DJ Khaled

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
DJ Khaled
DJ Khaled in 2011.jpg
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereElettrorap
Pop rap
Trap
Periodo di attività musicale1993 – in attività
EtichettaRoc Nation, Terror Squad, E1 Music, Def Jam South, Cash Money
Gruppo attualeTerror Squad
Album pubblicati7
Studio7
Sito ufficiale

DJ Khaled, all'anagrafe Khaled ibn Abdul Khaled (New Orleans, 26 novembre 1975[1][2]), è un disc jockey, produttore discografico e conduttore radiofonico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Khaled è nato a New Orleans, in Louisiana[1][3], il 26 novembre del 1975, figlio di immigrati palestinesi[4]. Attualmente risiede a Pembroke Pines (in Florida)[5]. Dal 2003 DJ Khaled lavora per la stazione radio WEDR di musica urban situata a Miami, in Florida, dove conduce la trasmissione TakeOver insieme a host K. Foxx.[1], In precedenza aveva lavorato come spalla per la trasmissione The Luke Show condotta da Luther Campbell, sempre su WEDR.[6]

DJ Khaled è inoltre il DJ per il gruppo musicale hip hop Terror Squad. Ha inoltre prodotto dal 2004 al 2006 anche gli album di Fat Joe e di Fabolous.[7] Nel 2006, Khaled ha pubblicato il suo album di debutto Listennn... the Album, che ha debuttato nella Billboard 200 alla dodicesima posizione.[8]. Hanno fatto seguito We the Best (2007), We Global (2008) e Victory (2010). Nel 2009, Khaled è diventato il presidente dell'etichetta discografica Def Jam South. Nel corso della sua carriera ha collaborato, fra gli altri, con Rihanna, Justin Bieber, Nicki Minaj, Chance the Rapper, T-Pain, John Legend, T.I., Birdman, Pitbull, Future, Kanye West, Jay-Z e Lil Wayne. Nel 2008 ha vinto il BET Hip Hop Awards come DJ dell'anno.[9]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Jamz Jocks – DJ Khaled, WEDR. URL consultato il 12 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 31 ottobre 2008).
  2. ^ John Tanasychuk, DJ Khaled at Cafe Martorano, in SUP, 2 dicembre 2008. URL consultato il 13 dicembre 2008.
  3. ^ Jasmine Lewis, DJ Khaled: Taking Over Miami, in Rap Pages, 22 agosto 2007.
  4. ^ Andy Kellman, DJ Khaled > Biography, allmusic, 2008. URL consultato il 13 dicembre 2008.
  5. ^ Gus Garcia-Roberts, These granite countertops is THE BEST!: DJ Khaled lists his house, in Riptide 2.0, 20 novembre 2008. URL consultato il 13 dicembre 2008.
  6. ^ Tristram Korten, Faithful As I Wanna Be, in Miami New Times, 5 novembre 1998. URL consultato il 13 dicembre 2008.
  7. ^ DJ Khaled > Credits, allmusic. URL consultato il 13 dicembre 2008.
  8. ^ Chris Harris, AFI Score First Billboard #1; Ice Cube And Yung Joc Open Big, MTV News, 14 giugno 2006. URL consultato il 13 dicembre 2008.
  9. ^ DJ of the Year Archiviato il 29 aprile 2009 in Internet Archive.. BET Hip Hop Awards, 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN78535253 · LCCN: (ENno2006070256 · GND: (DE13644962X
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie