Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Slayers Evolution-R

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Slayers Evolution-R
スレイヤーズ EVOLUTION-R
(Sureiyāzu EVOLUTION-R)
Slayers Evolutionr.jpg
Logo della serie
Serie TV anime
Regia Takashi Watanabe
Studio J.C.Staff
Rete TV Tokyo
1ª TV 12 gennaio – 6 aprile 2009
Episodi 13 (completa)
Rete it. Hiro (prima visione), Italia 2 (repliche)
1ª TV it. 31 ottobre – 14 novembre 2009
Episodi it. 13 (completa)
Dialoghi it. Martino Consoli, Laura Brambilla
Studio dopp. it. Merak Film
Dir. dopp. it. Federico Danti
Preceduto da Slayers Revolution

Slayers Evolution-R (スレイヤーズ EVOLUTION-R Sureiyāzu EVOLUTION-R?) è la quinta serie televisiva anime del franchise The Slayers. È stata trasmessa in Giappone da TV Tokyo per tredici episodi dal 12 gennaio al 6 aprile 2009 e in Italia su Hiro dal 31 ottobre al 14 novembre dello stesso anno con il titolo Slayers Evolution omettendo la R. In chiaro la serie è stata trasmessa dal 30 maggio al 14 giugno 2013 su Italia 2. Il titolo di questa stagione era inizialmente pensato come Slayers Glory.[1]

La serie è stata disponibile su Infinity fino al 30 agosto 2016, con la possibilità di scegliere anche la lingua originale. Nonostante sia la stessa versione trasmessa in TV, il titolo riportato sul menù è Slayers Evolution-R - Un incantesimo dischiuso tra i petali del tempo per Rina 5.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la distruzione di Zanaffar, Lina e i suoi compagni vanno alla ricerca del misterioso Vaso del Signore degli Inferi. Questo vaso sembra contenere l'anima di Rezo. Dopo l'apparizione fugace di un'armatura contenente l'anima di Naga (che non ricorda chi sia), Lina viene invitata a recarsi a Vezendi da Zuuma, l'assassino che da Revolution cerca di uccidere Lina. Se non si fossero presentati qualcuno sarebbe morto.

A Vezendi vengono assunti come guardie del corpo di un ricco mercante, Radok. Si scopre presto che proprio Radok è Zuuma. Al termine di uno scontro sanguinoso questo viene finito da Xellos, Lina viene in possesso del vaso contenente l'anima di Rezo. Pokota è deciso a resuscitare il Prete Rosso e porta il vaso a Taphorasia. Rezo ha bisogno di un corpo per resuscitare e Pokota gli cede il suo.

Rezo libera gli abitanti di Taphorasia dalle loro bare di cristallo ma assieme al prete è stata resuscitata la parte di Shabranigdu, il demone dagli occhi di rubino. Il demone attacca Lina che lo aveva sconfitto nella prima serie e lei, pur avendo qualche remora decide di finirlo con un Giga Slave. Pokota immobilizza il demone liberando la sua anima dal pupazzo e rivendicando il suo corpo e Rezo, poco prima di morire, salva Pokota rispedendo la sua anima nel pupazzo.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di The Slayers.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Sigla d'apertura
Sigle di chiusura

Per la versione italiana sono state mantenute le sigle originali, con i titoli in giapponese non tradotti e l'aggiunta di quelli relativi al doppiaggio italiano nella sigla finale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga