Constance Cummings

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Constance Cummings

Constance Cummings, nome d'arte di Constance Halverstadt (Seattle, 15 maggio 1910Oxfordshire, 23 novembre 2005), è stata un'attrice cinematografica, teatrale e televisiva statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia del soprano Kate Logan e dell'avvocato Dallas Vernon Halverstadt, Constance Cummings iniziò la sua carriera di attrice sul palcoscenico, debuttando a Broadway nel 1926, all'età di sedici anni[1], nella commedia Treasure Girl. Il produttore Samuel Goldwyn la vide recitare e nel 1931 la portò a Hollywood, dove la giovane attrice apparve in diversi film, tra i quali il drammatico Codice penale di Howard Hawks. Bionda, attraente e con un modo di parlare quieto e pacato, si trovò egualmente a suo agio nella commedia e nel dramma[1].

Dopo aver interpretato cinque film nel corso del 1931, l'anno successivo la Cummings si affermò definitivamente, con importanti ruoli nell'horror Behind the Mask, accanto a Boris Karloff, nel dramma giudiziario L'accusa di Irving Cummings, nelle commedie La follia della metropoli, diretta da Frank Capra, Follie del cinema, in cui fu l'oggetto delle pene d'amore del grande comico Harold Lloyd[1], Night After Night, nel quale interpretò Miss Jerry Healy, una volitiva e indipendente ragazza dell'alta società newyorkese nell'epoca del Proibizionismo, accanto a Mae West e George Raft, e Una notte d'oblio (1935), per la regia di James Whale.

Alla metà degli anni trenta, per partecipare a uno spettacolo teatrale, si trasferì in Inghilterra[1], dove proseguì la carriera cinematografica in film quali Gli avventurieri di Londra (1936) e la commedia poliziesca Tragica luna di miele (1940), nel quale fece coppia con Robert Montgomery. I suoi film di maggior successo del periodo risalgono all'inizio degli anni quaranta, Audace avventura (1942), pellicola di propaganda sulle vicende di un militare inglese che deve rientrare in possesso di materiale bellico, riportandolo in patria dalla Francia, e la commedia Spirito allegro (1945), tratta dall'omonima pièce di Noel Coward, in cui l'attrice recitò accanto a Rex Harrison.

Successivamente l'attrice diradò progressivamente l'attività sul grande schermo, per dedicarsi con maggior frequenza alla televisione e, in particolare, al teatro, dove fece una brillante carriera[1]. Fu protagonista al Royal National Theatre nella pièce Long Day's Journey into Night, nella quale interpretò il ruolo di Mary Tyrone accanto a Laurence Olivier, ruolo che avrebbe poi ripreso anni più tardi in una versione televisiva del lavoro di Eugene O'Neill. Nel 1979 conquistò un Tony Award come miglior attrice per la sua interpretazione del personaggio di Emily Stilson nel dramma Wings di Arthur Kopit.

Sporadiche le sue apparizioni cinematografiche dagli anni cinquanta in poi. Da ricordare la partecipazione ai film L'amante misteriosa (1956) di Joseph Losey, al fianco di Richard Basehart, La battaglia dei sessi (1960) e Amori proibiti (1963). Vedova dal 1973 del commediografo e produttore Benn W. Levy (che aveva sposato nel 1933), lavorò ancora in alcuni episodi di serie televisive e nel film per tv Agatha Christie: Caccia al delitto, girato nel1986, anno nel quale si ritirò dalle scene.

Morì il 23 novembre 2005, all'età di 95 anni, per cause naturali.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Il chi è del cinema, De Agostini, 1984, Vol.1, pag. 121

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN49420283 · LCCN: (ENn85378801 · ISNI: (EN0000 0000 8128 1553 · GND: (DE14127252X · BNF: (FRcb14011270w (data)