Opel Junior

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Opel Junior
Opel Junior.jpg
Descrizione generale
Costruttore Germania  Opel
Tipo principale Concept car
Produzione nel 1983
Esemplari prodotti 1
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3410 mm
Larghezza 1570 mm
Altezza 1450 mm
Passo 2220 mm
Massa 650 kg
Altro
Stile Chris Bangle (interni)
Gert Hildebrand
Altre eredi Opel Adam[1]
Stessa famiglia Opel Corsa

La Opel Junior è una concept car prodotta dalla Opel e presentata al salone dell'automobile di Francoforte nel 1983.[2]

La vettura ha anticipato nello stile e nelle linee la Opel Corsa B[3].

Profilo e contesto[modifica | modifica wikitesto]

Era una city Car lunga appena 3,41 metri con tre porte e dotata di un propulsore a benzina di 1.2 litri di cilindrata con 55 CV di potenza.

La sua carrozzeria mostrava un coefficiente di resistenza aerodinamica particolarmente basso pari a 0,31[3] mentre gli interni avevano una configurazione modulare con gli elementi del cruscotto che potevano essere rimossi e assemblati a piacimento[1].

Il design degli interni rappresenta il primo lavoro di Chris Bangle alla Opel[4] ed è stato creato insieme a Gert Volker Hildebrand.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b OPEL JUNIOR, su it.opel.ch. URL consultato il 13 marzo 2017.
  2. ^ Opel Junior brochure (JPG), su autominded.net. URL consultato il 17 dicembre 2016.
  3. ^ a b 1983 OPEL JUNIOR, su archivioprototipi.it. URL consultato il 13 marzo 2017.
  4. ^ La versione di Bangle “Non c’è più visione colpa del management”, su repubblica.it, 20 maggio 2013. URL consultato il 13 marzo 2017.
  5. ^ (DE) Gert Volker Hildebrand: Gert Volker Hildebrand, in auto motor und sport. URL consultato il 05 aprile 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]