Dieni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con il termine dieni si indica una classe di composti aventi due doppi legami.[1]

Nel caso più generale i doppi legami intervengono tra atomi qualsiasi, mentre si parla di alcadieni (o diolefine) per indicare i composti idrocarburici aventi due doppi legami C-C.[2] Si parla inoltre di eterodieni nel caso in cui ai doppi legami partecipi almeno un eteroatomo.[1]

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

I dieni possono essere distinti in:

  • dieni isolati : presentano due doppi legami separati da due o più legami semplici;
  • dieni coniugati: presentano due doppi legami separati da un solo legame singolo;[1]
  • dieni cumulati (o alleni): presentano due doppi legami consecutivi.[1]

I dieni coniugati sono più stabili rispetto agli altri dieni.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) IUPAC Gold Book, "dienes"
  2. ^ (EN) IUPAC Gold Book, "alkenes"

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

chimica Portale Chimica: Il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia