Alexia Putellas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alexia Putellas
AlexiaPutellas-UEFAChampionsLeaguefinal.jpg
Putellas al Barcellona nel 2019
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 173 cm
Peso 67 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, Attaccante
Squadra Barcellona
Carriera
Giovanili
2001-2005Sabadell
2005-2006Barcellona
2006-2010Espanyol
Squadre di club1
2010-2011Espanyol24 (3)
2011-2012Levante34 (15)
2012-Barcellona271 (117)
Nazionale
2011-2013Spagna Spagna U-179 (4)
2011-2013Spagna Spagna U-1920 (13)
2013-Spagna Spagna92 (22)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio femminile Under-17
Oro 2010, 2011
Transparent.png Europei di calcio femminile Under-19
Argento Turchia 2012
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 novembre 2021

Alexia Putellas Segura (Mollet del Vallès, 4 febbraio 1994) è una calciatrice spagnola, centrocampista o attaccante del Barcellona e della nazionale spagnola.

Considerata una delle migliori calciatrici della sua generazione,[1][2] nella sua carriera ha vinto per due volte il Pallone d'oro (2021[3] e 2022). Inoltre, è stata eletta per due volte UEFA Women's Player of the Year (2021 e 2022) e per una volta The Best FIFA Women's Player (2021).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Putellas con il Barcellona nel 2016.

Putellas si forma tra Sabadell, Barcellona ed Espanyol. Esordisce in prima squadra proprio nell'Espanyol, prima di trasferirsi nel 2011 al Levante. Dopo una sola stagione, passa al Barcellona. Nella stagione 2020-2021 è protagonista della vittoria nella UEFA Women's Champions League.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Putellas viene convocata nella nazionale spagnola Under-17, affidata al tecnico Jorge Vilda, debuttando il 24 ottobre 2009 nella partita pareggiata 2-2 con le pari età della Serbia, in occasione del primo turno di qualificazione agli Europei di categoria 2010. L'anno del debutto è anche quello del suo primo trofeo internazionale, nonché primo trofeo delle spagnole Under-17, conquistato nella sofferta finale del 26 giugno 2010 giocata contro le avversarie dell'Irlanda e conclusasi ai tiri di rigore dopo che i tempi regolamentari erano terminati a reti inviolate.

La prestazione permette alla sua nazionale di partecipare al mondiale di Trinidad e Tobago 2010 dove viene impiegata in tutte e cinque le partite del torneo. Inserita nel gruppo C con Giappone e Nuova Zelanda, ha nuovamente occasione, il 6 settembre, di siglare una rete nella fase a gironi del torneo, quella del parziale 2-0 sulle giapponesi (partita terminata poi 4-1 per le spagnole). Promossa ai quarti, la squadra affronta e vince con il risultato di 2-1 le pari età del Brasile. Persa la semifinale per 1-2 contro la Corea del Sud, le spagnole conquistano il terzo posto nella finalina giocata all'Hasely Crawford Stadium di Port of Spain e vinta per 1-0 sulle avversarie della Corea del Nord.[4]

Jorge Vilda la inserisce in rosa anche nella formazione che disputa l'Europeo Under-17 2011. Putellas ha così l'occasione di vincere il suo secondo titolo internazionale, conquistato il 31 luglio 2011 battendo per 1-0 le avversarie della Francia.

Durante il 2011 Putellas viene convocata nella formazione Under-19 che affronta le qualificazioni all'Europeo di categoria di Turchia 2012. La squadra, ottenuto l'accesso alla fase finale e inserita nel girone B, supera il gruppo al primo posto, condividendolo con la Svezia. Nella fase a eliminazione diretta gioca e vince la semifinale superando il Portogallo per 1-0, e rincontra la Svezia, con la quale aveva pareggiato 0-0 la prima fase, nella finale del 14 luglio 2012. Il risultato, bloccato nuovamente sullo 0-0 dopo i tempi regolamentari, si sblocca al 108º minuto, con la rete della svedese Malin Diaz Pettersson, e fa sfumare a Putellas la possibilità di conquistare il suo personale terzo titolo internazionale. Con la nazionale spagnola Under-19 totalizzerà, tra il 2011 e il 2013, 20 presenze realizzando 13 reti.

Putellas con la nazionale spagnola nel 2018.

Il debutto con la maglia della nazionale maggiore avviene nel 2013, anno in cui sigla anche la sua prima rete nell'amichevole di preparazione al campionato europeo 2013 giocata a Vejle e pareggiata 2-2 con le avversarie della Danimarca.[5] Il giorno seguente, il responsabile tecnico Ignacio Quereda conferma la sua presenza nella rosa delle 23 atlete scelte per rappresentare la Spagna alla fase finale dell'Europeo di Svezia 2013.[6] La squadra, inserita nel Gruppo C, supera la fase a gironi classificandosi seconda dopo la Francia, anche grazie alla rete siglata al 93º minuto e che fissa sul 3-2 il risultato della partita vinta il 12 luglio sull'Inghilterra.[7] Putellas gioca tutti i 90 minuti della partita dei quarti di finale del 22 luglio, incontro dove le spagnole vengono eliminate dalla Norvegia con il risultato di 3-1.

Nell'ottobre 2013 viene nuovamente convocata per le qualificazioni al campionato mondiale, nel Gruppo 2, dove riesce ad ottenere la prima posizione per poter accedere così alla fase finale.

Nel 2015 prende parte al campionato mondiale, che vede la Spagna eliminata nella fase a gironi. Due anni dopo partecipa al campionato europeo, dove la nazionale spagnola esce ai quarti di finale.

Nel 2019 viene convocata per il campionato mondiale, competizioni in cui la sua nazionale viene eliminata allo stadio degli ottavi di finale.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Barcellona: 2012, 2014, 2015

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Barcellona: 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015, 2019-2020, 2020-2021, 2021-2022
Espanyol: 2010
Barcellona: 2013, 2014, 2017, 2018, 2019-2020, 2020-2021, 2021-2022
Barcellona: 2020, 2022

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Barcellona: 2020-2021

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2010, 2011
2017
2018

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2020-2021, 2021-2022
Miglior centrocampista: 2020-2021
2021, 2022
Miglior calciatrice dell'anno: 2021,2022
2021

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Alexia Putellas is 'The Best', su fcbarcelona.com, 17 gennaio 2022. URL consultato il 17 ottobre 2022.
  2. ^ (EN) Rich Laverty, The 100 best female footballers in the world 2020, su theguardian.com, 8 dicembre 2020. URL consultato il 17 ottobre 2022.
  3. ^ Alexia Putellas è stata premiata con il Pallone d'Oro femminile, su ilpost.it, 29 novembre 2021. URL consultato il 29 novembre 2021.
  4. ^ FIFA, Alexia Putellas.
  5. ^ (ES) Cesáreo Martín González, Dinamarca 2-2 España: grandes sensaciones en la última prueba preparatoria, su Vavel.com, 29 giugno 2013. URL consultato il 3 agosto 2013.
  6. ^ (EN) Spain stick with tried and trusted, su UEFA.com, 29 giugno 2013. URL consultato il 3 agosto 2013.
  7. ^ (EN) Javier de la Casa, The Euro is on Spain's side, su Marca.com, 12 luglio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN3586164191743018740002 · LCCN (ENno2021130808 · GND (DE1249950627 · WorldCat Identities (ENlccn-no2021130808