Martita Hunt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Martita Hunt nel film Le spose di Dracula (1960)

Martita Hunt (Buenos Aires, 30 gennaio 1899Londra, 13 giugno 1969) è stata un'attrice cinematografica, teatrale e televisiva britannica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Martita Hunt visse fino all'età di dieci anni in un ranch nella natia Argentina[1]. Al rientro in Inghilterra, fu educata a Bournemouth e studiò recitazione, facendo il suo esordio professionistico con la Liverpool Repertory Company[1].

L'attrice si fece un nome come valente interprete teatrale, eccellendo in particolare in testi di Shakespeare, Oscar Wilde e Henrik Ibsen, e ottenendo un autentico trionfo con il ruolo di protagonista nel dramma La pazza di Chaillot di Jean Giraudoux, che interpretò a New York nel 1948 e che ebbe 600 repliche[1].

Specializzatasi in ruoli di donne eccentriche e dominatrici[1], la Hunt ebbe anche una lunga carriera cinematografica, iniziata dagli anni venti con un breve ruolo in The Rank Outsider (1920) e culminata con il memorabile ruolo di Miss Havisham in Grandi speranze (1946), nel quale diede un'intensa interpretazione della decrepita e affranta signora di mezza età, che vive in un vecchio castello in rovina, e che - pur mentalmente instabile - conserva un enorme potere di intimidire gli interlocutori[1].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

  • Tina Lattanzi ne Il ventaglio, Robin Hood e i compagni della foresta, Anastasia, Tre uomini in barca, La prima notte, Buongiorno tristezza, All'ombra della ghigliottina
  • Giovanna Scotto ne Le spose di Dracula, Grandi speranze, Becket e il suo re
  • Wanda Tettoni in Avventura nella fantasia
  • Lydia Simoneschi in Bunny Lake è scomparsa

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Il chi è del cinema, De Agostini, 1984, Vol. II, pag. 249

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN29735355 · LCCN: (ENn91066022 · GND: (DE140492925 · BNF: (FRcb140528771 (data)
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie