Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Kozue Andō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kozue Andō
Kozue Andō 2011 3.jpg
Kozue Ando nel 2011
Nazionalità Giappone Giappone
Altezza 164 cm
Peso 55 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Urawa Reds
Carriera
Squadre di club1
2002-2009Urawa Reds146 (98)
2009-20132001 Duisburg58 (19)
2013-20151. FFC Francoforte52 (16)
2015-2017SGS Essen35 (5)
2017-Urawa Reds? (?)
Nazionale
1999-Giappone Giappone123 (19)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Germania 2011
Argento Canada 2015
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 ottobre 2017 (club)
5 aprile 2015 (Nazionale)

Kozue Andō (安藤 梢 Andō Kozue?; Utsunomiya, 9 luglio 1982) è una calciatrice giapponese, attaccante dell'Urawa Reds e della nazionale giapponese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Kozue Andō inizia la sua carriera professionistica in Giappone vestendo la maglia del Saitama Reinas dal 2002 per tre stagioni, vincendo il titolo nazionale nel 2004. Rimane in rosa anche dopo l'affiliazione al club maschile Urawa Red Diamonds, quando la squadra ne diventa la sua sezione femminile, rimanendo per altre cinque stagioni, raggiungendo il secondo posto in campionato nel 2006 e rivincendo il titolo nel 2009.

Appagata dall'obiettivo raggiunto, Andō decide di continuare la carriera all'estero sottoscrivendo un contratto con il 2001 Duisburg per giocare in Frauen-Bundesliga, il livello di vertice del campionato tedesco di calcio femminile. Con le biancoverdi gioca tre stagioni, fino al dissolvimento della società per problemi finanziari, ottenendo il suo primo titolo estero in carriera, la DFB-Pokal der Frauen (Coppa di Germania femminile) al termine della stagione 2009-2010.

Durante il calciomercato estivo 2013 trova un accordo con il 1. FFC Francoforte, formazione con cui vince nuovamente la DFB-Pokal nel 2014 e la UEFA Women's Champions League al termine dell'edizione 2014-2015. Formalmente ancora legata al club tedesco, all'inizio della stagione 2015-2016 non risulta in rosa a causa della lunga riabilitazione conseguente alla frattura alla caviglia contratta durante il Mondiale di Canada 2015.

Al termine della stagione 2016-2017 ha lasciato l'SGS Essen per tornare in Giappone tra le fila dell'Urawa Reds[1].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Viene selezionata per vestire la maglia della Nazionale giapponese nel 1999.

Andō con la maglia della Nazionale giapponese nel 2011

Il 1º maggio 2015 è inserita nella rosa ufficiale delle atlete a disposizione del selezionatore Norio Sasaki per l'edizione 2015 del campionato mondiale.[2] Alla prima partita del torneo, l'8 giugno, vinta dalle giapponesi sulla Svizzera per 1-0 su calcio di rigore,[3] Andō rimane vittima di un grave infortunio quando al 28' sull'uscita del portiere avversario Gaëlle Thalmann, sanzionato per questo con un cartellino giallo, è costretta ad abbandonare il terreno di gioco sostituita da Yuika Sugasawa, episodio che poi frutterà il rigore realizzato da Aya Miyama che deciderà l'incontro. Gli accertamenti medici indicano la frattura della caviglia e la conclusione forzata del suo terzo mondiale.[4]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Urawa Red Diamonds Ladies: 2004, 2009
FCR 2001 Duisburg: 2009-2010
1. FFC Francoforte: 2013-2014
1. FFC Francoforte: 2014-2015

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Kozue Andō verlässt die SGS Essen, su sgs-essen.de, 12 maggio 2017. URL consultato il 9 ottobre 2017.
  2. ^ Nadeshiko Japan (Japan Women's National Team) squad, schedule - FIFA Women's World Cup Canada 2015, International Friendlies against New Zealand, Italy, su JFA.jp, 1º maggio 2015.
  3. ^ FIFA
  4. ^ (EN) Ando out of Women’s World Cup with ankle fracture, su The Japan Times, 10 giugno 2015. URL consultato il 6 ottobre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN295595505