Post, 9 gennaio 2015. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  10. ^ YOUTUBE Beyoncé saluta Pantere Nere, polizia: Boicottiamola | Blitz quotidiano, su Blitzquotidiano. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  11. ^ Beyoncé: l'inizio del tour mondiale minacciato dalla protesta della polizia - News Musica - Radio Monte Carlo, su www.radiomontecarlo.net. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  12. ^ Protesta anti-Beyoncé: si presentano in tre, su Rolling Stone Italia. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  13. ^ Beyoncé al San Siro a Milano: biglietti, prezzi e prevendita, su Trashissimo. URL consultato il 27 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2016).
  14. ^ Beyonce adds second Citi Field show to 'Formation' tour, su NY Daily News. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  15. ^ Beyonce headed to Amsterdam Arena for July performance, su nltimes.nl. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  16. ^ 1 milione di biglietti venduti per The Formation World Tour, su Beyoncé Tribe Italia. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  17. ^ Umberto Olivo, Beyoncé da record col Formation Tour: già venduti un milione di biglietti!, su R&B Junk. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  18. ^ Beyonce's "Formation" Tour Sales Have Already Topped $100 Million, su HotNewHipHop. URL consultato il 27 febbraio 2016.
  19. ^ Best World Tour 2016 (PDF), su pollstarpro.com.
  20. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 29 maggio 2016, è stato posticipato per poter aggiungere una seconda data a Chicago.
  21. ^ (EN) Beyoncé announces "The Formation World Tour", su rap-up.com, 7 febbraio 2016.
  22. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 5 maggio 2016, è stato posticipato a causa di lavori nello stadio.
  23. ^ Il concerto, originariamente programmato per il 7 settembre 2016, è stato posticipato a causa di un problema alla voce della cantante.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica