Meghan Trainor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Meghan Trainor
Meghan Trainor 2015 (cropped).jpg
Meghan Trainor nel maggio 2015
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereBubblegum pop
Soul bianco
Doo-wop
Periodo di attività musicale2010 – in attività
EtichettaEpic Records
Album pubblicati4
Studio4
Sito ufficiale

Meghan Elizabeth Trainor (Nantucket, 22 dicembre 1993) è una cantautrice statunitense. Pur avendo pubblicato due album nel 2011, si è guadagnata il successo internazionale nel 2014 grazie al suo singolo All About That Bass, che ha preceduto l'EP Title; raggiunge nuovamente le vette delle classifiche mondiali nel 2015, quando pubblica il terzo album in studio Title. Ad agosto 2015 All About That Bass raggiunge il miliardo di visualizzazioni su YouTube, diventando così la 3ª cantante femminile ad aver raggiunto questo traguardo (dopo Katy Perry con Dark Horse e Roar e Taylor Swift con Blank Space e Shake It Off).

Nel 2016 vince un Grammy come migliore artista emergente. Nello stesso anno esce il nuovo album Thank You, contenente la hit No.

Nel 2016 si stima abbia un patrimonio netto di 4 milioni di dollari[1][2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia ed esordi[modifica | modifica wikitesto]

Meghan Trainor è nata e cresciuta nell'isola di Nantucket, in Massachusetts. È figlia di Gary e Kelli Trainor, dei musicisti, e ha due fratelli, Ryan e Justin. La cantante ha iniziato a cantare all'età di sette anni e ha scritto la sua prima canzone a undici anni. Quando aveva tredici anni, i suoi genitori le hanno comprato un computer per permetterle di produrre i suoi stessi brani. Si è trasferita con la sua famiglia a Hyannis, sempre nel Massachusetts, e ha frequentato la Nauset Regional High School, un liceo a Cape Cod, dove ha suonato la tromba e cantato nella jazz band, prendendo anche lezioni di chitarra. Inoltre, per quattro anni, Meghan Trainor ha suonato la chitarra, le tastiere e cantato con una band locale chiamata Nantucket Island Fusion.[3] Meghan ha frequentato il Berklee College of Music's Performance Program, un corso musicale di cinque settimane, nel 2009 e nel 2010. Qui ha ricevuto alti voti e le canzoni da lei scritte sono arrivate alle finali di vari concorsi. Nel 2011 sono stati pubblicati i suoi primi due album da un'etichetta di Nashville, la Big Yellow Dog Music, intitolati I'll Sing with You e Only 17.[3] A Nashville ha scritto canzoni per vari artisti country, tra cui i Rascal Flatts[4] e Hunter Hayes,[5] e ha persino composto il singolo Replay per Raffaella Carrà.[6]

2014-2015: Title e il successo internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Meghan Trainor al Jingle Ball Tour 2014

Mentre lavorava alla Big Yellow Dog Music, ha incontrato il produttore discografico Kevin Kadish, già vincitore di Grammy.[7] Insieme hanno scritto quello che sarebbe poi diventato il primo singolo di successo di Meghan Trainor: All About That Bass, uscita a giugno 2014. L.A. Reid ha ascoltato la demo della canzone e ha offerto a Meghan un contratto con la Epic Records.[8] All About That Bass ha subito riscosso un grande successo per via del suo testo anticonformista: il video è divenuto virale ed ha raggiunto i vertici di tutte le classifiche mondiali, alla posizione numero #1 in 58 Paesi, fra cui Australia,[9] Danimarca,[10] Nuova Zelanda,[11] negli Stati Uniti[12] e in Canada.[13]

Il singolo ha preceduto l'EP Title, uscito il 9 settembre 2014 e contenente quattro canzoni.[14] Il secondo singolo estratto è Lips Are Movin, rilasciato il 21 ottobre 2014. Il brano si piazza alla quarta posizione negli Stati Uniti, e diviene la seconda top 10 in Australia e Canada. A novembre 2014 prende parte alla settima stagione del talent show The Voice come key advisor. Il 9 gennaio 2015 Trainor pubblica il suo terzo album in studio, che porta il nome di Title il quale debutta al primo posto negli Stati Uniti. Collabora inoltre con le Fifth Harmony nella realizzazione del brano Brave, Honest, Beautiful, contenuto nell'album di debutto del noto gruppo, Reflection. Il 3 marzo, viene pubblicato il terzo singolo della cantante, Dear Future Husband.[15] Like I'm Gonna Lose You, il quarto singolo estratto, cantato con John Legend, si classifica al primo posto in Australia e in Nuova Zelanda. Per promuovere l'album, la cantante annuncia il That Bass Tour, intrapreso da febbraio a giugno 2015. Da luglio, parte il MTrain Tour, con date solo in Nord America. Nello stesso mese, dopo qualche concerto, le viene diagnosticata un'emorragia alle corde vocali, che le impedisce di proseguire il tour, per cui avviene l'annullamento delle restanti esibizioni[16][17].

17967103982 3b890922e2 o.jpg

2016-2017: Thank You[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 marzo 2016 esce il singolo No, primo estratto dal suo nuovo album Thank You, in uscita il 13 maggio[18][19]. Successivamente una collaborazione con LunchMoney Lewis in I Love Me e Better con Yo Gotti. Il 28 aprile 2016 viene rilasciata la traccia Mom, in collaborazione con sua madre, Kelli Trainor, che parlo con sua figlia in una telefonata durante la canzone.

Meghan Trainor (15378489253).jpg

Il secondo singolo, intitolato Me Too, è stato pubblicato il 5 maggio 2016.

Il 3 marzo 2017 viene pubblicato un nuovo singolo intitolato I'm a Lady, che fa parte della colonna sonora del film I Puffi - Viaggio nella foresta segreta.[20]

2018 - Il nuovo album: Treat Myself[modifica | modifica wikitesto]

In un'intervista con Entertainment Tonight, la Trainor ha dichiarato che il nuovo album è pronto e che la sua intera famiglia ha cantato su ogni brano dell'album. Suo padre suona il piano in una canzone. Il 1 marzo 2018 viene pubblicato il video di No Excuses, primo singolo estratto. Il 10 maggio 2018 viene pubblicato il secondo singolo, Let You Be Right e un singolo promozionale intitolato Can't Dance. Il 19 giugno 2018 annuncia titolo, copertina, data di uscita e pre-order del nuovo album dal titolo Treat Myself, in uscita il 31 agosto 2018.

Stile musicale[modifica | modifica wikitesto]

La sua musica è influenzata principalmente dalla soca e dal kaiso, due generi musicali originari delle isole caraibiche di Trinidad e Tobago, e dal raggae.[21] Sa suonare l'ukulele, come ha mostrato in diverse sue esibizioni dal vivo.[22]

Lei suona anche la chitarra e il pianoforte.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Meghan Trainor.
Album in studio

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://collegecandy.com/2016/07/01/meghan-trainor-net-worth-how-much-is-meghan-trainor-worth-money-salary-paid/amp/
  2. ^ http://www.celebritynetworth.com/richest-celebrities/singers/meghan-trainor-net-worth/
  3. ^ a b (EN) Meghan Trainor - Biography, Billboard. URL consultato il 9 settembre 2014.
  4. ^ (EN) Meghan Trainor | Credits, Allmusic. URL consultato il 9 settembre 2014.
  5. ^ (EN) FIFTH HARMONY with Special Guest Meghan Trainor, The Paramount. URL consultato il 9 settembre 2014.
  6. ^ Replay - Raffaella Carrà, IBS. URL consultato il 9 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2014).
  7. ^ (EN) Marianne Stanton, MEGHAN TRAINOR (PDF), Nantucket Today. URL consultato il 9 settembre 2014 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2014).
  8. ^ (EN) Jenna Marotta, "All About That Bass" Singer Meghan Trainor Talks Body Confidence and "Skinny Bitches", Cosmopolitan. URL consultato il 9 settembre 2014.
  9. ^ (EN) Andamento di All About That Bass nella classifica dell'Australia, australian-charts.com. URL consultato il 9 settembre 2014.
  10. ^ (EN) Andamento di All About That Bass nella classifica della Danimarca, danishcharts.com. URL consultato il 9 settembre 2014.
  11. ^ (EN) Andamento di All About That Bass nella classifica della Nuova Zelanda, charts.org.nz. URL consultato il 9 settembre 2014.
  12. ^ (EN) Gary Trust, Meghan Trainor Tops Hot 100 With 'All About That Bass', Billboard. URL consultato il 10 settembre 2014.
  13. ^ (EN) Meghan Trainor - Chart history - Canadian Hot 100, Billboard. URL consultato il 9 settembre 2014.
  14. ^ (EN) iTunes - Music - Title - EP by Meghan Trainor, iTunes. URL consultato il 9 settembre 2014.
  15. ^ (EN) Thomas Chau, Listen to Meghan Trainor's New Single 'Dear Future Husband', PopCrush. URL consultato il 9 settembre 2014.
  16. ^ (EN) Alex Heigl, Meghan Trainor Cancels Tour in Wake of Vocal Injury, People. URL consultato l'8 agosto 2015.
  17. ^ (EN) Robert Mezan, Meghan Trainor cancels tour after vocal cord hemorrhage, Reuters TV. URL consultato l'11 agosto 2015.
  18. ^ (EN) Meghan Trainor “Thank You” | Pre-order available on iTunes!, su Ultimate Music. URL consultato il 7 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2016).
  19. ^ Rockol.com s.r.l., √ Meghan Trainor: "NO" è il nuovo singolo che anticipa il disco "Thank You" - ASCOLTA, su Rockol. URL consultato il 7 marzo 2016.
  20. ^ Meghan Trainor: ‘I’m a Lady’ – Stream, Lyrics, & Download Here!, su Just Jared. URL consultato il 9 marzo 2017.
  21. ^ (EN) Shannon Carlin, New Music To Know: Meghan Trainor Doesn't Care if You're Ready For This Jelly, radio.com. URL consultato il 9 settembre 2014.
  22. ^ (EN) Rosalyn Oshmyansky, Meghan Trainor Plays 'All About That Bass' on the Ukulele, ET. URL consultato il 9 settembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN312881866 · ISNI (EN0000 0004 4419 8119 · LCCN (ENno2014148919 · GND (DE1066223254 · BNF (FRcb169666377 (data)