Opel Astra K

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Opel Astra K
Opel Astra 1.6 CDTI ecoFLEX Edition (K) – Frontansicht, 13. Oktober 2015, Düsseldorf.jpg
Descrizione generale
Costruttore Germania  Opel
Tipo principale berlina
Altre versioni Station wagon
Produzione dal 2015
Sostituisce la Opel Astra J
Euro NCAP (2015[1]) 5 stelle
Premio Auto dell'anno nel 2016
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza da 4370 a 4702 (SW) mm
Larghezza 1814 mm
Altezza da 1485 a 1499 (SW) mm
Passo 2662 mm
Massa da 1.248 a 1.364 kg
Altro
Assemblaggio Gliwice (PL)
Ellesmere Port (GB)
Stessa famiglia Buick Verano, Chevrolet Cruze
Auto simili Volkswagen Golf VII, Peugeot 308, SEAT Leon
Opel Astra 1.6 CDTI ecoFLEX Edition (K) – Heckansicht, 13. Oktober 2015, Düsseldorf.jpg

L'Opel Astra K è la quinta generazione dell'Astra, un'autovettura di segmento C prodotta a partire dal 2015 dalla casa automobilistica tedesca Opel. È stata eletta come Auto dell'anno 2016[2].

Profilo e caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Presentata al pubblico durante il salone dell'automobile di Francoforte tenutosi nel settembre del 2015. La nuova Astra segue la strada del contenimento di peso allo scopo di ridurre i consumi. È infatti più corta di 5 cm e leggera di 120-200 kg rispetto alla Opel Astra J modello che va a sostituire.

Inoltre, sempre nell'ottica consumi è stato eseguito un affinamento della carrozzeria per consentire di ottenere miglioramenti aerodinamici con un Cx di 0,285, minore rispetto al modello precedente che si fermava a 0,325.[3][4]

Per ottenere tale risultato si è fatto un uso maggiore di materiali leggeri. Il peso della scocca è stato ridotto del 20% passando così da 357 kg a 280 kg (-77 kg). Ulteriori 50 kg sono stati guadagnati dalle sospensioni (i cui montanti sono ora in alluminio) e dai freni. Altri 10 kg sono stati recuperati grazie ai nuovi cambi manuali.

Dal lavoro di affinamento non sono stati esclusi neppure i sedili la cui struttura più leggera ha permesso di limare ulteriori 10 kg. Il basamento dei motori benzina e diesel è ora in alluminio, materiale che permette di risparmiare altri 10 kg. Anche lo scarico pesa 4,5 kg in meno di quello del modello precedente.

Design e interni[modifica | modifica wikitesto]

Plancia della Opel Astra K

Esternamente la linea non differisce in maniera evidente rispetto al modello che sostituisce, mentre negli interni si notano i maggiori cambiamenti. La plancia è stata completamente ridisegnata. L'infotainment, chiamato IntelliLink, adesso è capace di interagire con i sistemi Apple Car Play, con uno schermo tattile da 8 pollici collocato nella parte alta. Inoltre è disponibile anche il sistema Android Auto.

Esternamente nuovi sono i gruppi ottici a matrice di led denominati IntelliLux, disponibili come optional. Ogni singolo faro è costituito da 8 led che una centralina elettronica provvede a regolare individualmente al fine di non abbagliare chi viaggia in senso opposto o chi precede.

Meccanica e motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le sospensioni vedono all'avantreno uno schema McPherson rivisto con l'adozione di montanti di alluminio e bracci più leggeri. Il retrotreno è a ruote interconnesse con parallelogramma di Watt solo sulle motorizzazioni di punta.

I motori sono disponibili con un cambio manuale a 5 o 6 marce. Per il propulsore 1.0T SIDI è disponibile il cambio semi-automatico EasyTronic a 5 marce, per gli altri propulsori è disponibile un cambio automatico a 6 marce. Il Sistema start e stop è di serie sul propulsore da un litro di cilindrata mentre è in opzione sugli altri propulsori.

Tutti i motori sono nuovi e sviluppati dalla Opel e sono il 1.0T SIDI ed il 1.4T SIDI[5] e la versione aspirata della famiglia di motori GM Small Gasoline Engine. Per i diesel è presente il 1.6 CDTI. Tutti i propulsori a benzina adottano l'iniezione diretta di benzina e tutti indistintamente rispettano le norme anti inquinamento Euro 6.

Riepilogo caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Motori a benzina
Modello Codice Motore Cilindrata
cm³
Potenza
CV
0-100 km/h Coppia max
Nm
Emissioni
1.0 Turbo SIDI B10XFL 999 105CV a 5000rpm 11,2 s 170 a 1800-4250rpm 102-96 g/km
1.4 16V B14XE 1399 100CV a 6000rpm 13,4 s 130 a 4400rpm 124 g/km
1.4 Turbo SIDI B14XFL 125CV a 5600rpm 9,2 s 245 a 2000-3500rpm 114-129 g/km
B14XFT 150CV a 6000rpm 8,3 s 245 a 2000-3500rpm 128-124 g/km
1.6 16V Turbo SIDI B16SHT 1598 200CV a 4700-5500rpm 7,0s 300 a 1700–4700rpm 139-142
Motori Diesel
Modello Codice Motore Cilindrata
cm³
Potenza
CV
0-100 km/h Coppia Massima
Nm
emissioni
1.6 CDTI B16DTC 1598 95CV a 3500rpm 12,7 s 280 a 1500–1750rpm 97-95 g/km
B16DTE 110CV a 3500rpm 11 s 300 a 1750–2000rpm 97-90 g/km
B16DTH 136CV a 3500-4000rpm 9,6 s 320 a 2000–2250rpm 103-99 g/km
1.6 CDTI Bi-Turbo B16DTR 160CV a 4000rpm 8,6 s 350 a 1500-2250rpm 110-107 g/km

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Test Euro NCAP del 2015, su euroncap.com. URL consultato il 16 febbraio 2017.
  2. ^ (EN) 2016 Opel/Vauhall Astra, su caroftheyear.org. URL consultato il 16 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 21 febbraio 2017).
  3. ^ Novità, Nuova Opel Astra - Tante soluzioni in nome dell'aerodinamica, su Quattroruote.it. URL consultato il 12 marzo 2017.
  4. ^ Nuova Opel Astra, già al vertice del segmento con Cx 0,285 - Prove e Novità, in ANSA.it, 07 agosto 2015. URL consultato il 12 marzo 2017.
  5. ^ (EN) Pure Pleasure: Highly Efficient 1.4-Liter Turbo in the New Astra, su media.opel.com, 17 giugno 2015. URL consultato il 16 febbraio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili