Gertrud Gabl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gertrud Gabl
Gertrude Gabl 1968.jpg
Gertrude Gabl nel 1968
Nazionalità Austria Austria
Altezza 172[senza fonte] cm
Peso 64[senza fonte] kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Discesa libera, slalom gigante, slalom speciale, combinata
Squadra SC Arlberg[1]
Ritirata 1972
Palmarès
Coppa del Mondo 1 trofeo
Coppa del Mondo - Slalom 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Gertrud Gabl (Sankt Anton am Arlberg, 26 agosto 1948Sankt Anton am Arlberg, 18 gennaio 1976) è stata una sciatrice alpina austriaca, prima atleta del suo Paese a vincere la Coppa del Mondo al termine della stagione 1968-1969, quando conquistò anche la Coppa del Mondo di slalom speciale.

Era nipote di Franz, a sua volta sciatore alpino di alto livello[2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sciatrice polivalente che eccelleva nelle prove tecniche, Gertrud Gabl ottenne il suo primo piazzamento in Coppa del Mondo il 19 gennaio 1967 nello slalom speciale di Schruns (5ª), il primo podio il 6 gennaio 1968 nello slalom di speciale Oberstaufen (2ª) e la prima vittoria l'11 gennaio successivo a Grindelwald, sempre in slalom speciale. Dopo aver preso parte ai X Giochi olimpici invernali di Grenoble 1968 (suo esordio olimpico), classificandosi 12ª nella discesa libera, 9ª nello slalom gigante e non concludendo lo slalom speciale, a fine stagione in Coppa del Mondo risultò 2ª nella classifica di slalom speciale staccata di 5 punti dalla vincitrice, la francese Marielle Goitschel.

Nella stagione 1968-1969 ottenne cinque podi con quattro vittorie (tra le quali l'ultima della sua carriera, il 17 febbraio a Vysoké Tatry in slalom gigante) in Coppa del Mondo e si aggiudicò sia la coppa di cristallo generale sia quella di slalom speciale, sopravanzando rispettivamente la francese Florence Steurer di 19 punti e la statunitense Kiki Cutter di 5. Fu anche 3ª nella classifica di slalom gigante vinta dalla statunitense Marilyn Cochran.

Ai Mondiali della Val Gardena 1970 si piazzò 5ª nello slalom gigante e 4ª nello slalom speciale e nella stagione successiva salì per l'ultima volta sul podio in Coppa del Mondo, arrivando 3ª nello slalom gigante di Åre del 14 marzo 1971. Al suo congedo olimpico, Sapporo 1972, non concluse né lo slalom gigantelo slalom speciale; ottenne il suo ultimo piazzamento di carriera in occasione dello slalom gigante di Coppa del Mondo disputato il 18 marzo dello stesso anno a Pra Loup, che chiuse al 10º posto.

Morì nel 1976 travolta da una valanga sulle montagne di Sankt Anton am Arlberg[3] durante un'escursione di sci alpinismo[senza fonte].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
11 gennaio 1968 Grindelwald Svizzera Svizzera SL
5 aprile 1968 Heavenly Valley Stati Uniti Stati Uniti GS
6 aprile 1968 Heavenly Valley Stati Uniti Stati Uniti SL
4 gennaio 1969 Oberstaufen bandiera Germania Ovest SL
7 gennaio 1969 Grindelwald Svizzera Svizzera SL
16 febbraio 1969 Vysoké Tatry Cecoslovacchia Cecoslovacchia GS
17 febbraio 1969 Vysoké Tatry Cecoslovacchia Cecoslovacchia SL

Legenda:
GS = slalom gigante
SL = slalom speciale

Campionati austriaci[modifica | modifica wikitesto]

Campionati austriaci juniores[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (DE) Gertrud Gabl, su oesv.at - ÖSV-Siegertafel, Federazione sciistica dell'Austria (Österreichischer Skiverband). URL consultato l'8 ottobre 2015.
  2. ^ (DE) Stephanie Geiger, Franz Gabl zum Gedenken, in skiclubarlberg.at. URL consultato l'8 ottobre 2015.
  3. ^ (DE) Verunglückte Skifahrer, in sport.orf.at, ORF, 31 ottobre 2011. URL consultato l'8 ottobre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]