Drunk in Love

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Drunk in Love
DrunkInLove.png
Screenshot del video musicale.
Artista Beyoncé Knowles
Tipo album Singolo
Pubblicazione 17 dicembre 2013
Durata 5 min; 23 sec
Album di provenienza Beyoncé
Genere Trap[1]
Etichetta Parkwood - Columbia
Produttore Detail, Knowles, Boots
Certificazioni
Dischi d'oro Regno Unito Regno Unito[5]
(vendite: 400 000+)
Italia Italia[6]
(vendite: 15 000+)
Dischi di platino Australia Australia[2]
(vendite: 70 000+)

Nuova Zelanda Nuova Zelanda[3]
(vendite: 7 500+)

Stati Uniti Stati Uniti[4]
(vendite: 1 600 000+)
Beyoncé Knowles - cronologia
Singolo precedente
(2013)
Singolo successivo
(2014)

Drunk in Love è una canzone dell'artista americana Beyoncé Knowles in collaborazione con suo marito, il rapper Jay-Z. È il secondo singolo estratto dal suo quinto album di inediti Beyoncé, pubblicato il 17 dicembre 2013.

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Drunk in Love è stata co-scritta da Beyoncé stessa, Noel Fisher, Andre Eric Proctor, Rasool Diaz, Brian Soko, Timothy Mosley, Jerome Harmon e Jay-Z, il quale ha scritto personalmente le sue rime.[7] La produzione del brano è stata affidata a Boots e al già citato Noel Fisher. La canzone è state registrata negli Oven Studios di New York.[7] Riguardo alla creazione del singolo, Beyoncé ha affermato:

Ho fatto una specie di freestyle nei miei versi, e quando Jay entrò, cominciò a far uscire spontaneamente le sue rime [...] è stato come se stessimo avendo una festa. È stato bello, perché non c'era nessuno scopo personale, non stavamo cercando di creare un successo [...] ci stavamo solo divertendo...e penso che possiate capirlo dalla canzone.[8]

La canzone è stata inclusa nel quinto album omonimo di Beyoncé, il quale è stato rilasciato nello store di iTunes senza alcun preavviso.[9] Il primo singolo ad essere estratto dall'album doveva essere originalmente Blow, ma il 17 dicembre Drunk in Love e XO sono state inviate nelle radio statunitensi come lead single.[10]

Video[modifica | modifica wikitesto]

Il video del brano è stato girato nella Golden Beach di Miami.[11] Il video è stato diretto da Hype Williams e girato in bianco e nero; la clip ritrae Beyoncé e suo marito "follemente innamorati".[11] Parlando del video all'iTunes Radio, la cantante ha affermato: "Le riprese sono state completamente spontanee, abbiamo catturato l'energia della canzone".[11] Il video è stato rilasciato insieme all'album stesso il 13 dicembre, mentre è stato caricato nell'account VEVO della cantante il 16 dicembre.[12]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

La canzone ha debuttato nella Gaon Chart alla posizione numero 25, vendendo complessivamente 5,608 copie.[13] Nel Regno Unito, la canzone ha debuttato alla posizione numero 57 della UK Singles Chart,[14] e alla posizione numero 6 della UK R&B Chart.[15] La canzone ha debuttato alla posizione numero 12 della Billboard Hot 100.[16]

Classifica (2013-14) Posizione
massima
Belgio (Fiandre)[17] 34
Belgio (Vallonia)[18] 1
Canada[19] 50
Danimarca[20] 17
Francia[21] 23
Germania[22] 97
Irlanda[23] 39
Nuova Zelanda[24] 31
Paesi Bassi[25] 45
Regno Unito[26] 10
Stati Uniti[16] 2
Sud Corea[13] 25
Svezia[27] 25
Svizzera[28] 60

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.idolator.com/7498102/beyonces-beyonce-new-album-review#more-7498102
  2. ^ Accreditations - 2014 Singles, ARIA. URL consultato il 12 giugno 2014.
  3. ^ NZ Top 40 Singles Chart, RIANZ. URL consultato il 12 giugno 2014.
  4. ^ Gold and Platinum Database, RIAA. URL consultato il 12 giugno 2014.
  5. ^ Certified Awards, BPI. URL consultato il 20 settembre 2014.
  6. ^ Archivio, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 9 gennaio 2015. Settimana "52" Anno "2014"
  7. ^ a b (EN) Beyoncé, album credits, beyonce.com. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  8. ^ (EN) Brandi Fowler, Beyonce Talks Surprise Self-Titled Album: "I Recorded About 80 Songs for It", NBC Washington. NBCUniversal. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  9. ^ (EN) How 'Beyonce' Stayed a Secret, and Which Songs Will Be the First Singles. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  10. ^ (EN) Beyonce's 618K Coup. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  11. ^ a b c (EN) Video: Beyoncé f/ Jay Z – 'Drunk in Love. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  12. ^ Video ufficiale di "Drunk in Love", YouTube. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  13. ^ a b South Korea Gaon International Chart (Week: December 15, 2013 to December 21, 2013), Gaon Chart. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  14. ^ (EN) Official Singles Chart UK Top 100 - 28th December 2013. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  15. ^ (EN) 2013-12-28 Top 40 R&B Singles Archive. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  16. ^ a b (EN) Eminem, Rihanna Top Hot 100; Beyonce Debuts, Billboard. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  17. ^ Ultratop.be – Beyoncé feat. Jay Z - Drunk in Love. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  18. ^ Ultratop.be – Beyoncé feat. Jay Z - Drunk in Love. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  19. ^ Beyonce Album & Song Chart History. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  20. ^ Beyoncé feat. Jay-Z - Drunk in Love. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  21. ^ Beyoncé feat. Jay-Z - Drunk in Love. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  22. ^ Beyoncé feat. Jay-Z - Drunk in Love. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  23. ^ Chart Track. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  24. ^ NZ Top 40 Singles Chart. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  25. ^ Dutchcharts.nl - Beyoncé feat. Jay Z - Drunk in Love. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  26. ^ Archive chart. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  27. ^ Beyoncé feat. Jay-Z - Drunk in Love. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  28. ^ Beyoncé feat. Jay-Z - Drunk in Love. URL consultato l'11 gennaio 2014.
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica