Irene Epple

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Irene Epple
Irene Epple 1980 Paraguay stamp.jpg
Irene Epple effigiata in un francobollo paraguaiano del 1980
Nazionalità bandiera Germania Ovest
Altezza 165[senza fonte] cm
Peso 60[senza fonte] kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Discesa libera, supergigante, slalom gigante, combinata
Squadra TSV Seeg[senza fonte]
Ritirata 1985
Palmarès
Olimpiadi 0 1 0
Mondiali 0 2 0
Coppa del Mondo - Gigante 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Irene Epple (Seeg, 18 giugno 1957) è un'ex sciatrice alpina tedesca occidentale, uno dei punti di forza della Nazionale della Germania Ovest tra gli anni 1970 e gli anni 1980. Nel suo palmarès vanta fra l'altro una medaglia olimpica, una iridata e una Coppa del Mondo di slalom gigante.

È sorella di Maria, a sua volta sciatrice alpina di alto livello[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera sciistica[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni 1973-1979[modifica | modifica wikitesto]

Sciatrice polivalente, Irene Epple in Coppa del Mondo ottenne il primo risultato di rilievo il 15 marzo 1973 a Naeba, quando si classificò 8ª in slalom gigante, e il primo podio il 3 dicembre 1975, arrivando 2ª nella discesa libera di Val-d'Isère. Debuttò ai Giochi olimpici invernali a Innsbruck 1976, dove si piazzò 10ª nella discesa libera e 15ª nello slalom gigante.

Ai Mondiali di Garmisch-Partenkirchen 1978 vinse la medaglia d'argento nella discesa libera e si classificò 4ª nello slalom gigante, mentre l'l'anno dopo in Coppa del Mondo fu per la prima volta stabilmente ai vertici del Circo bianco, ottenendo nove podi e il 3º posto sia nella classifica generale, sia in quella di slalom gigante.

Stagioni 1980-1982[modifica | modifica wikitesto]

Ai XIII Giochi olimpici invernali di Lake Placid 1980 vinse la medaglia d'argento nello slalom gigante, valida anche ai fini dei Mondiali 1980, si classificò 12ª nella discesa libera e non completò lo slalom speciale. Nella stessa stagione in Coppa del Mondo colse la sua prima vittoria in carriera, nello slalom gigante di Saalbach del 12 marzo, e fu 5ª nella classifica generale, così come nella successiva stagione 1980-1981.

Nel 1981-1982 la Epple ottenne i suoi migliori risultati in Coppa del Mondo: salì dodici volte sul podio, con sei vittorie, vinse la Coppa del Mondo di slalom gigante con 10 punti di vantaggio sulla sorella Maria e si piazzò 2ª in quella generale, staccata di 15 punti dalla vincitrice Erika Hess. S'impose anche nella classifica di combinata, che all'epoca non prevedeva l'assegnazione di alcun trofeo, e partecipò ai Mondiali di Schladming: nel corso di quella sua ultima presenza iridata si classificò 8ª nella discesa libera, 14ª nello slalom gigante e 7ª nella combinata.

Stagioni 1983-1985[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1982-1983 non ottenne risultati di rilievo tranne due podi (una vittoria) in Coppa del Mondo, mentre nel 1983-1984 disputò la sua ultima stagione ai vertici del Circo bianco: in Coppa del Mondo ottenne sei podi con due vittorie (tra le quali l'ultima della sua carriera, nella combinata di Val-d'Isère dell'11 dicembre) e si classificò al 4º posto nella classifica generale e al 2º sia in quella di discesa libera, superata di un solo punto dalla vincitrice Maria Walliser, sia in quella di combinata. Prese inoltre parte ai suoi ultimi Giochi olimpici, Sarajevo 1984, dove si piazzò 23ª nella discesa libera e 21ª nello slalom gigante.

Il 6 dicembre 1984 a Puy-Saint-Vincent in discesa libera salì per l'ultima volta sul podio nel massimo circuito internazionale (3ª), mentre l'ultimo piazzamento della sua carriera agonistica fu il 14º posto ottenuto nel supergigante di Coppa del Mondo disputato a Pfronten il 13 gennaio 1985.

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il ritiro intraprese studi di medicina a Monaco di Baviera, laureandosi nel 1992; nel 1994 ha sposato Theo Waigel, allora ministro delle Finanze tedesco[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 2ª nel 1982
  • Vincitrice della Coppa del Mondo di slalom gigante nel 1982
  • Vincitrice della classifica di combinata nel 1982
  • 44 podi (16 in discesa libera, 2 in supergigante, 18 in slalom gigante, 8 in combinata):
    • 11 vittorie
    • 16 secondi posti
    • 17 terzi posti

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
12 marzo 1980 Saalbach Austria Austria GS
4 dicembre 1980 Val-d'Isère Francia Francia GS
4 dicembre 1981 Val-d'Isère Francia Francia GS
10 dicembre 1981 Pila Italia Italia GS
18 dicembre 1981 Piancavallo Italia Italia KB
8 gennaio 1982 Pfronten bandiera Germania Ovest GS
14 gennaio 1982 Pfronten bandiera Germania Ovest KB
4 marzo 1982 Waterville Valley Stati Uniti Stati Uniti GS
9 gennaio 1983 Verbier Svizzera Svizzera SG
7 dicembre 1983 Val-d'Isère Francia Francia DH
11 dicembre 1983 Val-d'Isère Francia Francia KB

Legenda:
DH = discesa libera
SG = supergigante
GS = slalom gigante
KB = [[

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

La Epple è stata nominata "Atleta dell'anno" della Germania Ovest nel 1980[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (DE) Ex-Ski-Ass Irene Epple feiert 50. Geburtstag in Focus, 18 giugno 2007. URL consultato il 7 agosto 2015.
  2. ^ (DE) Sportlerinnen des Jahres seit 1947. URL consultato il 7 agosto 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN303477735 · GND: (DE1034845845