Operazione Cycle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Operazione Cycle
Data 10 - 13 giugno 1940
Luogo Le Havre, Francia
Esito riuscita ritirata degli Alleati
Schieramenti
Voci di operazioni militari presenti su Wikipedia

L’Operazione Cycle è una azione militare che si è svolta dal 10 al 13 giugno 1940, durante la seconda guerra mondiale, volta ad evacuare da Le Havre 11.059 soldati britannici e alleati minacciati dall’avanzata tedesca dopo lo sfondamento della linea sulla Somme da parte della Wehrmacht[1]

Background[modifica | modifica sorgente]

L’Operazione Cycle è stata precedeuta dalla più nota Operazione Dynamo che permise in otto giorni (dal 26 maggio al 4 giugno 1940) di evacuare da Dunkerque 338.226 soldati britannici e francesi e seguita dalla operazione Ariel, che evacuò il resto della seconda BEF (British Expeditionary Force) dal territorio francese. Il 9 giugno una flottiglia di cacciatorpediniere britannici e canadesi con il caccia HMS Codrington alla loro testa ed unità minori di rinforzo vennero inviate dall'ammiraglio Sir William James a Le Havre, che raggiunsero la mattina del 10[1]. Un totale di 11.059 soldati venne imbarcato, dei quali 9.000 vennero sbarcati a Cherbourg, in gran parte appartenenti alla 52ª divisione di fanteria Lowlands ed alla 1ª divisione corazzata, mentre la parte rimanente delle due unità che non poté raggiungere il porto, tagliata fuori dall'avanzata tedesca, proseguì il ripiegamento verso est[1] e venne poi imbarcata durante l'operazione Ariel. La notte tra il 10 e l'11 giugno, altri 2,137 britannici e 1,184 francesi vennero evacuati dalla cittadina di Veules e il giorno dopo, la parte restante venne costretta alla resa, compresi circa 6.000 fanti della 52ª Lowlands[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Operation Cycle, the evacuation from Havre, 10–13 June 1940. Historyofwar.org. Accesso 12 marzo 2014.