Motore Opel Ecotec Serie 22DT

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

I motori Opel Ecotec della Serie 22DT sono una piccola famiglia di motori diesel prodotti dal 1998 al 2005 dalla Casa automobilistica tedesca Opel.

Caratteristiche e versioni[modifica | modifica wikitesto]

La Zafira A 2.2 DTI è uno degli esempi di applicazione di un motore della Serie 22DT

Si tratta di una piccola famiglia di tre motori turbodiesel da 2.2 litri ad iniezione diretta, utilizzati su modelli Opel di fascia media e alta. La prima di queste quattro unità motrici è stata introdotta nel 1998 e derivava dai motori da due litri della Serie 20DT. Nonostante le prestazioni non molto brillanti, i motori della Serie 22DT trovano il loro punto di forza in una generosa erogazione di coppia motrice.
Le caratteristiche comuni ai tre motori della Serie 22DT sono:

I motori della Serie 22DT condividono in pratica le stesse caratteristiche del 2 litri turbodiesel da cui derivano. Ritroviamo quindi la testata a 4 valvole per cilindro ad un asse a camme in testa, così come la pompa rotativa ad altissima pressione, in grado di garantire pressioni di alimentazione fino a 1400 bar.
Anche i motori della Serie 22DT sono risultati molto economi e particolarmente poco inquinanti e per questi motivi sono anch'essi stati inseriti nella grande famiglia trasversale dei motori Ecotec.
Questi motori Opel, appartenendo al gruppo General Motors, hanno trovato applicazione anche sulle Saab 9-3 Mk1, 9-3 Mk2 e 9-5 Mk1 (poiché anche la casa svedese è appartenuta allo stesso gruppo).
Di seguito vengono riportate le caratteristiche dei tre motori della Serie 22DT.

X22DTH[modifica | modifica wikitesto]

La sigla X22DTH contraddistingue la prima variante in ordine cronologico dei motori della Serie 22DT. Si tratta di un motore Euro 2 che già presentava il sistema di ricircolo dei gas di scarico. È stato montato sui seguenti due modelli:

La potenza massima era di 115 CV, disponibili a 3800 giri/min sulla Frontera e a 4300 giri/min sulla Sintra e sulla Saab 9-3.
La coppia massima era di 260 Nm tra 1900 e 2500 giri/min.

Y22DTH[modifica | modifica wikitesto]

La naturale evoluzione del motore X22DTH porta la sigla Y22DTH, dalla quale si evince la conformità alla normativa Euro 3. Tra le novità introdotte da tale propulsore vi è il nuovo turbocompressore a geometria variabile, dotato cioè di palette ad inclinazione variabile, regolabile elettronicamente dalla centralina in base al carico del motore. Questo è stato montato su tre auto con diverse caratteristiche di erogazione:

Variante Potenza
CV/rpm
Coppia
Nm/rpm
Applicazione Anni di
produzione
Note
1 115/3800 260/
1900-2500
Opel Frontera 2.2 DTI 16v 2000-2001 GT15; VP44 PSG5
2 120/3800 280/
1500-2500
Opel Frontera 2.2 DTI 16v 2002-2004 GT18V; VP44 PSG16
3 120/4000 280/
1600-2500
Opel Omega B 2.2 DTI 16v 2000-2003
4 112/4000 280/
1600-2500
Opel Omega B 2.2 DTI 16v Versione depotenziata
per alcuni mercati
5 120/4000 280/
1500-3000
Saab 9-5 Mk1 2.2 TiD 2002-2005

Y22DTR[modifica | modifica wikitesto]

Questo motore è il più spinto dei tre, anch'esso monta un turbocompressore a geometria variabile. La potenza massima è di 125 CV a 4000 giri/min con un picco di coppia in genere pari a 280 N·m ma con alcune differenze tra le auto.
Le vetture su cui è stato montato:

Nella Vectra C questo motore erogava una coppia massima leggermente inferiore, 270 N·m tra 1500 e 2750 giri/min. Nella Signum, invece, la coppia massima è di 280 N·m erogati fino a 3000 giri/min e la potenza massima di 125 CV è disponibile già a 3250 giri/min.
Il motore Y22DTR è stato previsto in alcuni mercati con potenza leggermente ridotta e portata a 116 CV.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]