Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Homare Sawa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Homare Sawa
Homare Sawa 2015 (cropped).jpg
Nazionalità Giappone Giappone
Altezza 164 cm
Peso 55 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirata 2015
Carriera
Squadre di club1
1991-1998 Yomiuri Beleza 136 (79)
1999 Denver Diamonds ? (?)
2000-2003 Atlanta Beat (WUSA) 55 (13)
2004-2009 NTV Beleza 85 (47)
2009-2010 Washington Freedom Wash. Freedom 43 (6)
2009-2010 NTV Beleza 4 (2)
2011-2015 INAC Kobe 75 (10)
Nazionale
1993-2015 Giappone Giappone 204 (83)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Germania 2011
Argento Canada 2015
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 24 novembre 2014 (club)
9 giugno 2015 (Nazionale)

Homare Sawa (in giapponese: 澤穂希; Tokyo, 6 settembre 1978) è un'ex calciatrice giapponese, di ruolo attaccante.

Ha concluso la carriera di club con l'INAC Kobe Leonessa al termine della stagione 2014-2015 e con la nazionale giapponese alla conclusione del Mondiale di Canada 2015.

Grazie alle sue sei convocazioni ad altrettante edizioni del campionato mondiale, al 2015 divide, assieme alla brasiliana Miraildes Maciel Mota, più conosciuta come "Formiga", il primato della giocatrice più volte convocata in un mondiale di calcio femminile.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la maglia della nazionale giapponese ha partecipato ai mondiali del 1995, 1999, 2003, 2007, 2011 e del 2015 ed ai giochi olimpici estivi di Atlanta 1996, Atene 2004, di Pechino 2008 e di Londra 2012.

Nell'edizione dei campionati del mondo femminili di calcio 2011, svoltasi in Germania, oltre che a conquistare il titolo di Campione del Mondo col Giappone, di cui è stata in tale occasione il capitano, ha conquistato anche il titolo di capocannoniere Golden Shoe FIFA, il Pallone d'oro come Most Valuable Player FIFA, nonché il premio Fair Play FIFA.

Il 9 gennaio 2012 vince il FIFA Women's World Player of the Year. Dopo aver conquistato l'argento ai Giochi della XXX Olimpiade a Londra, annuncia il suo ritiro, ma ci ripensa e guida le Samurai alla vittoria nella Coppa d'Asia femminile.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2011
Londra 2012

Note[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]