Lise-Marie Morerod

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lise-Marie Morerod
Nazionalità Svizzera Svizzera
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Slalom gigante, slalom speciale
Squadra Diablerets[senza fonte]
Ritirata 1980
Palmarès
Mondiali 0 1 1
Coppa del Mondo 1 trofeo
Coppa del Mondo - Gigante 3 trofei
Coppa del Mondo - Slalom 2 trofei
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Lise-Marie Morerod (Ormont-Dessus, 16 aprile 1956) è un'ex sciatrice alpina svizzera. Specialista delle prove tecniche, è stata una delle atlete di punta della nazionale svizzera negli anni 1970; nel suo palmarès vanta, tra l'altro, due medaglie iridate, una Coppa del Mondo generale e cinque di specialità.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Vers-l'Église[senza fonte] di Ormont-Dessus, nei pressi di Les Diablerets, dove suo padre era agricoltore e giudice di pace[senza fonte], a iniziò a partecipare alle prime gare a undici anni; il suo primo allenatore fu Jean-François Maison[1].

Carriera sciistica[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni 1972-1974[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1972, a nemmeno sedici anni, divenne campionessa svizzera di slalom gigante sconfiggendo Marie-Thérèse Nadig[1][2], vincitrice della medaglia d'oro nella discesa libera e nello slalom gigante agli XI Giochi olimpici invernali di Sapporo 1972. Fece anche il suo debutto in Coppa del Mondo[1] e vinse la medaglia d'argento nello slalom gigante degli Europei juniores di Madonna di Campiglio[3].

Nel 1973 ottenne il suo primo piazzamento di rilievo in Coppa del Mondo, il 7º posto nello slalom gigante disputato ad Abetone l'11 febbraio, e si classificò 3ª nella classifica di slalom speciale della Coppa Europa 1972-1973[3], mentre nel 1974 conquistò il suo primo podio in Coppa del Mondo con il 2º posto nello slalom gigante di Pfronten del 6 gennaio; ai Mondiali di quell'anno, disputati a Sankt Moritz, vinse la medaglia di bronzo nello slalom speciale.

Stagioni 1975-1976[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 gennaio 1975 a Garmisch-Partenkirchen ottenne la sua prima vittoria in Coppa del Mondo, in slalom speciale; a fine stagione, dopo aver ottenuto complessivamente sei podi con quattro vittorie, si aggiudicò la sua prima Coppa del Mondo di slalom speciale e si piazzò 7ª nella classifica generale.

L'anno seguente ai XII Giochi olimpici invernali di Innsbruck 1976, sua unica presenza olimpica in carriera, ottenne il 4º posto nello slalom gigante e non completò lo slalom speciale; in Coppa del Mondo quell'anno ottenne nove podi con sette vittorie, conquistò il 2º posto sia nella classifica generale, dietro alla tedesca occidentale Rosi Mittermaier, sia in quella di slalom speciale, e vinse la sua prima Coppa del Mondo di slalom gigante.

Stagioni 1977-1980[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1976-1977 la Morerod dominò la Coppa del Mondo: ottenne tredici podi con otto vittorie e si aggiuidcò sia la coppa di cristallo generale, sia quelle di slalom gigante e di slalom speciale; divenne così la prima atleta svizzera a vincere la Coppa del Mondo di sci alpino. L'anno seguente ai Mondiali di Garmisch-Partenkirchen vinse la medaglia d'argento nello slalom gigante, staccata di cinque centesimi di secondo dalla vincitrice Maria Epple[4], e si piazzò 7ª nello slalom speciale. Nella classifica generale di Coppa del Mondo chiuse al 3º posto e vinse la Coppa di slalom gigante per la terza volta consecutiva; i suoi podi furono dieci, con cinque successi. Quell'anno ottenne anche la sua ultima vittoria (il 7 marzo a Waterville Valley) e l'ultimo podio (3ª il 17 marzo ad Arosa) nel circuito, anche perché il 22 luglio successivo un grave incidente stradale nei pressi di Vernayaz le provocò numerosi e gravi traumi e fratture; rimasta in coma farmacologico per tre settimane, passò sei mesi in ospedale e dovette sottoporsi a una lunga riabilitazione[1][2]. La sua carriera subì quindi una pausa di oltre un anno.

Ritornò alle gare nel circuito della Coppa del Mondo nella stagione 1979-1980, senza però riuscire a tornare ai livelli di un tempo. Mancò per un soffio la qualificazione per i XIII Giochi olimpici invernali di Lake Placid 1980[2] e si ritirò dalle gare nel 1980; il suo ultimo piazzamento in carriera fu l'11º posto ottenuto nello slalom gigante di Coppa del Mondo disputato a Saint-Gervais-les-Bains il 26 gennaio.

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il ritiro si è stabilita Leysin[senza fonte], dove tiene dei corsi di sci per bambini[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Europei juniores[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
4 gennaio 1975 Garmisch-Partenkirchen bandiera Germania Ovest SL
29 gennaio 1975 Saint-Gervais-les-Bains Francia Francia SL
13 marzo 1975 Sun Valley Stati Uniti Stati Uniti GS
20 marzo 1975 Val Gardena Italia Italia SL
4 dicembre 1975 Val-d'Isère Francia Francia GS
11 dicembre 1975 Aprica Italia Italia SL
12 gennaio 1976 Les Diablerets Svizzera Svizzera SL
15 gennaio 1976 Les Gets Francia Francia GS
25 gennaio 1976 Kranjska Gora bandiera Jugoslavia GS
26 gennaio 1976 Kranjska Gora bandiera Jugoslavia SL
13 marzo 1976 Aspen Stati Uniti Stati Uniti GS
9 dicembre 1976 Val-d'Isère Francia Francia GS
16 dicembre 1976 Cortina d'Ampezzo Italia Italia SL
3 gennaio 1977 Oberstaufen bandiera Germania Ovest SL
19 gennaio 1977 Schruns Austria Austria SL
20 gennaio 1977 Arosa Svizzera Svizzera GS
2 febbraio 1977 Maribor bandiera Jugoslavia GS
6 marzo 1977 Sun Valley Stati Uniti Stati Uniti GS
24 marzo 1977 Sierra Nevada Spagna Spagna GS
8 dicembre 1977 Val-d'Isère Francia Francia GS
9 gennaio 1978 Les Mosses Svizzera Svizzera GS
19 gennaio 1978 Bad Gastein Austria Austria SL
9 febbraio 1978 Megève Francia Francia GS
7 marzo 1978 Waterville Valley Stati Uniti Stati Uniti GS

Legenda:
GS = slalom gigante
SL = slalom speciale

Campionati svizzeri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Alice Figini, Lise-Marie Morerod in storiedisport.it. URL consultato il 4 luglio 2015.
  2. ^ a b c d (FR) Jean-Luc Lehmann e Daniel Fazan, Lise-Marie Morerod in Radio Télévision Suisse, 15 febbraio 1991. URL consultato il 4 luglio 2015.
  3. ^ a b c (DE) Profilo ÖSV-Siegertafel. URL consultato il 4 luglio 2015.
  4. ^ Referto della gara. URL consultato il 4 luglio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN62799734 · LCCN: (ENn78028452