Isoprene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Isoprene
formula di struttura dell'isoprene
formula di struttura dell'isoprene
Rappresentazione tridimensionale della molecola di isoprene
Rappresentazione tridimensionale della molecola di isoprene
Isoprene-3d.png
Nome IUPAC
2-metil-1,3-butadiene
Nomi alternativi
β-metildivinile
2-metilbutadiene
isopentadiene
emiterpene
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC5H8
Massa molecolare (u)68,12
Aspettoliquido incolore molto volatile, odore caratteristico
Numero CAS78-79-5
Numero EINECS201-143-3
PubChem6557
SMILES
CC(=C)C=C
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)0,68
Solubilità in acquasolubile in solventi organici
Temperatura di fusione−146 °C (127,15 K)
Temperatura di ebollizione34 °C (307,15 K)
Tensione di vapore (Pa) a 293,15 K53,2 kPa
Indicazioni di sicurezza
Punto di fiamma−54 °C (219,15 K)
Limiti di esplosione1,5 - 8,9 %
Temperatura di autoignizione220 °C (493,15 K)
Simboli di rischio chimico
estremamente infiammabile tossico a lungo termine
pericolo
Frasi H224 - 350 - 341 - 412
Consigli P210 - 201 - 281 - 273 - 308+313 - 403+235 [1]

L'isoprene (nome IUPAC: 2-metil-1,3-butadiene) è un liquido incolore volatile con numero CAS 78-79-5.

È un idrocarburo alifatico del gruppo dei dieni, in particolare visto il suo doppio legame carbonio separato da un legame singolo, l'isoprene è un diene coniugato, odore pungente.

La sua importanza risiede nell'utilizzo industriale e nella sua biosintesi endogena, in organismi vegetali ed animali, quale precursore di importanti composti biochimici quali i terpeni (ad es. il carotene è un tetraterpene), il coenzima Q, il fitolo, il retinolo, il tocoferolo, il lanosterolo e altri.

È il precursore della gomma naturale.

Produzione industriale di isoprene[modifica | modifica wikitesto]

I processi di produzione dell'isoprene sfruttano essenzialmente le frazioni C5 derivate dal petrolio e, più convenientemente, specifiche reazioni di sintesi.

Isoprene da pentani e penteni[modifica | modifica wikitesto]

L'isoprene può essere ottenuto per deidrogenazione del 2-metilbutano e dei 2-metilbuteni ottenuti dal frazionamento dei pentani di topping e dei penteni di cracking. Si può utilizzare anche n-pentano previa isomerizzazione a 2-metilbutano.

Processo ENICHEM (attuale Versalis)[modifica | modifica wikitesto]

Sciogliendo acetone ed acetilene in ammoniaca liquida, alla pressione di 25 atm, catalizzatore idrossido di potassio, avviene una condensazione con produzione di 2-metil-3-butin-2-olo (MBI). MBI viene quindi parzialmente idrogenato a MBE che viene, in ultima battuta, disidratato cataliticamente su allumina.

Processo IFP (Institut Français du Pétrole)[modifica | modifica wikitesto]

Si sfrutta la condensazione tra due molecole di formaldeide e una di isobutene, per catalisi acida, con formazione di 4,4-dimetil-1,3-diossano. Per pirolisi catalitica, infine, il diossano elimina acqua e formaldeide (che viene riciclata) producendo isoprene.

Processo Goodyear Tire and Scientific Design Co.[modifica | modifica wikitesto]

Sfrutta tre stadi:

  • dimerizzazione del propene, catalizzata da un trialchilalluminio, a 2-metil-1-pentene;
  • isomerizzazione del 2-metil-1-pentene a 2-metil-2-pentene;
  • pirolisi del 2-metil-2-pentene, con acido bromidrico catalizzatore, a isoprene.

Utilizzo per sintesi di polimeri[modifica | modifica wikitesto]

Circa il 95% dell'isoprene prodotto è destinato alla produzione di cis-1,4-poliisoprene, analogo sintetico del caucciù ottenuto con l'ausilio di catalizzatori stereospecifici quali il complesso trialchilalluminio-TiCl4. Il restante 5% è utilizzato per produrre la gomma copolimerica isobutene-isoprene e altre materie plastiche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ scheda dell'isoprene su IFA-GESTIS

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 42800 · LCCN (ENsh85068663 · BNF (FRcb119769278 (data) · J9U (ENHE987007565407505171 · NDL (ENJA00576150
  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia